Venerdì 20 Settembre 2019 | 22:06

NEWS DALLA SEZIONE

UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 

Il Biancorosso

Il match di domenica
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

Un romeno a Tuglie

Diede fuoco a ex compagna
patteggia 3 anni di carcere

Cosparse di alcol la donna poi le gettò addosso una sigarette accesa: la vittima sta meglio

Tuglie - Diede fuoco alla convivente prima cospargendola di alcol e poi lanciandole sopra una sigaretta accesa, procurandole ustioni gravissime sul 30 per cento del corpo. Alexander Edec Ionut, 24enne rumeno residente a Tuglie, ha saldato il proprio conto con la giustizia patteggiando 3 anni di reclusione davanti al gip Cinzia Vergine. Il giudice ha ritenuto congrua la pena dopo l’ok al patteggiamento accordato tra la procura e l’avvocato difensore Luigi Piccinni. Subito dopo la lettura della sentenza il 24enne ha ottenuto i domiciliari da scontare in casa del fratello.
L’imputato rispondeva lesioni personali aggravate dalla sostanza corrosiva sulla scorta di una consulenza del medico legale Roberto Vaglio che ha escluso il pericolo di morte per la vittima. L’aggressione risale al 2 luglio scorso e si consumò nell’abitazione della coppia in via Cairoli, davanti ai figlioletti.
La lite sarebbe scaturita per futili motivi. Uno dei tanti alterchi già segnalati in passato. L’uomo, colto da un raptus, diede fuoco alla compagna. Le urla richiamarono subito l’attenzione di alcuni vicini. Intervennero prontamente i carabinieri della stazione diSannicola e i colleghi di Gallipoli. La donna venne soccorsa e accompagnata d’urgenza presso l’ospedale Grandi Ustionati di Brindisi per bruciature di secondo e di terzo grado riportate su varie parti del corpo.
La vittima, inizialmente, non collaborò. Difese il compagno forse per il timore di subire possibili ritorsioni. I carabinieri, però, ricostruirono quanto accaduto tra le pareti domestiche ascoltando familiari e vicini della coppia arrestando poi Ionut. Intanto, a distanza di mesi le condizioni di salute della donna sono in netto miglioramento. È stata dimessa dall’ospedale di Brindisi ed è rientrata a casa. [f.oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie