Lunedì 21 Gennaio 2019 | 18:53

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

Brindisi, macchia scura nelle acque del Porto: al via i controlli

 
Nel pomeriggio
A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino

A fuoco bus pieno di studenti, panico a San Pacrazio Salentino: nessun ferito

 
Tragedia sfiorata
Brindisi, bus prende fuoco con studenti a bordo: nessun ferito

Brindisi, bus prende fuoco con studenti a bordo: nessun ferito

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
In meno di 24 ore
Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

 
Il ritrovamento
Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

Foggia, trovata carcassa delfino in spiaggia: scattano le indagini Asl

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Atto vandalico
Taranto, danneggiano il monumento ai caduti: è caccia ai vandali

Taranto, danneggiano il Monumento ai Caduti: è caccia ai vandali

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 

energia

Bellanova: come a Giurdignano
bisogna investire in efficienza

Giurdignano

GIURDIGNANO (LECCE) - «Investire in riqualificazione energetica: è l’obiettivo del Programma operativo interregionale che ha consentito al Comune di Giurdignano di realizzare una sede all’avanguardia dal punto di vista energetico». Così il viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova che ha inaugurato, nel pomeriggio, la sede comunale ad efficienza energetica a Giurdignano.
«E' evidente - ha proseguito Bellanova - come la riqualificazione energetica e la sostenibilità energetica dei manufatti edilizi sia una delle componenti essenziali della più complessiva politica energetica territoriale e nazionale, che ha l'obiettivo anche di emanciparsi dal bisogno di energia da fonti fossili. Una politica che, per raggiungere i risultati sperati e quelli che l’Europa fissa al 2020, ha bisogno del concorso di tutti e di una cultura condivisa».
Questo «ci obbliga a un cambiamento di mentalità - ha aggiunto Bellanova - ad un incremento delle competenze, alla necessità di considerare la spesa per la sostenibilità energetica un investimento sul futuro capace di produrre risparmi anche nel medio periodo». Il sottosegretario ha concluso sottolineando che «spesso enti locali e sovra-territoriali lamentano l’assenza di risorse. Io credo invece che le risorse ci siano, magari non tantissime, ma ci sono. Il punto è essere capaci di recuperarle e poi di spenderle bene ed efficacemente. E’ una responsabilità che investe tutti noi, per la qualità del presente e soprattutto del futuro del nostro territorio e delle nuove generazioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400