Giovedì 18 Aprile 2019 | 16:17

NEWS DALLA SEZIONE

ESERCITO
Lecce, commemorata la battaglia di Koplikuil 31° reggimento carri ricorda il passato

Lecce, commemorata la battaglia di Kopliku
il 31° reggimento carri ricorda il passato

 
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Brindisi, emergenza alluvioni in Iranpartito dalla base Onu aereo con aiuti

Brindisi, emergenza alluvioni in Iran
partito dalla base Onu aereo con aiuti

 
AERONAUTICA MILITARE
Sei F-35 del 32° Stormo di Amendolaalla esercitazione Iniohos in Grecia

Sei F-35 del 32° Stormo di Amendola
alla esercitazione Iniohos in Grecia

 
MARINA MILITARE
Taranto, consegna del brevettoa 24 nuovi sommergibilisti

Taranto, consegna del brevetto
a 24 nuovi sommergibilisti

 
LA VISITA
Gioia, il comando della "Pinerolo"a lezione di logistica operativa

Gioia, il comando della "Pinerolo"
a lezione di logistica operativa

 
AERONAUTICA MILITARE
Da Gioia del Colle a Bergamovolo sanitario salva vita

Da Gioia del Colle a Bergamo
volo sanitario salva vita

 
AERONAUTICA MILITARE
Le Frecce Tricolori e San Nicolala tradizione si rinnova ancora

Le Frecce Tricolori e San Nicola
la tradizione si rinnova ancora

 
GUARDIA COSTIERA
Bari, la Giornata del narein porto la nave Diciotti

Bari, la Giornata del mare
in porto la nave Diciotti

 
AERONAUTICA MILITARE
Velivolo tedesco perde contatto radioi jet del 36° lo intercettano sul Montenegro

Velivolo tedesco perde contatto radio
i jet del 36° lo intercettano sul Montenegro

 
COMUNICATO DELLA DIFESA
"Il contingente italiano in Libiacontinua ad operare regolarmente"

"Il contingente italiano in Libia
continua ad operare regolarmente"

 
MARINA MILITARE
Le forze speciali libanesia lezione dal "San Marco"

Le forze speciali libanesi
a lezione dal "San Marco"

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
PotenzaA potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
TarantoLieto Evento
Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

AERONAUTICA MILITARE

Galatina, l'Università del volo
forma i top-gun del futuro

Una storia di eccellenza made in Italy con il miglior sistema di addestramento integrato del mondo

Galatina, l'Università del voloforma i top-gun del futuro

I jet del 61° Stormo in volo

GALATINA – L’unica nota stonata sono gli ulivi divorati dalla xylella prima di arrivare alla base. Il colore argento delle chiome ha lasciato il posto ad un marrone ruggine simbolo di morte.
Il resto è vita: il parcheggio dei visitatori pieno, come quello del personale; il rombo dei jet accompagna le lezioni degli allievi; le lezioni ai simulatori scandiscono i ritmi della giornata.
L’aeroporto “Fortunato Cesari” di Galatina, ospita il 61° Stormo dell’Aeronautica militare. In questo angolo del Salento dal 1946 il Paese con le stellette forma i piloti da caccia, gli eredi di Francesco Baracca. Una storia di successo tutta italiana, di eccellenza tricolore, in grado di sgretolare miti e leggende. Perché qui nascono anche quelli che un domani diventeranno i top gun americani.


No, non è una fake news. Stati Uniti, Francia, Spagna, Austria, Grecia, Kuwait, Polonia, Singapore (l’elenco dei Paesi partner è lungo) hanno dovuto (qualcuno a malincuore) ammettere che il miglior sistema di addestramento integrato dei piloti è il nostro.
Il gioiello tecnologico attorno al quale gira il programma è il T-346A - per capirci, sta gradualmente sostituendo il velivolo MB339, quello delle Frecce Tricolori - costruito dalla Leonardo, l’unico in grado di formare i piloti che nei reparti operativi voleranno sui caccia di quarta e quinta generazione, come gli Eurofighter e gli F-35.


Le fasi addestrative a Galatina sono suddivise in tre livelli. Il secondo (il primo contatto con gli aerei a elica si svolge a Latina) serve a capire le attitudini dell’allievo. Se, cioè, dopo otto mesi di tirocinio, potrà dare il meglio sui jet, sugli elicotteri o sugli aerei da trasporto. Una volta superata la selezione, i futuri piloti da caccia restano nel Salento e affrontano le altre due fasi. Dai primi rudimentali concetti di combattimento aereo, al rifornimento in volo, alle missioni vere e proprie.
Per ottimizzare i costi si fa ricorso a quattro sofisticatissimi simulatori che riproducono esattamente cosa succede in volo, emergenze comprese. E’ qualcosa di più di un semplice videogioco. Il sistema è talmente sofisticato e avanzato al punto da poter condurre in tempo reale una missione al simulatore e una in volo, con due allievi diversi, inserendo contromisure, minacce, condizioni meteo particolari .


L’elettronica la fa a padrone anche sul T346. Questo però non è un limite, ma un vantaggio, in quanto il pilota si può concentrare esclusivamente sulla missione.
Oggi l’iter addestrativo prevede 80 voli e 80 missioni sul simulatore: a parità di ore di volo, rispetto al passato, la preparazione di un pilota “combat ready” è decisamente superiore.


Le potenzialità della base di Galatina, perfettamente integrata nel territorio, non è ancora al top. I margini di crescita sono ancora elevati. Tra qualche anno arriverà il T-345 che manderà definitivamente in pensione gli MB339 e sarà utilizzato nella seconda e nella terza fase del programma addestrativo. E aumenteranno gli spazi per ospitare gli allievi stranieri. Ci sono tre gruppi di volo (il 61° forma anche gli istruttori di volo) e un reparto manutenzione velivoli pronti a sintetizzare quotidianamente le capacità e la grinta che continuano a rendere unici gli italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400