Giovedì 14 Novembre 2019 | 11:41

NEWS DALLA SEZIONE

L'attacco
Il marittimo di Molfetta sparato in Messico sta bene: presto abbraccerà i familiari

Il marittimo di Molfetta sparato in Messico sta bene: presto abbraccerà i familiari

 
La decisione
Medicina, borse di studio e incentivi economici per chi frequenta a Taranto

Medicina, borse di studio e incentivi economici per chi frequenta a Taranto

 
L'inchiesta
Scuola, allerta radon a Santeramo, Gioia del Colle e a Taranto

Scuola, allerta radon a Santeramo, Gioia del Colle e a Taranto

 
In ospedale
Shock a Manfredonia, arrestato medico: accusato di violenza sessuale su 5 pazienti

Manfredonia, violenza sessuale su 5 pazienti: arrestato dirigente di radiologia

 
Il siderurgico
Arcelor Mittal, scatta il sit in davanti al Mise delle imprese dell'indotto

Arcelor Mittal, scatta il sit in davanti al Mise delle imprese dell'indotto

 
Periferie
Bari, San Girolamo di sangue 10 anni al killer di «la Befana»

Bari, San Girolamo di sangue 10 anni al killer di «la Befana»

 
Il caso
Giustizia truccata a Trani, lo Stato non dovrà risarcire i danni

Giustizia truccata a Trani, lo Stato non dovrà risarcire i danni

 
Occupazione
Ex Om Carelli, Selektika investe 20 mln: impiego per 128 lavoratori

Ex Om Carelli, Selektika investe 20 mln: impiego per 128 lavoratori

 
Regionali 2020
Primarie centrosinistra in Puglia: sfidanti di Emiliano divisi sulla data

Primarie centrosinistra in Puglia: sfidanti di Emiliano divisi sulla data

 
Occupazione
Mittal, i sindacati denunciano: «Fatture non saldate, in 50 senza stipendio»

Mittal, i sindacati : «Fatture non saldate, in 50 senza stipendio». Autotrasportatori sospendono servizi

 
Serie A
Lecce calcio, Liverani: «Con Lazio creato tanto, peccato per gli errori»

Lecce calcio, Liverani: «Con Lazio creato tanto, peccato per gli errori»

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI dati
Acquaviva, al via "Radiografia del Cuore della Puglia": confronto tra 10 comuni

Acquaviva, al via "Radiografia del Cuore della Puglia": confronto tra 10 comuni

 
PotenzaLa città che cambia
Potenza, riaperto al traffico il ponte di Montereale

Potenza, riaperto al traffico il ponte di Montereale

 
TarantoLa decisione
Medicina, borse di studio e incentivi economici per chi frequenta a Taranto

Medicina, borse di studio e incentivi economici per chi frequenta a Taranto

 
LecceL'evento
Lecce, il regista Ferzan Ozpetek «ambasciatore» dell’Unisalento

Lecce, il regista Ferzan Ozpetek «ambasciatore» dell’Unisalento

 
BrindisiOmicidio colposo
Francavilla, tubo lasciato nell’addome di un paziente, ma non da loro: assolti in 5

Francavilla, tubo lasciato nell’addome di un paziente, ma non da loro: assolti in 5

 
BatFatture inesistenti
Barletta, società cartiere di fatture false: 53 indagati

Barletta, società cartiere di fatture false: 53 indagati

 
FoggiaLotta alla droga
Vieste, in auto con 1 kg di cocaina purissima e 20mila euro: arrestato

Vieste, in auto con 1 kg di cocaina purissima e 20mila euro: arrestato

 
MateraIL Quirinale
Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

 

i più letti

Le dichiarazioni

Sindaco Fasano: «Papà di Renzi? Mai visto né conosciuto»

Dopo l'indagine su Tiziano Renzi e l'imprenditore barlettano D'Agostino per i 160mila euro ritenuti corruzione fra privati

Sindaco Fasano: «Papà di Renzi? Mai visto né conosciuto»

«Non ho mai incontrato né sentito al telefono in vita mia il padre di Matteo Renzi». Francesco Zaccaria, sindaco di Fasano, si ritrova suo malgrado citato nell’ipotesi di reato che la Procura di Firenze contesta a Tiziano Renzi, accusato di traffico di influenze per i 160mila euro incassati dall’imprenditore barlettano Luigi D’Agostino che hanno già condotto i due (Renzi e D’Agostino) a una condanna in primo grado per fatture false.

Zaccaria, sindaco del Pd eletto nel 2015, è uno dei tre pubblici ufficiali (gli altri sono l’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Luca Lotti, e il consigliere regionale Filippo Caracciolo) che D’Agostino - per la Procura di Firenze - avrebbe incontrato grazie alla mediazione di Tiziano Renzi. Nel caso del sindaco di Fasano, l’interesse di D’Agostino risiedeva nel progetto dell’outlet del lusso da realizzare in Puglia.

«L’amministrazione da me guidata - spiega Zaccaria a proposito dell’outlet - decide gli investimenti pubblici valutandone la compatibilità prima di tutto con gli strumenti urbanistici e le norme, ma anche con il nostro contesto economico e sociale. Se mi proponessero un investimento a seguito della visita di uno “sponsor politico”, non prenderei sul serio ne l’investitore ne lo “sponsor politico”. Naturalmente, se costretto, tutelerò la mia onorabilità in tutte le sedi». Il sindaco di Fasano non è indagato né coinvolto in alcun modo nell’indagine di Firenze. L’idea dell’outlet di D’Agostino, ormai quasi certamente tramontata, non gli dispiaceva: «Abbiamo fatto vari incontri con lui, anche con gli avvocati e con i dirigenti. Questa storia va avanti dal 2015, da prima che arrivassi io. Abbiamo visto l'investimento di Firenze, è una cosa molto bella che avrebbe funzionato anche a Fasano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie