Martedì 21 Settembre 2021 | 22:09

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Cultura e turismo

Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

Il ministro ha anche annunciato l'istituzione della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Basilicata

Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

MATERA - Nasce il Museo nazionale di Matera: la sua istituzione «è un modo per continuare l’anno straordinario di Matera Capitale della Cultura europea 2019». Così il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, il quale oggi ha presentato ai giornalisti la riorganizzazione del Mibact, approvata ieri sera in Consiglio dei Ministri.
Il Museo nazionale di Matera «vede l’unione del Museo nazionale "Domenico Ridola" con il Museo nazionale di Palazzo Lanfranchi, ed è tra i dieci nuovi musei autonomi introdotti dalla riorganizzazione del Mibact» che «riconosce - è specificato nel comunicato del Mibact - la rilevanza dei due attuali musei che custodiscono collezioni di alto pregio storico artistico che spaziano dai reperti della preistoria alle opere d’arte sacra, a quelle della scuola napoletana del Sei e Settecento fino all’arte contemporanea».
Franceschini ha aggiunto che «come è successo per le altre realtà che hanno visto rafforzata la loro autonomia, sono sicuro che anche per il Museo nazionale di Matera si innescherà un percorso virtuoso che - ha concluso - contribuirà alla crescita e allo sviluppo del territorio».

LE PAROLE DEL SINDACO - «Il riconoscimento di museo autonomo degli spazi museali della città di Matera rappresenta il coronamento vincente della designazione a Capitale europea della Cultura 2019». Lo sostiene il sindaco della Città dei Sassi, Raffaello de Ruggieri, evidenziando che «la chiusura dell’anno eroico di Matera 2019 si tinge di straordinari e coerenti provvedimenti del Ministro, Dario Franceschini, che ha consolidato il ruolo culturale della intera regione lucana».
«Al Ministro - aggiunge il sindaco - va l’apprezzamento e la gratitudine della comunità materana per l’istituzione del museo autonomo di Matera che assorbe le aree espositive di Palazzo Lanfranchi (Museo d’arte medioevale e moderna della Basilicata) e dell’ex Convento di Santa Chiara (Museo nazionale archeologico Domenico Ridola)». Inoltre nel provvedimento di riorganizzazione del Mibac «vi è - sottolinea De Ruggieri - il ripristino della Soprintendenza archivistica della Basilicata e del Polo Museale lucano».

ISTITUITA L'ARCHIVISTICA LUCANA -  Lo stesso Ministro per i beni e per le attività culturali e per il turismo ha anche  presentato  il nuovo regolamento del ministero approvato ieri dal Consiglio dei Ministri con cui viene istituita la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Basilicata. «Si tratta del giusto riconoscimento - ha evidenziato Franceschini - al valore dello straordinario patrimonio archivistico, documentale e librario della Basilicata».
La riorganizzazione «potenzia più in generale - è scritto nel comunicato diffuso dal Mibact - l’intera rete della tutela del patrimonio culturale sul territorio nazionale attraverso la creazione di dieci nuove soprintendenze. L’articolazione periferica del Mibact viene rafforzata riequilibrando il rapporto tra centro e periferia a favore della seconda e aumentando le strutture e i presidii territoriali in base a parametri demografici e a dati amministrativi in modo da garantire un servizio efficace ed efficiente»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie