Lunedì 21 Gennaio 2019 | 14:20

NEWS DALLA SEZIONE

Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 

Un romeno a Tuglie

Diede fuoco a ex compagna
patteggia 3 anni di carcere

Cosparse di alcol la donna poi le gettò addosso una sigarette accesa: la vittima sta meglio

Tuglie - Diede fuoco alla convivente prima cospargendola di alcol e poi lanciandole sopra una sigaretta accesa, procurandole ustioni gravissime sul 30 per cento del corpo. Alexander Edec Ionut, 24enne rumeno residente a Tuglie, ha saldato il proprio conto con la giustizia patteggiando 3 anni di reclusione davanti al gip Cinzia Vergine. Il giudice ha ritenuto congrua la pena dopo l’ok al patteggiamento accordato tra la procura e l’avvocato difensore Luigi Piccinni. Subito dopo la lettura della sentenza il 24enne ha ottenuto i domiciliari da scontare in casa del fratello.
L’imputato rispondeva lesioni personali aggravate dalla sostanza corrosiva sulla scorta di una consulenza del medico legale Roberto Vaglio che ha escluso il pericolo di morte per la vittima. L’aggressione risale al 2 luglio scorso e si consumò nell’abitazione della coppia in via Cairoli, davanti ai figlioletti.
La lite sarebbe scaturita per futili motivi. Uno dei tanti alterchi già segnalati in passato. L’uomo, colto da un raptus, diede fuoco alla compagna. Le urla richiamarono subito l’attenzione di alcuni vicini. Intervennero prontamente i carabinieri della stazione diSannicola e i colleghi di Gallipoli. La donna venne soccorsa e accompagnata d’urgenza presso l’ospedale Grandi Ustionati di Brindisi per bruciature di secondo e di terzo grado riportate su varie parti del corpo.
La vittima, inizialmente, non collaborò. Difese il compagno forse per il timore di subire possibili ritorsioni. I carabinieri, però, ricostruirono quanto accaduto tra le pareti domestiche ascoltando familiari e vicini della coppia arrestando poi Ionut. Intanto, a distanza di mesi le condizioni di salute della donna sono in netto miglioramento. È stata dimessa dall’ospedale di Brindisi ed è rientrata a casa. [f.oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400