Domenica 09 Agosto 2020 | 22:52

NEWS DALLA SEZIONE

Occupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Il caso
Taranto, la tenente sotto accusa per il balletto al giuramento dei sottufficiali della Marina

Taranto, balletto per TikTok al giuramento dei sottufficiali della Marina: tenente sotto accusa

 
L'inchiesta
Taranto, lesioni colpose,. Indagati 10 medici

Taranto, perde una gamba dopo il ricovero: indagati 10 medici per lesioni colpose

 
difesa
Taranto, lavori alla base navale. Soddisfatta la Marina

Taranto, lavori alla base navale. Soddisfatta la Marina

 
Verso il voto
Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

 
l'iniziativa
Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

 
nel Tarantino
Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

 
IL PROGETTO
Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

 
L'INCONTRO

Ex Ilva Taranto, vertice sull’indotto convocato dal Governo

 
L'appello
Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

 
La decisione
Mittal Taranto, concessa muova proroga facoltà d'so per altoforno 2

Mittal Taranto, concessa nuova proroga della facoltà d'uso per Altoforno 2

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

taranto

«Aumentiamo i posti letto previsti all’ospedale Moscati»: parla il dg della Asl

L’intervista della «Gazzetta» a Stefano Rossi

Apre reparto pneumologia, si parte con 10 posti letto

Stefano Rossi, direttore generale della Asl di Taranto, illustra la situazione sui contagi da coronavirus a Taranto e quella degli ospedali, soprattutto il Moscati, hub Covid.

Dottor Rossi siamo in emergenza?

«Non è satura la disponibilità del Moscati dove abbiamo indicato complessivamente 109 posti letto di cui 20 saranno allestiti a breve dall’Asset (Agenzia regionale dello Sviluppo sostenibile del Territorio) in un prefabbricato che sarà allestito in settimana nell’area di parcheggio a ridosso dell’ingresso delle Malattie Infettive».

Come sarà utilizzata quest’area?

«Potrebbe essere una zona filtro in quanto a metà strada tra la postazione del 118 e le Malattie Infettive. Allestiremo quei posti con testa letto con ossigeno per cui, man mano che si determineranno le esigenze, valuteremo il miglior utilizzo. Per ora, al netto di questi 20 posti, abbiamo 89 posti all’interno a fronte di un una sessantina di pazienti quotidianamente ricoverati. Adegueremo, dunque, la risposta come abbiamo fatto in questi giorni per la Rianimazione dove ai 9 posti e ai 3 recuperati nel quartiere operatorio, abbiamo aggiunto altri 10».

Intanto, l’ospedale di Mottola, destinato al post-Covid, è inutilizzato….

«Non l’abbiamo ancora utilizzato perché non abbiamo ancora saturato i posti del Moscati. Lì ci sono 30 posti letto già allestiti ed ampliabili sino a 50 trattandosi di una struttura che dovevamo inaugurare come hospice e, dunque, attrezzata con stanze singole con bagno».

Conferma, intanto, una spesa di 10 mila euro per l’utilizzo della Casa di Cura Villa Verde dove è trasferita l’Oncologia, e di 5 mila per la Casa di Cura D’Amore dove è stata trasferita l’Ematologia?

«Il decreto legge n. 18 del 17 marzo prevede espressamente un parametro di indennizzo, pari a 0,43% del valore medio di mercato, per l’utilizzo di strutture di privati per l’emergenza Covid. Alla D’Amore sono 1400 mq, alla Villa Verde 2800 mq. La nostra stima di mercato è stata di 5 mila per la D’Amore e 10 mila per la Villa Verde. A questo si aggiunga che in entrambe le strutture, baricentriche al bacino di utenza che presenta una prevalenza epidemiologica in ambito oncologico ed oncoematologico, c’è un set diagnostico di eccellenza, dalla Rianimazione alla Risonanza, alla Tac, alla Medicina nucleare ad altra strumentazione diagnostica più avanzata, sale operatorie, camere mortuarie. Dunque, ciò che c’era al Moscati e che non avremmo trovato nella struttura di Mottola che è un ospedale ristrutturato nel 2004, ma mai rientrato in funzione come ospedale, riconvertito e pienamente funzionante come presidio ambulatoriale, sede del Ppi ed altro ancora. Altro che spreco! Certo, al momento è fermo come tutta l’attività ambulatoriale per effetto dell’emergenza in atto».

Le prestazioni erogate nel privato hanno un costo suppletivo?

«Loro ci erogano già un’offerta di prestazioni all’interno del tetto di spesa e di cui noi già beneficiamo.
L’utilizzo dell’ospedale di Mottola richiederà anche il trasferimento di personale?

Il setting previsto è per post acuti, pazienti che, pur essendo positivi, non richiedono una notevole attività assistenziale. Noi avevamo già reclutato il personale per l’hospice che sarà attivato nel momento in cui ci servirà».

Pienamente funzionante, invece, il laboratorio analisi al SS. Annunziata per i tamponi Covid?

«Da lunedì della scorsa settimana, siamo partiti con una piastra che processa 12 kit alla volta ogni tre ore e mezzo. Da ieri (l’altro ieri, ndr) sono partiti i test veloci su una piastra che in 80 minuti processa 8 test. Strumentazione che funziona continuamente, ad eccezione della notte in attesa del personale. Stiamo, infatti, scorrendo la graduatoria dei tecnici di laboratorio i primi due dei quali potranno arrivare a metà aprile, un altro ai primi di maggio. Ma si tenga conto che i risultati devono essere refertati dai medici che, come al solito, sono merce rara».

In pista l’ipotesi di fare screening sui sanitari?

«L’aumento della capacità di processo sarà utilizzata in prima battuta per i degenti perché significa accelerare sulla destinazione del percorso. In seconda battuta, valuteremo i dipendenti che devono rientrare in servizio e per quelli sottoposti ad eventuale indagine epidemiologica».

Quanti sono i pazienti già guariti?

«C’è un flusso continuo. È chiaro che, però, siamo ancora in fase di crescita dei contagi. Il numero dei pazienti che escono non è ancora pari al numero dei degenti in ingresso. Fortunatamente la crescita è lenta».

Quali i protocolli di cura utilizzati?

«Il Tocilizumab, il farmaco per curare l’artrite reumatoide, viene regolarmente utilizzato anche da noi. Inoltre, utilizziamo tutti gli altri farmaci previsti dai protocolli dello Spallanzani che è hub nazionale».

Come stiamo messi a dpi?

«Purtroppo è l’emergenza nell’emergenza, nazionale. Siamo impegnati a 360 gradi. Fortunatamente il territorio si è mosso. L’essenziale c’è e tutto viene prioritariamente inviato al Moscati».

E i ventilatori?

«Oltre a tutto ciò che già c’è e in attesa degli strumenti che dovrebbero arrivare dalla Protezione civile, abbiamo fatto una verifica di ciò che è recuperabile negli altri presidi ospedalieri dove e lasceremo ciò che è funzionale alle urgenze. Sposteremo la strumentazione necessaria all’occorrenza, ma al momento anche grazie alle donazioni i respiratori ci sono».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie