Sabato 17 Agosto 2019 | 23:35

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Lecce, domani terzo turno di Coppa contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

Lecce, domani terzo turno di Coppa contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

 
Il gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
Nel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
Il giorno di Ferragosto
Bari, dipendente negozio alimentari prende a sprangate cliente dopo lite: arrestato

Bari, dipendente negozio alimentari prende a sprangate cliente dopo lite: arrestato

 
I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'incidente
Grassano, cade con la macchina in un dirupo: muore 25enne

Grassano, cade con la macchina in un dirupo: muore 25enne

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Il caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
LecceNel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
BariLo spettacolo
«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

 
BatI numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
FoggiaIl caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 

i più letti

Il caso

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Il piccolo avrebbe ingerito con un cannuccia un succo di frutta industriale. Ora è ricoverato nel reparto di chirurgia pediatrica con esofago e stomaco bruciati

Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

BARI - Ha bevuto un succo di frutta industriale in un bar a Gioia del Colle, ma all'interno vi era acido caustico. Ora il bimbo di 5 anni è ricoverato nel reparto di chirurgia pediatrica dell'ospedale Giovanni XXIII di Bari: ha esofago e stomaco bruciati.

Secondo il racconto dei genitori, il piccolo avrebbe ingerito con una cannuccia un succo di frutta preconfezionato servitogli al bar. Gli effetti delle bruciature sono stati immediati e il bimbo ha dato subito l'allarme alla mamma e al papà. La coppia ha accompagnato il figlio in ospedale dove, dopo una prima endoscopia, sono state scoperte le ustioni a stomaco ed esofago. I carabinieri della compagnia di Gioia del Colle sono ora al lavoro per ricostruire la dinamica dell'accaduto e capire quale tipo di acido fosse contenuto nella bevanda. Bisognerà anche capire quanti danni hanno subito stomaco e esofago, ma è ancora presto per dirlo. In settimana i medici effettueranno una nuova endoscopia.

Il bimbo intanto è sotto controllo in ospedale, in attesa dei risultati delle analisi fatte sulla bevanda. A breve, partirà dal reparto la denuncia del caso. Dalla direzione sanitaria dell’ospedale fanno sapere che il bambino non è in pericolo di vita ed è attualmente in osservazione.

LA PROCURA SEQUESTRA LA BEVANDA - È stato sottoposto a sequestro, per essere analizzato, il succo di frutta che potrebbe aver causato ad un bambino di 5 anni lesioni a esofago e stomaco e una successiva intossicazione. Sull'episodio, avvenuto sabato 23 marzo a Gioia del Colle, indagano i Carabinieri coordinati dalla Procura di Bari. Gli investigatori precisano che non c'è ancora certezza definitiva di una connessione tra l’ingerimento della bevanda acquistata in un bar e la successiva intossicazione. Saranno gli esiti degli esami tossicologici sul succo di frutta e sul paziente ad accettare le cause del malore.

STAZIONARIE LE SUE CONDIZIONI - Sono stazionarie le condizioni del bambino di 5 anni ricoverato nell’ospedale Giovanni XXIII di Bari: il piccolo, attualmente sottoposto a terapia con gastroprotettori, è alimentato per via parenterale. «E' tranquillo e non sedato», fanno sapere dalla direzione sanitaria del Policlinico.

Al momento la prognosi è riservata perché tra una settimana sarà effettuato una nuova gastroscopia per verificare l'evoluzione delle lesioni e solo allora sarà possibile definire i tempi di guarigione, che potrebbero non essere inferiori ai 30 giorni. Dopo le prime cure all'ospedale di Acquaviva, il bambino è stato trasferito in ambulanza al pediatrico di Bari.

LA REPLICA DEL GESTORE DEL BAR - «Nell’esprimere innanzitutto l'auspicio di una rapida guarigione del piccolo, chiarisco che nessuna responsabilità può essere addebitata alla mia cliente, che si è limitata a somministrare una bevanda sigillata». Lo dichiara l’avvocato Filippo Castellaneta, legale della titolare del bar di Gioia del Colle dove è stata somministrata la bevanda ritenuta causa delle lesioni.

«Siamo altrettanto certi - continua il legale - che le analisi chimiche disposte dalla polizia giudiziaria e che allo stato non hanno ancora dato alcun esito, chiariranno meglio quanto accaduto e quali siamo le cause del malore». Sulla vicenda indagano i carabinieri, coordinati dalla Procura di Bari, che hanno proceduto al sequestro del succo di frutta incriminato ma anche delle altre bottigliette della stessa marca di quella bevanda, sulle quali saranno effettuate analisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie