Sabato 12 Giugno 2021 | 20:30

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

 
L'incidente in mare
Affonda barca in Salento, Guardia Costiera salva intera famiglia

Barca affonda a largo del Salento, Guardia Costiera salva intera famiglia

 
Turismo
Lecce, da lunedì chiese aperte tutto il giorno

Lecce, da lunedì chiese aperte tutto il giorno

 
La tragedia
Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

 
La novità
Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

 
Attentato
Cavallino, in fiamme il suv di un consigliere comunale

Cavallino, in fiamme il suv di un consigliere comunale

 
Ambiente
Gallipoli, la tartaruga arriva per deporre le uova ma viene disturbata dai bagnanti

Gallipoli, la tartaruga arriva per deporre le uova ma viene disturbata dai bagnanti

 
Spettacoli
Max Pezzali

Lecce, Max Pezzali all'Oversound Music Festival

 
Onorificenze
Lecce, la salentina Maria De Giovanni riceve titolo di Ufficiale della Repubblica: è l'unica donna

Lecce, la salentina Maria De Giovanni riceve titolo di Ufficiale della Repubblica: è l'unica donna

 
Paura
Luca Cristiani scomparso Specchia

Specchia, scomparso un 15enne, ricerche a tappeto

 
L'inchiesta
Gallipoli, vacanze di lusso nel resort, poi sparisce: a processo finto medico

Gallipoli, vacanze di lusso nel resort, poi sparisce: a processo finto medico

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

 
BariLa nota dell'Asl
Bari, seconda dose di AstraZeneca in anticipo a over60: il calendario

Bari, seconda dose di AstraZeneca in anticipo a over60: il calendario

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 
TarantoIl confronto
Sud, Letta a Taranto: «Pnrr dia risposte a disuguaglianze»

Sud, Letta: «Pnrr dia risposte a disuguaglianze. L'Italia deve risarcire Taranto»

 
FoggiaLotta al virus
Coldiretti, domani al via vaccini a braccianti stranieri: si parte nell'hub di Foggia

Coldiretti, domani al via vaccini a braccianti stranieri: si parte nell'hub di Foggia

 
PotenzaIl caso
Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

 
Materafelicità
Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

 

Il caso

Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

L’animale, nato e cresciuto in cattività, era stato acquistato con una colletta di 1.800 euro. L’imprenditore Sandro Quintana minaccia le vie legali. La forestale sequestra l'esemplare

Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

GALLIPOLI - Un cigno legato con una corda a uno scoglio in mare per attirare i turisti: succede a Gallipoli. E la polemica scoppia. La storia ha radici profonde. Per 3 anni, un cigno ha scelto di vivere a ridosso del mare, cosa assolutamente insolita per un animale che per natura abita acque dolci. L'animale era diventato una sorta di attrazione, molti turisti andavano a vederlo per l'immancabile foto ricordo. Ma morto questo cigno, alcuni abitanti hanno sentito il bisogno di sostituirlo con un altro esemplare per mantenere vivo l'interesse dei visitatori, acquistando,con una colletta tra vari operatori commerciali, in un allevamento del nord Italia,un altro cigno, per la modica cifra di 1.800 euro.
L'animale, una volta arrivato, è stato legato a uno scoglio in prossimità del ristorante Marechiaro di proprietà di Sandro Quintana, che si è intestato la proprietà del cigno. L'animale è stato ribattezzato con il nome di Renzo.

In attesa dell’adattamento nel nuovo habitat però, il cigno reale era stato legato con una cordicella allo scoglio, con una pratica, a detta dei responsabili sui social, avallata da una biologa: l’animale tra l’altro ha le pinne remiganti tagliate, cosa che gli impedisce di volare e quindi di allontanarsi. Intanto ieri i carabinieri Forestali hanno deciso per il sequestro e il trasferimento a Calimera. Il tutto dopo che gli uomini della Forestale hanno accertato le condizioni di salute del cigno.

Immediata la polemica per i presunti maltrattamenti, tanto da far scendere in campo Legambiente e la Lipu con una nota ufficiale: «Una questione complicata -avevano sottolineato rispettivamente Maurizio Manna, e Giuseppe Mazzeo- non dal punto della sopravvivenza e qualità della vita del cigno in mare ma dal punto di vista giuridico e normativo, in particolare per quanto riguarda  l’immissione del cigno nello specchio d’acqua di proprietà pubblica e non del privato proprietario.

«Trattandosi infatti di un animale nato e vissuto in costrizione – si legge nel comunicato – la sua immissione in ambiente aperto e semi naturale è, sicuramente, un miglioramento della sua condizione (fatta salva ovviamente la libertà del cigno di muoversi ed eventualmente allontanarsi in cerca di condizioni migliori), purché ovviamente esso venga assistito con un quantitativo di cibo idoneo e acqua dolce sufficiente e costante, e regolarmente controllato da un veterinario per monitorarne le condizioni generali e sanitarie».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie