Giovedì 12 Dicembre 2019 | 03:53

NEWS DALLA SEZIONE

Serie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
avetrana
Caso Scazzi, troppe bugie: chiesti 5 anni per Ivano Russo, 4 per Misseri: a gennaio il verdetto

Caso Scazzi, troppe bugie: chiesti 5 anni per Ivano Russo, 4 per Misseri: a gennaio il verdetto

 
Dopo stop ad Afo 2
Mittal: manovra, si valuta fondo 15mln per lavoratori ex Ilva. Giudice spegne Afo2

Taranto, Mittal ai sindacati: parte cassa integrazione per oltre 3500. «Lavoratori come scudi umani»

 
nel Tarantino
Montemesola, percepiva reddito di cittadinanza ma gestiva un bar: sanzioni per oltre 80mila euro

Montemesola, percepiva reddito di cittadinanza ma gestiva un bar: sanzioni per oltre 80mila euro

 
la tragedia
Mistero in Nicaragua, ucciso 54enne di Martina Franca

Mistero in Nicaragua, ucciso 54enne di Martina Franca

 
il siderurgico
Mittal, lavoratori in sciopero, in mille da Taranto in piazza a Roma. Afo 2, ok da Procura

Taranto, l'ex Ilva si ferma: giudice dice no a proroga Afo 2. La rabbia dei lavoratori a Roma VD

 
è ai domiciliari
Taranto, strappa borsa a una vecchietta per strada: arrestata 28enne

Taranto, strappa borsa a un'anziana per strada: arrestata 28enne

 
Ambiente
Torricella, sversavano liquami in campagna: arrestati zio e nipote

Torricella, sversavano liquami in campagna: arrestati zio e nipote

 
A Taranto
Mittal, volantini dei sindacati in fabbrica, dalle 23 lavoratori in sciopero

Mittal, parte sciopero: mille lavoratori in piazza a Roma. Afo 2, ok da Procura

 
Il siderurgico
Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariInfortunio sul lavoro
Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
FoggiaVertice in Prefettura
Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

 
Brindisitrasporti
Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

 
Leccea surbo
Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

 
Batle dichiarazioni
Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

 
Potenzanel Potentino
Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

 
Materanel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 

i più letti

Dopo ok del Miur

Medicina a Taranto, le lezioni forse ripartono dal 20 novembre

La formalizzazione dovrebbe avvenire nella seduta del Senato accademico del 19

Medicina a Taranto, le lezioni forse ripartono dal 20 novembre

Tornano le lezioni di Medicina a Taranto probabilmente dal 20 novembre. Annunciata l’altro ieri dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione Economica e agli Investimenti, Sen. Mario Turco, la nota ministeriale che autorizza la riattivazione del canale formativo a Taranto è pervenuta agli organi accademici solo ieri. Ad annunciarlo lo stesso ateneo barese. «L’Università di Bari, sentita la Scuola di Medicina – viene comunicato -, provvederà quanto prima ad adottare le opportune deliberazioni acquisito il parere favorevole del Senato Accademico per ciò che concerne le modalità di frequenza delle lezioni. Appena formalizzato questo passaggio, all’inizio della prossima settimana, sulla home page della Scuola di Medicina sarà pubblicato il calendario delle attività che saranno erogate nel canale formativo di Taranto». Fin qui la nota che rimanda ad una formalizzazione che potrebbe avvenire nella seduta del Senato accademica del 19 novembre.

Intanto, è stata rimessa in moto la macchina organizzativa soprattutto per confermare e dare attuazione a quanto annunciato agli studenti che saranno ora liberi di scegliere tra Bari e Taranto. Non pochi erano stati coloro che, tra i 60 immatricolati a Taranto, avevano contestato questa sede e che, poi, avevano accolto con soddisfazione il blocco a Taranto (causato da una nota ministeriale che indicava quella tarantina come sede non accreditata) e il conseguente trasferimento a Bari. Dopo il chiarimento del 30 ottobre al Ministero (quella tarantina non è una nuova sede, ma una sede didattica di un corso regolarmente accreditato a Bari), l’ipotesi di ritorno delle lezioni a Taranto aveva suscitato confusione e delusione.

Non in tutti gli studenti, però, un gruppo dei quali (non solo tarantini) sono ben lieti di poter studiare qui. Ma, a questo punto, chi vorrà potrà rimanere a Bari, assicura anche la nota ministeriale come riferito l’altro ieri dal sen. Turco. A Taranto – avevano sostenuto il presidente della Scuola di Medicina, Loreto Gesualdo – si farà lezione anche con un solo studente. È evidente, però, che c’è l’interesse a far crescere la sede tarantina. «Noi stiamo facendo partire a Taranto un corso sperimentale in Medicina che guarderà molto anche all’aspetto lavorativo. Creeremo una Medicina di precisione per le malattie del lavoro», ha ribadito il prof. Gesualdo che ieri ha incontrato i rappresentanti degli studenti e quest’oggi incontrerà tutti i 300 studenti immatricolatisi a Bari. Vuol parlare con tutti ed a tutti offrire le medesime opportunità incentivanti (borse di studio) che saranno messe in campo dall’amministrazione comunale di Taranto probabilmente destinando a questo le risorse previste per Medicina (250 mila euro) nell’ambito dell’accordo di programma triennale siglato nei mesi scorsi. Ma l’offerta incentivante non sarà solo di carattere economico.

Il prof. Gesualdo insiste, soprattutto, sulla formazione che sarà erogata su Taranto e che, novità assoluta, si avvarrà delle opportunità offerte dal «ospedale virtuale». Anzi, proprio per vedere da vicino realtà di questo tipo, il prof. Gesualdo sarà lunedì presso l’università di Lublino, dotata di strumentazione d’avanguardia in questo ambito. Insieme a lui, ci saranno tra gli altri anche il direttore generale dell’Asl Ta, Stefano Rossi, e la studentessa tarantina che ha sin dall’inizio opzionato convintamente Taranto.
Maria Rosaria Gigante

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie