Giovedì 23 Maggio 2019 | 21:14

NEWS DALLA SEZIONE

Lo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 
nel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
Il ritrovamento
San Severo, auto nascosta tra gli ulivi piena di kalashnikov e maschere

San Severo, auto nascosta tra gli ulivi con kalashnikov e maschere

 
Nel foggiano
Volturara Appula, a 49 anni si taglia con motosega: trovato morto

Volturara Appula, a 49 anni si taglia con motosega: trovato morto

 
La visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
La tradizione
Trecento bovini dalla Puglia al Molise: ecco la transumanza

Trecento bovini dalla Puglia al Molise: ecco la transumanza

 
Indaga la polizia
Foggia, colpi di pistola contro portone, forse dopo lite

Foggia, colpi di pistola contro portone, forse dopo lite

 
Nel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop

 
Nel foggiano
Cagnano Varano, cc ferito dimesso: «Tornerò a lavorare in ricordo collega ucciso»

Cagnano Varano, dimesso collega carabiniere ucciso: «Tornerò a lavorare»

 
In autostrada
Foggia, polstrada sequestra 200 ricci nascosti in auto: denunciato conducente, senza patente

Foggia, 200 ricci nascosti in auto: polizia li sequestra, una denuncia

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Vicino il Cara di Foggia

Nuovo incendio nella baraccopoli di Borgo Mezzanone: un ferito grave

L’incendio è divampato verso le quattro del mattino. Sono quattro le baracche distrutte dalle fiamme.

Nuovo incendio nella baraccopoli di Borgo Mezzanone: un ferito grave

Foto Maizzi

FOGGIA - Ancora fiamme nella baraccopoli di Borgo Mezzanone: un uomo, presumibilmente africano, è rimasto gravemente ustionato nell’incendio divampato all’alba nel ghetto abusivo adiacente al Centro richiedenti asilo (Cara), a pochi chilometri da Foggia. L’uomo, che non è stato possibile identificare poiché non aveva documenti con sé, ha riportato ustioni sull'80% del corpo ed è stato immediatamente trasferito al Centro grandi ustioni di Brindisi. Le sue condizioni sono state definite gravi.Si tratta del secondo incendio nella baraccopoli in due giorni.

L’incendio è divampato verso le quattro del mattino. Sono quattro le baracche distrutte dalle fiamme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Indagini sono in corso per cercare di risalire alla natura dell’incendio, il secondo che si verifica in due giorni. Martedì sera, infatti, un altro rogo ha coinvolto 30 baracche. In questo caso rimasero ferite quattro persone, di cui un 22 enne della Guinea che ha riportato ustioni su mani, piedi, collo e torace.

LE TESTIMONIANZE - Potrebbe essere stato appiccato per vendetta, dopo un litigio tra la comunità di gambiani, l’incendio divampato all’alba nel ghetto di Borgo Mezzanone, la baraccopoli abusiva che si trova a pochi chilometri da Foggia, in cui è rimasto ustionato sull'80% del corpo un giovane africano le cui condizioni restano gravi.
L’ipotesi del rogo doloso, che non trova ancora conferma nelle indagini in corso, è stata riferita dai migranti che vivono a Borgo Mezzanone ai volontari che operano nella baraccopoli. Secondo alcune testimonianze raccolte, l’incendio divampato nella zona nord del ghetto in cui vivono i gambiani, potrebbe essere stato appiccato come conseguenza di una lite che è esplosa ieri sera tra connazionali.


Gli investigatori, però, stanno vagliando tutte le ipotesi: da quella di natura accidentale, ovvero che le fiamme siano partite da una scintilla di un braciere rimasto acceso nella notte, a quella di natura dolosa.
L’uomo ustionato nell’incendio è stata sorpreso dalle fiamme mentre dormiva. Non aveva con sé documenti di riconoscimento e quando è stato soccorso non era in grado di parlare. Sempre secondo gli abitanti del ghetto potrebbe trattarsi di un gambiano di circa venti anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400