Venerdì 19 Ottobre 2018 | 02:37

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

emergenza a gallipoli

La Purità erosa dal mare
il sindaco lancia un «sos»

spiaggia Purità Gallipoli

Giuseppe Albahari

GALLIPOLI - Cresce la preoccupazione per l’erosione che sta interessando l’arenile del versante sud del seno della Purità. Ciò, di pari passo con l’attesa di una risposta alla richiesta d’incontro che – si apprende dal Palazzo – il sindaco Stefano Minerva ha indirizzato al Provveditorato alle opere pubbliche e al genio civile per le opere marittime di Bari. In verità, si vorrebbe tornare alla situazione pregressa, ma non c’è una vecchia pellicola da riavvolgere. La speranza, allora, è che la natura ritorni a modellare i luoghi come lei sola può fare; e per sperare che ciò avvenga, «è necessario che siano rimossi i massi superflui». Ossia, massi che, al di là di ciò che si era appreso a proposito della protezione del baluardo San Francesco d’Assisi, sono stati depositati anche alla base della Torre Sant’Agata e delle mura contigue.

Per molti, il panorama del seno della Purità che si apre allo sguardo di chi sopraggiunge dalla riviera Cristoforo Colombo e si affaccia dal bastione San Benedetto, è il “quadretto” più bello della città, armonioso più che gradevole, originale come può esserlo l’unico arenile che il tempo ha “incastonato” come pietra preziosa ai piedi delle mura del centro storico. Un luogo che, evidentemente non a caso, spesso è stato scelto come scenografia per messaggi e promo pubblicitari, da Conad ad Alpitur, da Salé alla camiceria Belmonte, dalla trasmissione gastronomica di Alessandro Borghese per Sky a Costa Crociere. Tutti colpiti, evidentemente, dal suo perfetto equilibrio estetico.

Per i gallipolini, però, è molto di più: la Purità ha un valore identitario. La prova, ove dovesse occorrere, è nella levata di scudi che si è sempre registrata quando si è magari solo paventata una qualche forma di privatizzazione. Il timore è stato tale, che da circa otto anni esiste un profilo facebook intitolato «Giù le mani dalla spiaggia della Purità», costituito «per garantirne lo status di bene pubblico ed evitare che faccia la fine del centro storico purtroppo ridotto a pacchiano bazar».

Proprio i due amministratori del gruppo, Mariano Leo Piro e Roberto Negro, danno ora voce a preoccupazioni e speranze dei cittadini. Ritornano innanzitutto a chiedere – come già fatto, prima che il fenomeno erosivo si manifestasse, dall’associazione Gallipoli Nostra - «se il progetto dei lavori sia stato preventivamente valutato con approfonditi studi di fattibilità e sia stato preso in considerazione l’autorevole parere di qualche esperto in materia di tutela ambientale».

Inoltre, si sono assunti il compito di sensibilizzare alla vicenda i media anche lontani dalla realtà cittadina, e non solo. «Abbiamo coinvolto diverse associazioni cittadine - sostengono - e richiesto, attraverso i nostri membri, pareri di esperti in biologia marina coinvolgendo anche l’Università, in modo da avere in mano qualcosa di scientificamente inoppugnabile. Una volta raccolto tutto il materiale, ci piacerebbe organizzare una manifestazione in spiaggia coinvolgendo i cittadini, i media e le varie associazioni che appoggiano la nostra causa, ed una raccolta firme, sperando che possa portare a risolvere con tempestività la gravosa situazione attuale. Ci auguriamo di ricevere presto, dall’amministrazione comunale e dai diretti responsabili – concludono Piro e Negro – risposte esaustive e soprattutto un intervento utile al ripristino di questo angolo di Paradiso, prima che sia solo un ricordo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Migranti, Calimera offre ospitalitàsindaco Riace. Lega: spot a illegalità

Migranti, Calimera offre ospitalità sindaco Riace. Lega: spot a illegalità

 
Lecce, esce per un permesso e torna in carcere con una dose a mo' di supposta

Lecce, esce per un permesso e torna in carcere con una dose a mo' di supposta

 
Mafia, Consiglio di Stato confermascioglimento comune di Parabita

Mafia, Consiglio di Stato conferma scioglimento Comune di Parabita

 
Salento, pitbull azzanna un altro cane e proprietaria che tenta di difenderlo

Salento, pitbull azzanna un altro cane e proprietaria che tenta di difenderlo

 
Tap, Potì: «Tavolo anche per Emiliano e Arpa» Ma per ministero Ambiente: «incontro informale»

Tap, Potì: «Tavolo anche per Emiliano e Arpa»
Ma per ministero Ambiente: «incontro informale»

 
La rivincita delle scarpe «made in Casarano»

La rivincita delle scarpe «made in Casarano»: i casi Donadeo e Parrotto

 
Escrementi e cattivi odori: i disagi in via Zanardelli

Escrementi e cattivi odori: i disagi in via Zanardelli

 
Sequestrati e pestati dal branco per un furto da 8mila euro mai commesso: 6 misure cautelari

Sequestrati e pestati dal branco per un furto da 8mila euro mai commesso: 6 misure cautelari

 

GDM.TV

Bari, video choc: ecco il baby boss di Japigia

Bari, il video choc del bambino boss di Japigia: «La madama mi fa un...»

 
Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

 
Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: il video

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: «Migliorata l'offerta»

 
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli Luciani, innocenti VD

 
Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 

PHOTONEWS