Martedì 22 Giugno 2021 | 00:38

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Potenza, frenata sull’acqua cara

Potenza, frenata sull’acqua cara

 
Covid
Basilicata, solo 40 i nuovi positivi

Basilicata, solo 40 i nuovi positivi

 
covid
La Basilicata è tornata in zona bianca

La Basilicata è tornata in zona bianca

 
basilicata
Vulture, campi senz’acqua: un crac da tre milioni di euro

Vulture, campi senz’acqua: un crac da tre milioni di euro

 
La curiosità
Musica in stazione, iniziativa delle Fal

Musica in stazione, iniziativa delle Fal

 
bollettino regionale
Basilicata, solo 13 sono risultati positivi al covid-19

Basilicata, solo 13 sono risultati positivi al covid-19

 
Mobilità
Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

 
L'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 
Il Bollettino
Potenza, 14 positivi su 660 tamponi esaminati

Basilicata da lunedì in zona bianca

 
Il fatto
Potenza, Bosco Piccolo, al via i lavori per completare l’area della parrocchia

Potenza, Bosco Piccolo, al via i lavori per completare l’area della parrocchia

 

Il Biancorosso

Calcio
Michele Mignani

Il Bari si affida a Mignani: è lui il nuovo allenatore

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceil fenomeno
Lecce,  volontari croce rossa

Castro, sbarco di migranti vicino la grotta Zinzulusa

 
BariIl caso
Bari, allarme in città, tre donne picchiate

Bari, allarme in città, tre donne picchiate

 
MateraIl caso
Montalbano pronta a dire no alle scorie

Montalbano pronta a dire no alle scorie

 
PotenzaIl caso
Potenza, frenata sull’acqua cara

Potenza, frenata sull’acqua cara

 
TarantoIl fatto
Taranto, Bus in fiamme ai Tamburi

Taranto, bus in fiamme ai Tamburi

 
BrindisiIl fatto
Fasano, il navigatore «tradisce» camionista traffico in tilt

Fasano, il navigatore «tradisce» camionista traffico in tilt

 
Batil caso nella Bat
Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

 
FoggiaIl caso
Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

 

i più letti

Il caso

Melfi, 2 prof negazionisti augurano il cancro a studenti in mascherina

È destinata ad arrivare sul tavolo della Ministra Lucia Azzolina la segnalazione fatta dall’Unione degli Studenti lucani

Melfi, 2 prof negazionisti augurano il cancro a studenti in mascherina

MELFI - Due professori negazionisti, e questo sarebbe il meno. Bacheche social invase da messaggi che parlano di dittatura sanitaria e baristi che si sarebbero trasformati in Ss ma ancora non basta. Ci sono anche le minacce a chi la pensa diversamente del tipo “conosco gente che ti viene a trovare ovunque tu stia”, ma non è tutto. Perché l’accusa che gli studenti del Liceo Scientifico Federico II di Svevia muovono a due docenti tra loro coniugati (ma uno dei due sarebbe in aspettativa) comprende anche il fatto che si sarebbero rivolti ad alcuni studenti che mostravano il proprio disaccordo che chiamandoli “ritardati” e addirittura augurandogli il cancro. È destinata ad arrivare sul tavolo della Ministra Lucia Azzolina la segnalazione fatta dall’Unione degli Studenti di Melfi che spiega come «dobbiamo purtroppo prendere atto che anche in una realtà piccola come quella di Melfi, si è verificato un evento indegno che però sicuramente merita l’attenzione di tutte le istituzioni competenti ». Un esposto arricchito da un fascicolo di screenshot che ritraggono i vari messaggi social dei due e anche messaggi mandati in privato (accanto ne pubblichiamo uno) tutti all’impronta della negazione della pandemia, etichettando quanti si attengono alle disposizioni come “pandementi” o “covidioti” e indicando nella mascherina un «bavaglio ». E a sfogliare i profili social dei due prof effettivamente le affermazioni di questo tipo sono molteplici. «Non riteniamo questi individui professori - scrivono così gli studenti -, perché non meritano di essere definiti tali in quanto i professori non sono questo, sono tutt’altro. La domanda è: può un docente, negazionista, che incita i propri followers e studenti a non indossare la mascherina, essere tale? Non saremo noi a deciderlo, ma il Ministero dell’Istruzione e il competente dell’Ufficio Scolastico Regionale cui abbiamo inviato alcuni post dei docenti. A tutti coloro che leggono questo comunicato, vogliamo dire che il Liceo di Melfi ha da sempre preparato e formato in maniera eccelsa tutti i suoi studenti e continuerà a farlo, nonostante questi incresciosi eventi, perché siamo sicuri che i docenti tutti, degni di essere definiti tali, la penseranno come noi».

FRATOIANNI: «PROF VANNO CACCIATI» - «Ora basta! Dopo il prof. di Jesi, nelle Marche, che nega l’esistenza del Covid19, ora altri due docenti di un liceo a Melfi, in Basilicata, che addirittura insultano e augurano il cancro a quegli studenti che indossano la mascherina contro il contagio». Lo ha detto il portavoce nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, «dopo la denuncia pubblica fatta - è scritto nella nota - dall’Unione degli Studenti e la presa di distanza da parte della dirigente scolastica. Siano cacciati con ignominia dalla scuola italiana di cui - ha aggiunto - non sono degni"».
«Sono un insulto insopportabile - ha proseguito il deputato - per tutti quei docenti italiani che da mesi si sacrificano per trasmettere cultura e per educare i nostri ragazzi, in una fase così difficile nella vita degli italiani. Siano cacciati con ignominia dalla scuola italiana - ha concluso Fratoianni - di cui non sono degni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie