Domenica 19 Gennaio 2020 | 10:52

NEWS DALLA SEZIONE

l'evento
Bari, Nunzia delle orecchiette vola a New York con il sindaco

Bari, Nunzia delle orecchiette vola a New York con il sindaco

 
i dati
Bari, quattro furti al giorno, ma il trend è in calo

Bari, quattro furti al giorno, ma il trend è in calo

 
L'intervista
Taranto, torna Conte. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

Conte torna a Taranto. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

 
Serie C
Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

 
Per Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 
Regionali
Emiliano riunisce coalizione della Puglia e risponde a Renzi: «Il problema è a livello nazionale»

Emiliano riunisce coalizione della Puglia e risponde a Renzi: «Il problema è a livello nazionale»

 
La denuncia
Corato, disabile resta bloccato su montascale poliambulatorio: «È una vergogna»

Corato, disabile resta bloccato su montascale poliambulatorio: «È una vergogna»

 
Trasporti
Alta velocità al Sud, Al Bano è il testimonial: «Oltre alla faccia ci metto l'anima»

Alta velocità al Sud, Al Bano è il testimonial: «Oltre alla faccia ci metto l'anima»

 
Sanità
L'allarme: «La Puglia rischia di perdere 2600 medici entro il 2023»

L'allarme: «La Puglia rischia di perdere 2600 medici entro il 2023»

 
Il caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
Calcio
Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 
Barii dati
Bari, quattro furti al giorno, ma il trend è in calo

Bari, quattro furti al giorno, ma il trend è in calo

 
TarantoL'intervista
Taranto, torna Conte. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

Conte torna a Taranto. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

 
FoggiaLe ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 

i più letti

Sanità

Corato, faceva visite in nero: licenziato ortopedico

La Finanza ha scoperto uno studio privato abusivo: chiedeva fino a 50 euro

Intonaco sui bimbi che dormono in pediatria all'ospedale di Corato

L'ospedale di Corato

CORATO - I finanzieri di Molfetta lo hanno scoperto mentre svolgeva visite in nero nel suo studio privato. Uno studio totalmente abusivo, dal momento che il medico aveva chiuso la partita Iva vent’anni prima e (soprattutto) che risultava lavorare in regime di intra-moenia per una struttura pubblica. Per questo la Asl di Bari ha licenziato senza preavviso un ortopedico dell’ospedale di Corato, Vito Cagnetta, attualmente a processo davanti al Tribunale di Trani con l’accusa di truffa al servizio sanitario.

È uno dei primi casi di applicazione del decreto Madia che ha dato un ulteriore giro di vite nei confronti di chi tenta di truffare la pubblica amministrazione. Nel caso dell’ortopedico di Terlizzi, l’indagine condotta dal pm Silvia Curione aveva portato, lo scorso anno, al sequestro di circa 100mila euro che - secondo l’accusa - Cagnetta avrebbe percepito indebitamente fino a febbraio 2017 a titolo di indennità di esclusiva: non avrebbe insomma potuto effettuare visite private fuori dall’ospedale, per nessun motivo. I finanzieri comandati dal capitano Chiara Iale hanno tenuto sotto controllo lo studio privato del medico e hanno ascoltato decine di persone per capire come si svolgessero queste visite: Cagnetta, hanno detto i pazienti e la segretaria dello studio, chiedeva una cifra variabile tra zero e 50 euro, rigorosamente in nero, e per questo - oltre al procedimento penale - è scattato anche l’accertamento in sede fiscale.

L’indagine è partita nel 2016 e si è conclusa lo scorso anno. Il medico, che nel frattempo è rimasto in servizio, è stato ascoltato in aprile e ha proposto una sorta di patteggiamento pari a 5 mesi di sospensione e 50mila euro di risarcimento, proposta che è stata respinta. Il mese successivo ha rilanciato con 6 mesi e 53mila euro, ma anche questa proposta è stata respinta perché non è prevista dal contratto collettivo dei medici. Allo stesso tempo, però, i risultati delle indagini della Procura di Trani sono apparsi fin troppo chiari in relazione sia alla violazione del codice disciplinare sia al fatto che il medico ha svolto visite private senza autorizzazione. E così la commissione disciplinare della Asl ha concluso per la sanzione più pesante, il licenziamento senza preavviso, che è stato comminato con una delibera del direttore generale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie