Mercoledì 23 Ottobre 2019 | 04:30

NEWS DALLA SEZIONE

I disagi
Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

 
UN 22enne
Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

 
A 8 giorni dal via
Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

 
In appello
Bari, estorsioni ai cantieri: confermate 30 condanne, anche a Savinuccio

Bari, estorsioni ai cantieri: confermate 30 condanne, anche a Savinuccio

 
Danni a impianto
Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

 
Economia
Bari, addio a un altro locale storico: dopo 25 anni chiude il Sestriere Cafe

Bari, addio a un altro locale storico: dopo 25 anni chiude il Sestriere Cafe

 
Il caso
Palagiustizia Bari, Bonafede: «Lavoriamo a prospettiva Polo»

Palagiustizia Bari, Bonafede: «Lavoriamo a prospettiva Polo»

 
Il caso
Bari, a pesca di tonno rosso nonostante i divieti: sanzionati due diportisti baresi

Bari, a pesca di tonno rosso nonostante i divieti: sanzionati due diportisti

 
Il caso
Treno Bari-Lecce, freni in blocco e fumo in carrozza: paura a bordo per i passeggeri

Treno Bari-Lecce, freni in blocco e fumo in carrozza: paura a bordo per i passeggeri

 
Il cantiere
Aeroporto Grottaglie, al via i lavori per l'ampliamento del piazzale

Aeroporto Grottaglie, al via i lavori per l'ampliamento del piazzale

 

Il Biancorosso

la partita
Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI disagi
Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

 
LecceUN 22enne
Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

 
TarantoA 8 giorni dal via
Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

 
BrindisiDanni a impianto
Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

 
BatIl caso
Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

 
PotenzaSicurezza in città
Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

 
MateraL'intervista
Matera, Mariolina Venezia svela la «sua» Imma Tataranni

Matera, Mariolina Venezia svela la «sua» Imma Tataranni

 

i più letti

Vicino il Cara di Foggia

Incendio baraccopoli a Borgo Mezzanone: morto migrante ustionato

L'incendio è divampato lo scorso 1 novembre alle 4 del mattino: distrutte 4 baracche. La procura ha aperto una inchiesta per omicidio colposo

Incendio baraccopoli a Borgo Mezzanone: morto migrante ustionato

Foto Maizzi

FOGGIA - È morto al policlinico di Bari l'uomo rimasto gravemente ustionato nell’incendio avvenuto all’alba del primo novembre nel ghetto di Borgo Mezzanone, la baraccopoli abusiva sorta a poche decine di chilometri da Foggia. L'uomo si chiamava Bakary Secka: cittadino gambiano è stato identificato attraverso le analisi delle impronte digitali, i cui risultati sono arrivati nella mattina di oggi. C'è ancora incertezza sulla sua data di nascita poiché Secka, in varie foto segnaletiche, avrebbe fornito ogni volta agli inquirenti date diverse. E non è ancora chiaro se l’uomo fosse regolare sul territorio nazionale, né da quanto tempo fosse arrivato in Italia. Attualmente nessun parente della vittima ha contattato gli inquirenti per il riconoscimento della salma.

L’incendio in cui è morto Secka è stato il secondo nella baraccopoli a distanza di due giorni. Su questo secondo rogo la Procura di Foggia ha aperto un fascicolo di inchiesta contro ignoti per reati di omicidio colposo, incendio colposo e lesioni personali.
Ieri due pubblici ministeri della Procura, Maria Giuseppina Gravina e Paola De Martino, insieme con i tecnici dei vigili del fuoco e agli agenti della squadra mobile, hanno fatto un sopralluogo nella zona del 'ghettò interessata dal rogo. Sono state effettuate riprese video delle baracche distrutte dalle fiamme per risalire alle cause che hanno scatenato l’incendio. Durante la mattinata di ieri, invece, gli agenti della mobile hanno ascoltato anche tre gambiani residenti nella baraccopoli. Poche le indicazioni fornite agli inquirenti. Tutti, però, hanno affermato di avere perso i documenti di riconoscimento nell’incendio. Le indagini per accertare le cause che hanno scatenato il rogo, il secondo a distanza di due giorni, sono affidate agli agenti della squadra mobile di Foggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie