Martedì 19 Marzo 2019 | 17:41

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 
Il fenomeno
Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

 
La rapina
Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

 
La decisione
Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
BariL'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Sospeso per 4 mesi

Potenza, farmacista «spiava»
le donne che volevano abortire

Favori piano farmacie: chiesti 18 mesi per Vitali e Iurlaro

Niente «pillola del giorno dopo" ma una crema spermicida da spalmare «sulla parte» attraverso atti di autoerotismo, tutti registrati da una piccola webcam: è il «consiglio» che un farmacista di Potenza - sospeso per quattro mesi dal giudice - ha dato ad almeno sei donne (tutte con meno di trent'anni, una giovanissima) che si erano rivolte a lui preoccupate per una possibile ravidanza indesiderata.

La vicenda - che è difficile persino inquadrare nel "boccaccesco» - si è svolta nell’angusto bagno di servizio di una farmacia del capoluogo lucano. Un mese e mezzo fa una ragazza si è rivolta al farmacista - amico di famiglia - per avere la cosiddetta «pillola del giorno dopo». Lui ha voluto fare di più: l’ha invitata a tornare prima dell’apertura pomeridiana, le ha fatto fare un test delle urine con uno strumento che lui stesso si è offerto di reggere e le ha consigliato un preparato spermicida, di cui non ha saputo indicare né alla Polizia né al giudice il nome (forse soltanto una innocua crema), che però andava spalmato «subito» sulla parte intima della donna attraverso un vero e proprio atto di autoerotismo. Dove farlo? Nel bagnetto della farmacia. La ragazza vi è andata ma poco dopo si è accorta - da una luce accesa - che, su un supporto collocato sotto al lavandino, vi era una piccola chiavetta usb dotata di telecamera, puntata nella direzione giusta.

Sconvolta, la ragazza è uscita dalla farmacia e, dopo averne parlato con i genitori, ha raccontato tutto agli investigatori della squadra mobile, precisando di aver saputo che anche altre donne avevano fatto ricorso allo stesso «trattamento terapeutico», nel bagno della stessa farmacia. La Polizia ha sequestrato in casa del farmacista la chiavetta indicata dalla ragazza e diversi filmati. Alcune registrazioni (ve ne sono che risalgono al 2015) si riferiscono a quanto avvenuto nel bagno della farmacia: su altre gli accertamenti continuano (in una registrazione la ragazza che ha fatto scattare l’indagine si è riconosciuta: era nel bagno della casa di villeggiatura, al mare, del farmacista).

Secondo il gip che, su richiesta della Procura della Repubblica di Potenza, ha sospeso il professionista, il modo di fare del farmacista - sfruttare la debolezza e il malessere delle giovani donne, preoccupate di una gravidanza che non avevano desiderato - era diventato «una vera e propria abitudine, sconfinante persino nella 'serialità'»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400