Martedì 16 Luglio 2019 | 03:12

NEWS DALLA SEZIONE

In via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
Per una manciata di voti
Università del Salento, eletto il nuovo rettore: è Fabio Pollice

Università del Salento, eletto il nuovo rettore: è Fabio Pollice

 
Il caso
Casarano, Mastrogiovanni non diffamò la Giunta comunale: gip archivia querela

Casarano, Mastrogiovanni non diffamò la Giunta comunale: gip archivia querela

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 
Nel basso salento
Torre S.Giovanni: tartaruga ributtata in mare per errore

Torre S.Giovanni: tartaruga ributtata in mare per errore

 
Nel Salento
Copertino, frontale sulla strada di ritorno dal mare: una 38enne in Rianimazione

Copertino, frontale sulla strada di ritorno dal mare: una 38enne in Rianimazione

 
Nel Salento
Nardò: esplode vecchia bombola da sub custodita in un'auto, nessun ferito

Nardò: esplode vecchia bombola da sub custodita in un'auto, nessun ferito

 
A Baia Verde
Gallipoli, onde allagano nido di tartaruga: niente da fare per 91 uova

Gallipoli, onde allagano nido di tartaruga: niente da fare per 91 uova

 
Ecosistema a rischio
Salento, le Cesine invase da suini selvatici: scatta l'allarme

Salento, le Cesine invase da suini selvatici: scatta l'allarme

 
Estorsione
Trepuzzi, «Pronto? Sono il boss della Scu» e a casa gli arrivava merce gratis

Trepuzzi, «Pronto? Sono il boss della Scu» e a casa gli arrivava merce gratis

 
Allerta meteo
Ondata di maltempo in Salento: nubifragi e allagamenti da Copertino a San Foca

Ondata di maltempo in Salento: nubifragi e allagamenti da Copertino a San Foca

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

Il caso

Ugento, sequestro e multa ad ambulante, invalido e senza lavoro

Macchina di solidarietà per il 53enne, che vende penne e accendini al mercato ed è stato multato dalla finanza

Ugento, sequestro e multa ad ambulante, invalido e senza lavoro

L’inflessibilità della legge da un lato, la macchina della solidarietà dall’altro. Da una parte ci sono le forze dell’ordine, che sequestrano a Giuseppe Monaco, 53enne invalido civile di Ugento, i piccoli articoli per la casa messi in vendita per cercare di sbarcare il lunario. Dall’altro ci sono decine di persone che, nel giro di poche ore e grazie all’appello lanciato dal gruppo «Ugento nel cuore», si organizzano per offrire all’ambulante il loro sostegno nelle spese legali, e avvocati che gli offrono la loro assistenza gratuita.


Il sequestro è avvenuto in piazza Italia, durante il mercato settimanale di ieri. Giuseppe Monaco lo si vede spesso in paese, con il suo carrello da supermercato carico di casalinghi. Anche ieri mattina, come di consueto, si trovava nei dintorni dell’area mercatale. «Vendo solo cose che costano poche decine di centesimi - spiega il 53enne, nato a Torino ma da 38 anni residente a Ugento - dal nastro adesivo ai pennarelli, dalle salviettine ai cerotti, agli accendini. Certamente nulla di contraffatto. Ero con il mio carrello nella zona di piazza Italia quando mi si è avvicinata la guardia di finanza, dicendomi che purtroppo avrebbe dovuto portarmi via tutto». I finanzieri, insieme alla polizia locale, hanno chiesto a Monaco di esibire la licenza necessaria per la vendita dei prodotti. In assenza del documento, il sequestro è stato inevitabile. I 629 articoli di cui era in possesso sono finiti sotto chiave, e a suo carico è stata comminata una sanzione che, come prevede la legge, va da un minimo di 2.500 a un massimo di 15mila euro.


«Dura lex, sed lex», dicevano gli antichi. Ma pagare una multa così alta, per Monaco, sarà un’impresa impossibile. «La mia pensione - spiega - ammonta a 295 euro. Pago un affitto di 250 euro, e poi ci sono le spese. I servizi sociali mi garantiscono 75 euro al mese per i medicinali e provvedono al pagamento di qualche bolletta. Con la vendita degli articoli che mi hanno sequestrato, riuscivo a guadagnare pochi euro al giorno. Sono appena uscito dall’ospedale, dopo più di due settimane di ricovero, e tra qualche giorno dovrò ritornarci per sottopormi a un intervento a un rene».
Nonostante le tante difficoltà, però, Giuseppe non si perde d’animo: «Svolgo piccoli lavori saltuari, come volantinaggio e pulizie, anche se la mia salute non me lo permette. Sarei molto felice se qualcuno mi proponesse un lavoro, fosse anche per poche ore al giorno».

AVVOCATI PRONTI AD ASSISTERLO GRATIS - «Comprendiamo bene che Giuseppe Monaco si trova in una posizione di difetto in merito al commercio su aree pubbliche e dal punto di vista fiscale, ma la sua attività non ha mai arrecato disturbo agli altri commercianti, che anzi lo stimano e lo aiutano in più occasioni. Tra l’altro è una persona che si da molto da fare in ambito sportivo e sociale». Il comitato cittadino «Ugento nel cuore», coordinato da Angelo Minenna, ha preso a cuore la vicenda di Giuseppe Monaco e si è impegnato a garantirgli tutto il sostegno necessario per impugnare il verbale che gli è stato comminato dalla guardia di finanza e per permettergli di rientrare in possesso degli oggetti sequestrati.
«La sua pensione - aggiunge Minenna - non gli basta neanche per pagare le spese di casa, vivendo da solo e in affitto e avendo tra l’altro diversi problemi di salute. Quindi, per non andare a delinquere o a elemosinare, si adatta come può. Esiste un confine tra la legge scritta e quella non scritta: a volte, di fronte a casi umani simili, dovrebbe prevalere la seconda».
La vicenda ha suscitato molto scalpore, soprattutto dopo il post che «Ugento nel cuore» ha pubblicato sulla sua pagina Facebook. In tanti si sono detti pronti ad aiutare il 53enne a superare questo momento di difficoltà. «Diversi avvocati - spiega Minenna - hanno dato la loro disponibilità ad assistere gratuitamente Giuseppe: Danilo Lorenzo, Laura De Nuzzo, Alberto Ghezzi, Fabio De Pascalis. Ci impegneremo in ogni sede a far revocare il verbale, a regolarizzare la sua posizione in termini di autorizzazioni e di licenza e lanciamo un appello al Comune di Ugento affinché restituisca la merce sequestrata a Giuseppe, visto che per legge il Comune stesso ora dovrebbe darla in beneficenza»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie