Martedì 07 Luglio 2020 | 19:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 
dai carabinieri
Matera, comprava eroina per spacciarla: arrestato 52enne

Matera, comprava eroina per spacciarla: arrestato 52enne

 
Il fenomeno
Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse. Al via gli accertamenti

Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse: al via gli accertamenti

 
Operazione «Kulmi»
Traffico internazionale droga: scovato e arrestato a Policoro albanese sfuggito al blitz

Traffico internazionale droga: scovato e arrestato a Policoro albanese sfuggito al blitz

 
Il caso
Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

 
Vacanze vip
Gianni Morandi è a Matera: selfie con la moglie e di sfondo i Sassi

Gianni Morandi è a Matera: selfie con la moglie e di sfondo i Sassi

 
post-operazione
Bernalda, operazione «Paride», dopo gli arresti sequestrati soldi e droga

Bernalda, operazione «Paride», dopo gli arresti sequestrati soldi e droga

 
la scoperta
Scanzano Jonico, vendevano online abbigliamento con marchi contraffatti: 2 giovani denunciati

Scanzano Jonico, vendevano online abbigliamento con marchi contraffatti: 2 giovani denunciati

 
Le tradizioni religiose
Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro

Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro FOTO

 
operazione «Beagle boys»
Matera, rubavano armi della polizia locale in diversi Comuni di Puglia e Basilicata, sgominata banda: 6 in manette

Matera, rubavano armi della polizia locale nei Municipi di Puglia e Basilicata, sgominata banda: 6 in manette VIDEO

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoPreso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
Potenzaper 24 tifosi
Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

 
Batper i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
Foggial'episodio a giugno
Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

 
Brindisitra carovigno e brindisi
In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 

i più letti

Il caso

Ferrandina, non c'è pace per la bonifica del sito della ex Materit

Con una sentenza piena di omissis, il Tar accoglie il ricorso di un’impresa classificatasi terza

Ferrandina, non c'è pace per la bonifica del sito della ex Materit


FERRANDINA - Se non avesse una storia drammatica dietro di sé, farebbe sorridere. La vicenda della bonifica della Materit, nel cui ex opificio ancora oggi sono stipati circa 600 sacchi di amianto, si è arricchita lo scorso 19 maggio dell’ennesimo capitolo in merito alla bonifica del sito.

Con una sentenza piena di omissis, in quanto è stato ritenuto che sussistessero “i presupposti a tutela dei diritti o della dignità della parte interessata” per l’oscuramento “delle generalità nonché di qualsiasi altro dato idoneo ad identificare le persone fisiche nominate”, il Tar Basilicata ha accolto il ricorso di un’impresa che aveva partecipato al bando classificandosi terza nella rispettiva graduatoria, sulla base del fatto che l’Ati risultata aggiudicataria (ma in seconda battuta, dopo sentenza del Consiglio di Stato), quella formata da Simam e La Carpia, avrebbe omesso di dichiarare un procedimento penale di 28 anni fa chiuso con un patteggiamento.

Non solo, perché il Tar ha anche ritenuto che l’offerta economica dell’Ati citata “non reca (continua a non recare) l’indicazione separata degli oneri di sicurezza aziendale, in violazione degli artt. 86 e 87 del D.lgs. n. 163/2006 che sanciscono detto obbligo.

Né la stazione appaltante, successivamente alla riammissione in gara del raggruppamento, ha provveduto alla regolarizzazione di tale omissione in sede di soccorso istruttorio. Tale evidenza non può che integrare un’autonoma causa di esclusione dell’offerta aggiudicataria”.

Anche perché, prosegue il Tar, “il temperamento alla cogenza dell’obbligo è stato realizzato non già attraverso l’esonero dall’osservanza della prescrizione, ma mediante la previsione della previa possibilità di regolarizzare l’omissione (per iniziativa della stazione appaltante ovvero anche del concorrente medesimo); nulla di tutto ciò è avvenuto in specie, in quanto, come dianzi esposto, né la stazione appaltante, né l’aggiudicatario hanno provveduto alla doverosa conformazione dell’offerta a quanto prescritto, ciò integrando una ragione escludente di detta offerta, secondo quanto denunciato dalla società ricorrente”. In buona sostanza, adesso è tutto da rifare.

E, in attesa che l’Ati Simam-La Carpia decida se impugnare la sentenza dinanzi al Consiglio di Stato, i sacchi continuano a giacere nell’ex opificio. Dal palazzo comunale di Ferrandina il sindaco Gennaro Martoccia non ha mancato di far trasparire tutta la sua preoccupazione e il suo stupore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie