Lunedì 27 Settembre 2021 | 12:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

verso il 2 luglio

Matera, arriva la Bruna dei piccoli: 90 bambini all'assalto del Carro

La struttura avrà una lunghezza di 4,5 metri e sarà realizzata dai ragazzi della cooperativa «Oltre l’Arte»

Matera, arriva la Bruna dei piccoli: 90 bambini all'assalto del Carro

MATERA - È stata presentata ieri nel Salone degli Stemmi del Palazzo arcivescovile la nona edizione della Festa della Bruna dei piccoli, in programma il 15 giugno nel borgo La Martella. Organizzata dalla cooperativa Il Puzzle, la manifestazione dedicata ai bambini ripropone tutte le fasi della festa più attesa dai materani, dalla processione dei pastori allo strappo del carro fino ai fuochi d’artificio che chiudono la lunga giornata del 2 luglio dedicata alla patrona.
A realizzare il carro trionfale, che avrà una lunghezza di 4,5 metri, saranno i ragazzi della cooperativa Oltre l’Arte guidati da Eustachio Santochirico. La cooperativa è impegnata da anni nella valorizzazione e nella promozione dell’aspetto devozionale che Matera dimostra da secoli nei confronti della Madonna. «Motivi – ha sottolineato Rosangela Maino, presidente della cooperativa – che ci hanno spinto a contribuire a scrivere la storia di questa città attraverso l’esperienza dei nostri ragazzi che si cimentano in un lavoro artistico portato avanti con impegno e dedizione».

Quanto ai piccoli protagonisti, saranno in tutto 90, ha riferito Eustachio Marino, presidente de Il Puzzle. Si tratta dei bambini che frequentano la scuola materna L’Albero Azzurro e che in questi mesi si stanno preparando alla messa in scena della festa. Ma non saranno soli. «Quest’anno – ha aggiunto Marino – coinvolgeremo altre scuole che realizzeranno, nei rispettivi istituti, una serie di laboratori per costruire parti del carro. Alla guida del manufatto ci sarà Dino Chiefa, l’auriga ufficiale del 2 luglio».
A coordinare il team dei giovani artigiani che da due mesi lavorano al carro è Niccolò Montemurro, coadiuvato da Massimo Matera, Isabella Loreto, Nicola Andrisani e Rosanna Larato che hanno svelato al pubblico il bozzetto del manufatto intitolato “La Fede genera Cultura”. Un’iniziativa dunque capace di unire più professionalità, «realizzata grazie al lavoro di squadra e alla collaborazione tra diversi attori che contribuiranno all’ottima riuscita della festa», ha sottolineato l’arcivescovo, monsignor Giuseppe Caiazzo, che ha aggiunto: «Coniugare insieme cooperative, associazioni con finalità diverse, è una ricchezza unica ed una risposta concreta che diamo alla città. Sento l’entusiasmo dei ragazzi impegnati in questa iniziativa che fa crescere Matera nell’anno in cui la città è capitale europea della cultura. Questo dinamismo è cultura, cultura religiosa. E la cultura si fa insieme, non da soli».
Presente all’incontro anche Giuseppe Bruno, presidente del Consorzio La Città Essenziale. «La Festa della Bruna dei Bimbi – ha affermato – è un elemento simbolico che mette in risalto non solo la religiosità e la tradizione materana, ma sopratutto il valore delle persone con abilità differenti attraverso il loro inserimento lavorativo, in questo caso con la cooperativa il Puzzle e la cooperativa Oltre l’Arte, entrambe aderenti al Consorzio».
Mimì Andrisani, presidente dell’Associazione Maria SS, della Bruna, ha confermato il supporto all’iniziativa. «Quest’anno – ha evidenziato – ad aprire la processione della Bruna dei Bimbi ci saranno l’asinello e le pecore di Vito Scarciolla, che prende parte alla Processione dei pastori del 2 luglio. Ci saranno inoltre i cavalieri in costume insieme agli Angeli del Carro e ai Pastori dell’Anima».
Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal consigliere comunale Maria Teresa Vena, che ha augurato una ottima riuscita di questo evento così significativo per la città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie