Martedì 26 Maggio 2020 | 09:11

NEWS DALLA SEZIONE

Il rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Festa
VIDEO EMMA MARRONE

Buon compleanno Emma Marrone: e si canta da sola il «Tanti auguri»

 
ripartenza
Fase 2, è via libera, ma in Salento riapre solo un lido a Gallipoli

Fase 2, è via libera, ma in Salento riapre solo un lido a Gallipoli Pulsano, sindaco rinvia apertura spiagge libere

 
L'INTERVISTA
Lecce, parla il questore: «Giovani indisciplinati, potenzieremo i controlli»

Lecce, parla il questore: «Giovani indisciplinati, potenzieremo i controlli»

 
Sanità
Ospedale di S. Giuseppe

Copertino, parte domani la rinascita dell’ospedale Greco

 
In Salento
Andrano, sub 28enne si immerge per battuta di pesca e scompare: scattano le ricerche

Tragedia ad Andrano, sub 28enne si immerge per battuta di pesca e scompare: ritrovato morto

 
La foto virale
Magico, nel porto di Castro le barche non galleggiano, volano

Magico Salento, nel porto di Castro le barche non galleggiano, volano

 
La decisione
Fase 2 a Lecce, troppi pedoni per strada e allora si chiudono le strade

Fase 2 a Lecce, troppi pedoni per strada e allora si chiudono le strade

 
Il processo
Gabriele Manca

Lizzanello, in tre rischiano l’ergastolo per l’omicidio del 21enne Manca

 
Nel salento
Otranto e Gallipoli, Lidi balneari: pronti, via Lunedì le prime aperture

Fase 2, a Otranto e Gallipoli lidi balneari pronti: al via lunedì le prime aperture

 
La lettera
Strage Capaci, la sorella di Montinaro caposcorta di Falcone: «Tuo esempio è mio impegno»

Strage Capaci, la sorella di Montinaro, caposcorta salentino di Falcone: «Tuo esempio è mio impegno»

 

Il Biancorosso

SERIE C

Il Bari vuole e prepara lo sprint. L’eventuale stop fa meno paura

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggianel foggiano
San Severo, blitz dei cc: arresti per usura ai danni di un imprenditore, perquisizioni per armi e droga

Blitz cc a San Severo: usura, armi e droga, arresti e perquisizioni

 
BariL'intervista
Bari, parla Decaro, un anno da sindaco: «Ma il virus ha cambiato tutto»

Bari, parla Decaro, un anno da sindaco: «Ma il virus ha cambiato tutto»

 
PotenzaL'ordinanza
Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da oggi palestre e piscine

 
TarantoLa provocazione
Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

 
BrindisiSanità
Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

 
LecceIl rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Batnella bat
Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

 

i più letti

lecce

Violenta la figlioletta per 5 anni
lei parla e lui finisce in carcere

Le prove sul cellulare della ragazza, che ha registrato abusi e minacce

Violenta la figlioletta per 5 anni lei parla e lui finisce in carcere

LECCE - Ha violentato la figlia per cinque lunghi anni, iniziando quando era appena una tredicenne. L’ha minacciata, intimidita, l’ha persino pagata per ricompensarla e indurla al silenzio. E così è stato fino quando la ragazzina non ha avuto il coraggio di parlarne con l’amica del cuore e il fidanzatino, che l’hanno convinta a chiuedere aiuto ai servizi sociali del comune e a mettere fine all’incubo.

In manette è finito un uomo di 45 anni della provincia di Lecce. Da ieri mattina è in carcere con una serie di accuse pesantissime: tentata prostituzione minorile aggravata e violenza sessuale continuata aggravata. L’uomo è stato prelevato dalla sua abitazione dai carabinieri di Alezio, supportati dai colleghi della compagnia di Gallipoli, che hanno eseguito l’ordinanza richiesta dal sostituto procuratore Maria Rosaria Micucci e disposta dal gip Antonia Martalò.

L’indagine è partita dopo una segnalazione del Tribunale dei Minori che aveva aperto un procedimento per la tutela della minore (che chiameremo Stefania). La ragazzina non ha mai avuto il coraggio di rivelare alla madre quanto accadeva in sua assenza, un po’ per paura, un po’ per vergogna. Le uniche confessioni sono state raccolte da un’amichetta e dal fidanzatino. Entrambi hanno convinto la ragazza a denunciare gli episodi e a rivolgersi agli assistenti sociali. Sono così scattati gli accertamenti. La ragazzina è stata sentita con la forma protetta dell’incidente probatorio. Ha confermato i presunti abusi confessando di aver avuto istinti suicidi. E che avrebbe compiuto sul proprio corpo atti di autolesionismo.

A confermare quanto sosteneva, anche accertamenti tecnici. Prezioso si è rivelato il telefonino della ragazzina. La giovane l’ha utilizzato come custode dell’orrore. All’insaputa del genitore, nel corso degli anni, ha registrato le sue richieste sessuali, le offerte di denaro, i ricatti e le minacce. L’uomo si sarebbe espresso con un linguaggio esplicito e volgare, accompagnato da epiteti offensivi.

Il telefonino per Stefania avrebbe rappresentato una sorta di diario in cui riversare pensieri, stati d’animo, una situazione di profondo disagio e un sentimento di disprezzo e di delusione nei confronti del genitore. Quei file audio sono stati estrapolati dal telefonino e adesso costituiscono un elemento di prova importantissimo per gli inquirenti.

Da tempo la giovane è stata allontanata dall’abitazione familiare e collocata in una struttura protetta. Il padre è assistito dall’avvocato Giampiero Tramacere. L’interrogatorio di garanzia è fissato per domani mattina. [f.oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie