Venerdì 03 Aprile 2020 | 07:35

NEWS DALLA SEZIONE

tradizioni
In processione con le «rogazioni»

In processione con le «rogazioni»: i monaci di Noci pregano per la fine dell'epidemia

 
«Andrà tutto bene»
Sfida allo stendino tra Fabio Fognini e la brindisina Flavia Pennetta

Sfida allo stendino tra Fabio Fognini e la brindisina Flavia Pennetta

 
l'iniziativa
«Super RimbamBros» contro il Coronavirus: si ispira a Super Mario il nuovo video della Rimbamband

«Super RimbamBros» contro il Coronavirus: si ispira a Super Mario il nuovo video della Rimbamband

 
acquaviva delle fonti
Miulli, dimesso primo paziente Covid: uscita da «star», salutato con gli applausi

Miulli, dimesso primo paziente Covid: uscita da «star», salutato con gli applausi

 
nel Barese
Se il solista si divide in sei il piano diventa orchestra: l'esperimento dell'altamurano Colafelice

Se il solista si divide in sei il piano diventa orchestra: l'esperimento dell'altamurano Colafelice

 
le dichiarazioni
«Tutto il settore moda così rischia l’estinzione», parla presidente Federmoda Taranto

«Tutto il settore moda così rischia l’estinzione», parla presidente Federmoda Taranto

 
letteratura
«Su questa pietra»: Sergio Ramazzotti vince il Premio Leogrande 2020

«Su questa pietra»: Sergio Ramazzotti vince il Premio Leogrande 2020

 
nuove uscite
«Wannabe», Dolcenera e il suo canto di protesta

«Wannabe», Dolcenera e il suo canto di protesta

 
la storia
Da Barletta in quarantena nella cabina di una crociera a Marsiglia: parla la cantante Martina Cafagna

Da Barletta in quarantena nella cabina di una crociera a Marsiglia: parla la cantante Martina Cafagna

 
La solidarietà
Bari, la «spesa sospesa» in 7 supermercati cittadini: come aiutare chi ha bisogno

Bari, la «spesa sospesa» in 7 supermercati cittadini: come aiutare chi ha bisogno

 
Policlinico di Bari
Covid 19 a Bari, parla l'anestesista Angela: «Il mio nome su un cerotto, così i pazienti mi riconoscono»

Covid 19 a Bari, parla l'anestesista Angela: «Il mio nome su un cerotto, così i pazienti mi riconoscono»

 

Il Biancorosso

emergenza coronavirus
Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

 

NEWS DALLE PROVINCE

Batemergenza coronavirus
Trani, 180mila euro a sostegno del reddito dei giovani avvocati

Trani, 180mila euro a sostegno del reddito dei giovani avvocati

 
Good News CoronavirusIl virus
Coronavirus, è barese il ricercatore che ha scoperto il "vaccino cerotto": pronto per essere testato

Coronavirus, è barese il ricercatore che ha scoperto il «vaccino cerotto»: pronto per essere testato VIDEO

 
Lecceemergenza coronavirus
Lequile, donate oltre 5000 mascherine «Made in carcere»

Lequile, donate oltre 5000 mascherine «Made in carcere»

 
Potenzaemergenza coronavirus
Basilicata, undicesimo morto per il virus: è un 68enne di Potenza

Basilicata, 11esimo morto per il virus: è un 68enne di Potenza Bardi dispone indagini per eventuali responsabilità

 
Brindisiemergenza coronavirus
Brindisi, 2 navi da crociere in arrivo nei prossimi giorni

Brindisi, 2 navi da crociere in arrivo nei prossimi giorni

 
Foggiaemergenza coronavirus
Foggia, vigilanti aggrediti dai clienti di due supermercati

Foggia, vigilanti aggrediti dai clienti di due supermercati

 
Tarantoemergenza coronavirus
Mittal Taranto sospensione lavori Aia, il sindaco: «Erano essenziali»

Mittal Taranto, sindacati: «Se non vende acciaio impianti fermi. Misure anti-Covid non rispettate»

 
Materaemergenza coronavirus
Matera, il sindaco: «Separare i contagiati dalle famiglie»

Matera, il sindaco: «Separare i contagiati dalle famiglie»

 

i più letti

la denuncia

Coronavirus, cinema al collasso: in Puglia e Basilicata persi oltre 1 milione di spettatori

Il presidente dell'Anec Puglia e Basilicata traccia il drammatico bilancio: oltre 14mila giornate di programmazione saltate e 46mila proiezioni annullate nelle 255 sale

Coronavirus, cinema al collasso: in Puglia e Basilicata persi oltre 1 milione di spettatori

È di 18.000.000 spettatori in meno, l’immediato effetto della chiusura in Italia delle sale cinematografiche, con 114 milioni di euro di ricavi persi.

Questo il decremento dall’ inizio dell’emergenza Covid-19 che ha portato con più decreti alla chiusura totale delle sale del nostro Paese sino alla chiusura forzata dall’8 marzo.  Questi dati sul cinema, riferiti al territorio di Puglia e Basilicata, equivalgono per le sale cinematografiche a un decremento di 1.115.000 presenze con 14.200 giornate di programmazione saltate e 46mila proiezioni annullate nelle 255 sale dell’Agenzia Puglia (che comprende Puglia e Basilicata) con 340mila ore lavorative in meno. 

Il Presidente dell’ANEC di Puglia e Basilicata Giulio Dilonardo dichiara: «Le sale cinematografiche rappresentano per le nostre regioni dei presidi culturali insostituibili che assolvono a molteplici funzioni, aggregative, culturali, formative e didattiche che costituiscono un diritto inalienabile dei cittadini che risiedono in grandi comuni o in piccole città; la categoria ha dimostrato una grandissima sensibilità nelle attività di contenimento del contagio  con le chiusure già dal 4 marzo con il primo decreto che imponeva la distanza droplet, prima che il Governo ne ordinasse la chiusura definitiva. Lanciamo un appello a tutti i rappresentanti politici affinché sostengano le sale con interventi diretti tesi a immettere liquidità nelle imprese di gestione. Non sappiamo quando le misure di contenimento termineranno, ma è chiaro che le risorse previste dall’ art 89 del convertendo DL n.18 non possono essere sufficienti a sostenere tutto il settore dello spettacolo e soprattutto oltre la data attualmente prevista dal DPCM 8.3.20 per la riapertura dei cinema e teatri prevista per il 3 aprile».

«La nostra non è semplicemente un’istanza di difesa di interessi corporativistici - continua il presidente Anec di Puglia e Basilicata - ma siamo seriamente preoccupati per la riapertura a crisi finita dei luoghi di cultura; stiamo dialogando con le Regioni Puglia e Basilicata che si sono immediatamente attivate per attuare procedure di semplificazione e accelerare le liquidazioni di sostegni pregressi per la filiera dello spettacolo dal vivo. Ora attendiamo l’appostamento delle risorse necessarie per affrontare il periodo più buio delle nostre imprese dal dopoguerra a oggi».

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie