Venerdì 23 Agosto 2019 | 18:13

NEWS DALLA SEZIONE

Il sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 
Dalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 
Le fiamme
Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

 
Nel Materano
Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

 
Lotta allo spaccio
Policoro, nasconde cocaina in auto: arrestato 37enne

Policoro, nasconde cocaina in auto: arrestato 37enne

 
Dopo il rogo
Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

 
I dati del Sole 24 ore
Tempo libero, maglia nera per la Basilicata: in fondo alla classifica Matera e Potenza

Tempo libero, maglia nera per la Basilicata: in fondo alla classifica Matera e Potenza

 
Agricoltura
Troppo caldo, pomodori già cotti sulle piantine: l'allarme in Basilicata

Troppo caldo, pomodori già cotti sulle piantine: l'allarme in Basilicata

 
Il ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
Tragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: grave la figlia di 6 anni

 
L'incidente
Grassano, cade con la macchina in un dirupo: muore 25enne

Grassano, cade con la macchina in un dirupo: muore 25enne

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BariL'operazione della Gdf
Bari, 6mila paia di scarpe contraffatte dalla Grecia: sequestro al Porto

Bari, 6mila paia di scarpe contraffatte dalla Grecia: sequestro al Porto

 
TarantoIl caso
ArcelorMittal, Usb proclama sciopero: «ci sono microchip nelle tute»

ArcelorMittal, Usb proclama sciopero: «ci sono microchip nelle tute»
Veicolo si ribalta in reparto Irf

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

Dopo il rogo

Metaponto, caso La Felandina: Salvini esamina la situazione della tendopoli

Ma è polemica tra il sindaco Tataranno e il sen. Pepe sull’ordinanza di sgombero

Metaponto, caso La Felandina: Salvini esamina la situazione della tendopoli

METAPONTO - Ieri, al Ministero dell’Interno il vice premier Matteo Salvini ha promosso un tavolo operativo per concertare lo sgombero del campo abusivo de “La Felandina”. Stamane, a Matera, il prefetto Demetrio Martino ha convocato nuovamente il Comitato interforze per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica”, per pianificare gli interventi, e stabilire eventuali date. Intanto, non si arrestano le polemiche e le strumentalizzazioni politiche su una vicenda che meriterebbe rispetto e riflessione, più che rimpalli di responsabilità o colorazioni di parte. In alcune interviste, il senatore della Lega, Pasquale Pepe, ha criticato l’operato del sindaco di Bernalda Domenico Tataranno. A febbraio il primo cittadino aveva inviato una lettera al Ministro Matteo Salvini, in cui chiedeva il sostegno del Governo per dirimere l’occupazione abusiva dei suoli de La Felandina. Lamentando, però, di non avere ricevuto alcuna risposta. Pepe, dal canto suo, ha ribattuto «che una lettera pec di risposta è stata invece spedita dal Ministero in data 18 marzo. Ma «è stata inviata alla Prefettura di Matera, che è la naturale sede di interlocuzione con cui si interfaccia lo Stato». Quanto all’ordinanza emanata dal sindaco Tataranno, nel mese di maggio 2019, è stata considerata dal senatore, sindaco di Tolve, «alquanto generica e non notificata ai residenti abusivi. Senza scadenze. Ordinanza formalizzata ufficialmente solo qualche settimana dopo, ma dalla Prefettura». Pepe ha concluso affermando che, «vista la situazione del campo, l’ordinanza», lui «l’avrebbe notificata molto prima di quanto fatto da Tataranno». Non ha tardato la reazione del sindaco di Bernalda-Metaponto, che ha replicato: «Mai vista risposta alla mia lettera da parte del Ministero degli Interni. Se c’è una missiva che ce la facciano leggere.

Quanto alla mia ordinanza, richiamava con precisione l’articolo 50, ordinando lo sgombero immediato delle persone presenti, sulla base del rischio igienico sanitario. Pertanto, al di là del pensiero del senatore Pepe, mi sembra perciò valida e circostanziata. Visto che è stata inoltrata e notificata in tre lingue a tutti gli occupanti, nonché affissa sulle pareti degli stabili. Evidentemente il senatore non è molto informato. L’ordinanza, poi, attiene al sindaco, mentre il Prefetto ha il compito di coordinare le forze dell’ordine per farla eseguire». Quindi una nuova stilettata a Pepe: Il senatore leghista – rileva Tataranno – è venuto più volte in visita a La Felandina, facendosi scortare dalle Forze dell’ordine e producendo tantissime dirette facebook, ma zero atti formali per risolvere la situazione. E poi, la mia lettera, oltre a mandarla alla pec di Salvini, l’ho affidata personalmente nelle mani dello stesso Pepe. Senza ricevere nulla». Tataranno conclude, perciò, con amarezza: «Quando muore una persona le Istituzioni dovrebbero come prima cosa mettersi una mano sulla coscienza, per capire se hanno fatto il loro dovere. Quindi unirsi per risolvere le questioni, seguendo le norme e la nostra Costituzione, che all’articolo 117, affida al Ministro dell’Interno la competenza esclusiva per legiferare sull’immigrazione. Anche con una legge ad hoc». Dopo le parole, però, adesso è l’ora di passare ai fatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie