Domenica 21 Ottobre 2018 | 14:52

NEWS DALLA SEZIONE

Nella città vecchia
Taranto, nel ristorante di pescel'energia elettrica era... a sbafo

Taranto, nel ristorante di pesce l'energia elettrica er...

 
Scoperta dal Noe di Lecce
Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Nel Tarantino
S.G. Jonico, autocarro investe e uccide ciclista 80enne

San Giorgio Jonico, autocarro investe e uccide ciclista...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Lotta allo spaccio
Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un casolare: 2 arresti

Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un ca...

 
Il caso
Taranto, provocò un incidente in cui una bimba rimase gravemente ferita: a giudizio 23enne

Taranto, provocò incidente e bimba perse una mano: a gi...

 
Il siderurgico
Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori...

 
A Sava (TA)
Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per dr...

 
Sanità
Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

a laterza

Un sabato sera in gravina per ammirare la sua «vita notturna»

«La vita di notte» è una iniziativa proposta dall’Oasi Lipu di Laterza, nell’ambito degli Eventi-Natura 2018 programmati dall’associazione ambientalista

rapace

LATERZA - Civette, barbagianni, gufi, assioli. E il silenzio della notte: appuntamento d’eccezione, alle ore 21 di domani, sabato, nel cuore del Parco regionale della Terra delle Gravine. È, appunto, «La vita di notte», iniziativa proposta dall’Oasi Lipu di Laterza, nell’ambito degli Eventi-Natura 2018 programmati dall’associazione ambientalista, in stretta collaborazione con la Provincia di Taranto e il Comune di Laterza. Enti, questi ultimi, per i quali la stessa Lipu gestisce l’oasi della «Gravina di Laterza» dal 1999: risale all’8 giugno di quell’anno la prima convenzione «a tre» (per la Lipu firmò l’etologo Danilo Mainardi, recentemente scomparso, allora presidente della Lega italiana per la protezione degli uccelli).

Saranno loro, dunque, i rapaci notturni, i protagonisti della serata. Protagonisti, forse inconsapevoli, che da sempre popolano gli anfratti e la vegetazione «mediterranea» dello spettacolare canyon laertino, grazie anche ai «ciclici» rilasci effettuati, in intesa con la Lipu, dal centro recupero dell’Osservatorio faunistico regionale di Bitetto, presidio che accoglie, cura e riabilita, in collaborazione con il Dipartimento di Medicina veterinaria dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, la fauna selvatica affidata allo stesso osservatorio da autorità competenti e privati cittadini. L’ultimo è del settembre scorso: splendidi esemplari di assiolo (il più piccolo dei rapaci notturni) e di civetta e di falco grillaio furono liberati nel cielo della gravina, sotto lo sguardo incantato di ragazze e ragazzi della scuole cittadine.

L’evento. Dopo un’interessante, e «propedeutica», diaproiezione introduttiva sul tema dell’incontro, a cura dello staff e dei volontari della Lipu, i partecipanti si incammineranno in escursione notturna lungo i sentieri dell’Oasi, orecchie spalancate nel silenzio della gravina, ad ascoltare i versi degli «Strigiformi» nascosti nel buio, fra arbusti, alberi e rocce. Il programma: raduno e registrazione dei partecipanti alle ore 21 di domani, al centro visite Lipu di località Selva San Vito; presentazione dell’incontro in aula didattica alle 21,15; escursione alla ricerca i rapaci notturni alle 21,45; rientro al centro visite previsto intorno alle 23. Per partecipare a «La vita di notte» è necessario prenotarsi, esclusivamente per via telefonica, ai numeri 3393311947 (Vittorio Giacoia, responsabile Lipu) e 3203898712 (Manuél Marra, operatore didattico). È consigliato indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking o da ginnastica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400