Martedì 22 Gennaio 2019 | 13:06

NEWS DALLA SEZIONE

AERONAUTICA MILITARE
Martina Franca , cambio comandante al 16° Stormoai Fucilieri dell'aria arriva il colonnello Pellegrino

Martina Franca , cambio comandante al 16° Stormo
ai Fucilieri dell'aria arriva il colonnello Pellegrino

 
LA STORIA
Picci, la bambina afghana in pericolo di vitae il grande cuore dei militari italiani

Picci, la bambina afghana in pericolo di vita
e il grande cuore dei militari italiani

 
CARABINIERI
La storia delle teste di cuoio italianeraccontata dal comandante Alfa dei Gis

La storia delle teste di cuoio italiane
raccontata dal comandante Alfa dei Gis

 
DIFESA
In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosiArtificieri e palombari al servizio del Paese

In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosi
Artificieri e palombari al servizio del Paese

 
L'ACCORDO
Marina militare e Università di Bari insiemeSi rafforza la collaborazione con l'Ateneo

Marina militare e Università di Bari insieme
Si rafforza la collaborazione con l'Ateneo

 
IL REPORTAGE
La Brigata Pinerolo e la missione in Iraqun consuntivo dell'impegno fuori area

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraq
un consuntivo dell'impegno fuori area

 
LA STORIA
Tscherkowo, l'inferno bianco degli italianila tragica ritirata descritta da chi c'era

Tscherkowo, l'inferno bianco degli italiani
la tragica ritirata descritta da chi c'era

 
ESERCITO
L'82° Reggimento fanteria "Torino"ricorda i caduti sul fronte russo

L'82° Reggimento fanteria "Torino"
ricorda i caduti sul fronte russo

 
L'ANALISI
"Sicurezza europea, coinvolgere la RussiaE nei Balcani Italia più protagonista"

"Sicurezza europea, coinvolgere la Russia
E nei Balcani Italia più protagonista"

 
ESERCITO
Con "ToroTen" si corre per beneficenzaBarletta, il 27 gennaio la gara più cool

Con "ToroTen" si corre per beneficenza
Barletta, il 27 gennaio la gara più cool

 
AFRICA
Mini tour di Conte in Niger e in CiadSono 92 i militari italiani a Niamey

Mini tour di Conte in Niger e in Ciad
Sono 92 i militari italiani a Niamey

 

Il personaggio

Lupo 1 vigila sulla base

Lupo 1 vigila sulla base

GIOIA DEL COLLE - “Niente nomi, per favore. Il nominativo radio va bene. Chi mi conosce sa chi sono, chi non mi deve conoscere è meglio che non sappia chi sono”. Ecco “Lupo 1”, il comandante del Gruppo protezione delle forze del 36° Stormo Caccia. Il suo compito? Far lavorare e dormire tutti serenamente. Fisico imponente, sguardo magnetico, quando parla è diretto, concreto. Niente fronzoli o giri di parole. Il perimetro della base è lungo più o meno 15 chilometri e va controllato, con discrezione, di giorno e di notte. Gli occhi e le antenne di “Lupo 1” sono dovunque, grazie alla tecnologia e ai suoi uomini (e donne) sempre all’erta. Attacchi convenzionali, terroristici, nucleari, batteriologici, intrusioni, incendi, sommosse, incidenti, ordigni improvvisati, droni. La lista della paura è diventata infinita. Ad ogni mossa è prevista una contromossa, come una infinita partita a scacchi. Il Gruppo protezione delle forze può affrontare qualsiasi minaccia con una preparazione adeguata grazie al poligono interno e ad una serie di attrezzature e di professionalità sulle quali c’è un alone impenetrabile di riservatezza: “Oggi il livello di allarme è Alfa plus”, spiega “Lupo 1”, con un pizzico di soddisfazione. Il cuore del meccanismo di sicurezza è una sala operativa dedicata attiva 24 ore su 24 dove arrivano e si valutano quotidianamente i contributi dell’intelligence e i dati della rete di sorveglianza della base.
Una chicca? Il software in grado di simulare l’esplosione di una “bomba sporca” e di monitorare minuto per minuto la direzione della nube radioattiva o tossica in base a venti, correnti e piogge. Nelle esercitazioni si sperimenta sempre il peggio, così da non essere mai impreparati: lo sversamento di una cisterna di ammoniaca, l’esplosione accidentale di un serbatoio di carburante, l’azione di un kamikaze. E’ l’unico modo per limitare e circoscrivere gli eventuali danni.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400