Venerdì 19 Agosto 2022 | 01:22

In Puglia e Basilicata

Il caso

Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

caporalato

L’uomo aveva reclutato senza regolare assunzione tre nordafricani di età tra 26 e 35 anni, tutti con permesso di soggiorno

25 Giugno 2019

Redazione online

BARI - Un 39enne del Marocco, abitante nella contrada Pantano di Ginosa Marina (Taranto), è stato arrestato dai Carabinieri nell’ambito di una operazione anticaporalato, per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. L’uomo aveva reclutato senza regolare assunzione tre nordafricani di età tra 26 e 35 anni, tutti con permesso di soggiorno, destinandoli al lavoro nei campi.

Nel corso delle indagini sono emerse le loro condizioni di sfruttamento: erano pagati 30 euro per 9 ore di lavoro giornaliere, ma venivano decurtati 5 euro per il trasporto. Il proprietario del terreno, un 71enne di Castellaneta (Taranto), è stato denunciato quale datore di lavoro per gli stessi reati.

Gli sono state contestate anche violazioni amministrative per 16.400 euro e comminate ammende per 18.300 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725