Martedì 02 Marzo 2021 | 06:46

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo 15 anni di relazione
Fiorella Mannoia sposa Carlo di Francesco:  foto su Instagram

Fiorella Mannoia sposa Carlo di Francesco: foto su Instagram

 
le indiscrezioni
Da Elisa Isoardi a Rocco Casalino, i vip della tv dall’Isola dei famosi al ritorno

Da Elisa Isoardi a Rocco Casalino, i vip della tv dall’Isola dei famosi al ritorno

 
Gossip
L’effetto Super Mario non risparmia la tv

L’effetto Super Mario non risparmia la tv

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiaa Lucera
Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

 
BariLa richiesta
Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

 
LecceLa decisione
Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

 
TarantoLa novità
Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

 
Potenzal'appello
Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

 
MateraIl video
Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

 
BatNella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 

i più letti

L'INTERVISTA

«Ma quanti attori adesso rischiano davvero la fame»: parla Lunetta Savino

«Io ho in sospeso perfino una candidatura al David, aiutate lo spettacolo»

LUNETTA SAVINO

Lunetta Savino «in mascherina» (me lo garantisce al telefono) sta percorrendo le vie di Roma, direzione supermercato, subito dopo libreria.

«Sono le mie uniche destinazioni esterne ormai - mi racconta l’attrice - da quando è scoppiata questa pandemia stramaledetta. Feci appena in tempo, fine febbraio, a rientrare a casa a Roma. L’ultima mia tappa teatrale, e ti pareva, fu proprio nella mia-nostra Puglia, a Monopoli, dove recitai il mio spettacolo Non farmi perdere tempo, quello che avevo già portato in giro in parecchie piazze pugliesi, compresa Bari a dicembre. Ora eccomi qua, come tutti gli attori e tutta la gente di teatro, “fra color che son sospesi”, mettiamoci anche “si sta come d’autunno sugli alberi le foglie” ma poi basta con le citazioni. Speriamo che la sospensione sia veramante tale, che cioè sia un fatto provvisorio questa chiusura totale dei teatri e dei luoghi di spettacolo, che vi sia il prima possibile una ripresa, una riapertura».

Nell’attesa, come trascorre i tempi lunghi un’ attrice «sospesa»?

«Inevitabilmente, so che non è una cosa originale con la lettura, come anche con la visione (fra le rete e i dvd delle mie raccolte) di parecchi lavori teatrali registrati, e ce ne sono tantissimi da rivedere. Anche se poi alla lunga la cosa mette un po’ di malinconia, per non dire tristezza, pensando che il teatro vero, lo spettacolo vivo e vegeto, è un’altra cosa e che per il momento non se ne parla».

A proposito di teatro in streaming, di formule in video e in trasmissione, se ne parla come di una soluzione alternativa all’ attuale impossibilità di andare in scena. Che ne pensa?

«Lo spettacolo dal vivo, appunto, è dal vivo, cioè col pubblico che sta davanti agli attori, ai cantanti, agli artisti.Né mi convince la faccenda del pubblico “diradato”, degli attori che recitano o cantano o danzano “a distanza” fra loro. Magari anche con le mascherine! Speriamo che vi possa esser al più presto una “ripresa” del tutto regolare. Intanto occorre pur trovare delle soluzioni nell’attesa, per far lavorare e guadagnare la gente, per venire incontro alle difficoltà enormi del settore e dei suoi addetti. Venga pure il teatro in tv, delle riprese ad hoc come c’erano una volta. Che nasca una nuova drammaturgia, che si faccia qualcosa. Quello che mi dispiace è che il settore teatro/spettacolo sia come sparito dall’ orizzonte, come se tutto ciò che ha a che fare col palcoscenico fosse in fondo un optional di cui si può fare a meno. Questo è brutto».

Ma Lunetta Savino, sospensione a parte e teatro a parte, non ha forse nel suo carniere anche il cinema, che è probabile si rimetta in moto prima del teatro?

«Anche il cinema e tutte le produzioni in genere sono al momento ferme visto che è assai improbabile girare e tenere aperti dei cast con le attuali regole e distanze. Per esempio un film, titolo Lolita, che dovevo girare in Puglia insieme a Luisa Ranieri, un giallo, è fermo e sospeso. Ma io non mi lamento: per dire, sono candidata come “migliore attrice” al prossimo David di Donatello (tutto in streaming, ovvio) per il film Rosa della regista triestina Katja Colja, io posso e potrò (spero) superare la crisi. Ma penso a tanti e tanti attori e lavoratori, nel settore del teatro, della musica, del cinema, che non hanno vere tutele e garanzie, i quali rischiano davvero la fame. Forse questa emergenza servirà a mettere un po’ di ordine nelle strutture del settore. I lavoratori di teatro, musica e spettacolo non possono essere considerati “figli di un Dio minore”!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie