Sabato 30 Maggio 2020 | 11:30

NEWS DALLA SEZIONE

I «cold case» di Puglia e Basilicata
Minori svaniti nel nulla, la proposta di Penelope: «Dedichiamogli una strada, una piazza o un parco»

Minori svaniti nel nulla, la proposta di Penelope: «Dedichiamogli una strada, una piazza o un parco»

 
editoria
Crisi «Gazzetta», il governatore Bardi: «Evitare il fallimento»

Crisi «Gazzetta», il governatore Bardi: «Evitare il fallimento»

 
il colpo
Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

 
Calcio
Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

 
Tragedia sfiorata
Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltelate: 21 denunciati dalla Polizia

Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltellate: 21 denunciati dalla Polizia

 
operazione «Brothers»
Taranto, un circolo ricreativo trasformato in market della droga ai Tamburi: 6 arresti

Taranto, circolo ricreativo trasformato in market della droga ai Tamburi: 6 arresti

 
L'annuncio
Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

 
Maltempo
Bari, temporali in arrivo nel week-end: scatta l'allerta meteo in provincia

Bari, temporali in arrivo nel week-end: scatta l'allerta meteo in provincia

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus in Italia, numero positivi sceso a 46.175: 87 i morti

Coronavirus in Italia, numero positivi sceso a 46.175: 87 i morti

 
Banche
PopBari, Riesame conferma sequestro beni a Jacobini. E il 4 via al processo

PopBari, Riesame conferma sequestro beni a Jacobini. E il 4 via al processo

 
L'idea
Acquedotto pugliese: più acqua dove serve, al via progetto da 75 mln

Acquedotto pugliese: più acqua dove serve, al via progetto da 75 mln

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoSanità e stellette
Taranto, dal governo pioggia di milioni per migliorare l'ospedale militare

Taranto, dal Governo pioggia di milioni per migliorare l'ospedale militare

 
MateraIl caso
Ferrandina, non c'è pace per la bonifica del sito della ex Materit

Ferrandina, non c'è pace per la bonifica del sito della ex Materit

 
Foggiail colpo
Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

 
LecceParenti serpenti
Lecce, lite sull'eredità, 70enne fericse due cognati a colpi di forbici

Lecce, lite sull'eredità, 70enne ferisce 2 cognati a colpi di forbici

 
GdM.TVOggi la festa
Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia  omaggia il Santo Patrono

Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia omaggia il Santo Patrono

 
BariTragedia sfiorata
Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltelate: 21 denunciati dalla Polizia

Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltellate: 21 denunciati dalla Polizia

 
BrindisiLa decisione
Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

 
BatLa decisione
Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

 

i più letti

Sfruttavano i braccianti
4 denunce nel Tarantino

Le mani della mafia dell’Est  sul «business» delle badanti

GINOSA (TARANTO) - Quattro persone sono state denunciate dai carabinieri per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro nell’ambito di servizi straordinari finalizzati a contrastare il fenomeno del caporalato e dell’intermediazione illecita di manodopera. I militari hanno controllato tre veicoli che trasportavano presso i luoghi di lavoro complessivamente 33 braccianti agricoli, di cui 20 di nazionalità romena. Sono stati denunciati i titolari della ditta e proprietari del mezzo, due fratelli di Ginosa, il padre di quest’ultimi, e il conducente romeno che - secondo gli investigatori - gestivano materialmente l’impiego nei campi dei braccianti.

A bordo di un autocarro viaggiavano 13 romeni che venivano impiegati nei campi di lavoro per 10 ore al giorno per un compenso giornaliero di 35 euro, dal quale andavano sottratti 2 euro che i braccianti dovevano consegnare all’autista del mezzo per le spese di trasporto. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro penale. Nel corso dei controlli sono state elevate anche tre contravvenzioni al codice della strada, in quanto i veicoli trasportavano un numero superiore di passeggeri rispetto a quello consentito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie