Sabato 20 Aprile 2019 | 13:11

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
Lite in famiglia
Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

 
Il caso
Parabita, dopo le minacce arriva lo scudo dello Stato

Parabita, dopo le minacce arriva lo scudo dello Stato

 
La decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
Verso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
A campi Salentina
Intrappolato con auto nel passaggio a livello: paura per anziano

Intrappolato nel passaggio a livello: paura per anziano

 
Giovedì Santo
Lecce, mons. Seccia laverà piedi a detenuti in carcere Lecce

Lecce, mons. Seccia lava i piedi a detenuti in carcere

 
La vertenza
San Cesario, sigilli a Mercatone Uno a vigilia dello sciopero

San Cesario, sigilli a Mercatone Uno a vigilia dello sciopero

 
Preso dai Cc
Matino, minacciava la madre per avere i soldi: in cella 37enne

Matino, minacciava la madre per avere i soldi: in cella 37enne

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
HomeLa storia a lieto fine
Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

 
BrindisiIl caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
LecceIl caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
TarantoL’edificio è in piazza Ebalia
Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

 
FoggiaContratto di sviluppo
Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

 

La sentenza

Tar del Lazio accoglie ricorso Tap: si potrà lavorare per 24 ore al giorno

Annullato il provvedimento del Comune di Melendugno

Tar del Lazio accoglie ricorso Tap: si potrà lavorare per 24 ore al giorno

È annullato il provvedimento con il quale il Comune di Melendugno ha respinto la richiesta della società Trans Adriatic Pipeline volta a ottenere una deroga 'per attività rumorosa ambientale' al fine di poter lavorare in orario continuato di 24 ore al giorno per la realizzazione del microtunnel per l’approdo del gasdotto Tap in Italia. L’ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza con la quale ha accolto un ricorso della società.
La Trans Adriatic Pipeline è la società costituita da sei operatori internazionali del settore del gas al fine di progettare e realizzare un gasdotto per l’importazione di gas naturale dal Mar Caspio fino all’Europa, con approdo sulle coste della Puglia. L’opera è in corso di realizzazione; in particolare, quella parte del progetto dedicata alla realizzazione del microtunnel. La Tap ha incaricato della progettazione e della realizzazione la Saipem, che si avvale, per l’esecuzione, della Icop.

È stata quest’ultima a presentare al Comune di Melendugno richiesta di «autorizzazione in deroga per attività rumorosa ambientale originata da cantieri temporanei», al fine di poter lavorare 24 ore al giorno. Il Comune ha respinto l’istanza; il Tar nel dicembre dello scorso anno, ha annullato il provvedimento comunale. Successivamente l'amministrazione comunale ha però inviato a Icop un «preavviso di rigetto» della nuova istanza proposta; ne è nato un nuovo ricorso al Tar.
I giudici hanno ritenuto il ricorso fondato, giacché «gli orari in deroga debbono ritenersi già autorizzati dal Decreto VIA e dall’Autorizzazione Unica del MiSE, senza necessità che vi siano ulteriori atti di assenso da parte dell’Amministrazione comunale».

In più, «con riguardo alla rumorosità ammessa dei lavori in questione, gli impatti acustici sono stati attentamente valutati nello Studio di impatto ambientale a suo tempo presentato dalla Tap e risultano sempre nei limiti di tollerabilità ammessi dalle normative settoriali. Ne consegue che l’ipotetico superamento di detti livelli si prospetta come ipotesi del tutto eventuale, legata a possibili guasti, malfunzionamenti o altre evenienze comunque occasionali e momentanee, dei macchinari che saranno impiegati nello scavo del tunnel». Alla fine, per i giudici «deve trovare accoglimento la domanda di parte ricorrente avverso il diniego comunale di autorizzazione in deroga all’operatività del cantiere oltre gli orari autorizzati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400