Venerdì 18 Gennaio 2019 | 12:11

NEWS DALLA SEZIONE

IL REPORTAGE
La Brigata Pinerolo e la missione in Iraqun consuntivo dell'impegno fuori area

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraq
un consuntivo dell'impegno fuori area

 
LA STORIA
Tscherkowo, l'inferno bianco degli italianila tragica ritirata descritta da chi c'era

Tscherkowo, l'inferno bianco degli italiani
la tragica ritirata descritta da chi c'era

 
ESERCITO
L'82° Reggimento fanteria "Torino"ricorda i caduti sul fronte russo

L'82° Reggimento fanteria "Torino"
ricorda i caduti sul fronte russo

 
L'ANALISI
"Sicurezza europea, coinvolgere la RussiaE nei Balcani Italia più protagonista"

"Sicurezza europea, coinvolgere la Russia
E nei Balcani Italia più protagonista"

 
ESERCITO
Con "ToroTen" si corre per beneficenzaBarletta, il 27 gennaio la gara più cool

Con "ToroTen" si corre per beneficenza
Barletta, il 27 gennaio la gara più cool

 
AFRICA
Mini tour di Conte in Niger e in CiadSono 92 i militari italiani a Niamey

Mini tour di Conte in Niger e in Ciad
Sono 92 i militari italiani a Niamey

 
IL PUNTO
Teheran verso arricchimento al 20 per centoRitiro Usa dalla Siria, le critiche di Riad

Teheran verso arricchimento al 20 per cento
Ritiro Usa dalla Siria, le critiche di Riad

 
L'INCHIESTA
Iraq, falde acquifere contaminatenel Paese dei fiumi Tigri e Eufrate

Iraq, falde acquifere contaminate
nel Paese dei fiumi Tigri e Eufrate

 
L'ANALISI
I combattenti eroi abbandonati con un tweetnessuno salverà i curdi al massacro

I combattenti eroi abbandonati con un tweet
nessuno salverà i curdi al massacro

 
DIFESA
Droni atomici subacqueila Marina russa ne avrà 32

Droni atomici subacquei
la Marina russa ne avrà 32

 
DIFESA
Arriva il primo sindacato con le stelletteSi comincia con l'Arma dei Carabinieri

Arriva il primo sindacato con le stellette
Si comincia con l'Arma dei Carabinieri

 

Il meteo

Scusi, ma domani piove?

Scusi, ma domani piove?

Il servizio meteo

GIOIA DEL COLLE – “Scusi, ma domani piove?”. L’addetto della stazione meteo, al centro della base, ha la risposta pronta: “Questo lo chieda al colonnello Laricchia”. Infatti il meteorologo più famoso della Puglia ha lavorato qui per anni. Qui non siamo in televisione. Le apparecchiature sono tante, all’interno e all’esterno della struttura. Sfornano dati ogni ora che vanno poi girati ai piloti, se sono in volo, o al centro operativo che provvede a elaborare previsioni e scenari.
Eolo, da queste parti, sbuffa di continua. Si diverte a spostare nuvole e correnti. Può capitare che la stazione meteo sia immersa nella nebbia, mentre sulla testata pista, ad una manciata di chilometri, splenda il sole. Gli addetti comunicano ai piloti in avvicinamento soprattutto la forza del vento e la visibilità. La sicurezza al volo è un meccanismo complesso.
Lo sanno bene in torre di controllo dove lo sguardo d’aquila del personale riesce a coprire anche una distanza di cinque chilometri. Il velivolo viene preso in consegna a vista nella fase finale (i radar ci sono sempre, sia chiaro) e portato quasi per mano sulla pista. Procedura indispensabile per scoprire eventuali avarie che potrebbero sfuggire al pilota: “Una volta sentimmo un botto, ci girammo e vedemmo il motore di un “Tornado” appena decollato in fiamme. Contattammo il pilota che non si era accorto dell’entità del danno. Spiegammo il problema, lui effettuò le manovre previste, scaricò il carburante e tornò indietro con un motore solo”.
Non dormono mai neanche quelli del servizio antincendio. Ogni velivolo ha una sua peculiarità e, in caso di incidente, va trattato in modo diverso. Se il gruppo non dovesse avere le risorse necessarie , sotto il profilo tecnico per un eventuale intervento, il velivolo non atterra, ma si dirige verso un’altra base.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400