Martedì 20 Novembre 2018 | 16:13

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Fruit Logistica

A spasso fra gli antichi frutti delle Puglie

Bella di giorno

Bella di giorno

Di Antonella Millarte

FRUIT LOGISTICA - C’è una emozione che si chiama natura. Da domani 8 febbraio fino al 10 sarà in esposizione alla Fruit Logistica di Berlino, dove i colossi mondiali dell’ortofrutta decideranno cosa portiamo sulle nostre tavola. Ma la ricchezza infinita della natura possiamo scoprirla in molti modi.

Ingannaladro

Se è la scienza che ci appassiona, allora il luogo giusto dove iniziare un percorso di conoscenza può essere il CRSFA di Locorotondo. Qui l’acquisizione di nuove varietà, in una collezione vivente di circa 900 varietà, è in continua crescita ed avviene sia con la ricerca direttamente sul campo che su segnalazione degli agricoltori da tutta la Puglia.

Suggestivi i nomi come quello della pesca aprituna: così chiamata perché si apre facilmente quando la si spacca. “Veniva piantata nei vigneti perché è piccolina e poteva ben convivere. Dava un frutto da raccogliere durante la vendemmia e – fa notare Pasquale Venerito del CRSFA Basile Caramia – poteva essere mangiato nel corso della raccolta dell’uva”.

FICO maranciana sergio

C’è poi, fra le circa 200 varietà di fico custodite a Locorotondo il cosiddetto marangiano: si distingue per il colore simile a quello della melanzana viola, è molto dolce ed aromatico. Pare che sia quello che, in dialetto, in Salento è chiamato fica nera e dal cui lattice di ottiene la cagliata vegetale da cui si produce la celebre pampanella, racchiusa appunto nella foglia di fico.

Queste sono solo alcune delle varietà custodite dal Basile Caramia da esplorare in quasi 7 ettari di vite, circa 9 ettari di fruttiferi. Si può visitare gratuitamente su prenotazione dal lunedì al venerdì, t. 080-4313071, info www.fruttiantichipuglia.it e su facebook Frutti Antichi Puglia.

Ci sono poi una serie di collezioni private come quella di Pomona in valle d’Itria, l’Orto Botanico del Salento, l’azienda agricola Mustich nel Salento http://www.salentokm0.com/site/azienda-agricola-individuale-mustich/, giusto per citarne alcune.

femminello DEL GARGANO LIMONE

Si distingue la sensibilità del Comune di Orsara, da alcuni anni città Slow che conserva le varietà dei monti dauni come la mela limoncella. Segnaliamo, fra gli altri, il Consorzio di valorizzazione e tutela degli agrumi del Gargano fra i quali spicca il limone femminello ma la lista, nelle Puglie, potrebbe davvero essere senza fine.

millarte@gazzettamezzogiorno.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400