Domenica 25 Ottobre 2020 | 03:04

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

Bari-Catania: stadio aperto a 1000 tifosi dalle ore 18 alle 20

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisitragedia
Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

 
FoggiaTragedia sfiorata
Foggia, scontro tra autocarri su via Napoli, uno si ribalta: solo feriti

Foggia, scontro tra autocarri su via Napoli, uno si ribalta: solo feriti

 
Lecceambiente
Una speranza verde nel futuro del Salento: piantumati noci, cotogni, fichi, melograni vicino agli ulivi disseccati

Una speranza verde nel futuro del Salento: piantumati noci, cotogni, fichi, melograni vicino agli ulivi disseccati

 
Barila decisione
Casamassima, troppi assembramenti in centro commerciale: il sindaco prevede ingressi contingentati

Casamassima, troppi assembramenti in centro commerciale: previsti ingressi contingentati

 
Homel'appello
Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

 
PotenzaIl bollettino
Covid in Basilicata, altri 69 positivi (16 pugliesi) su 1.214 test. Ci sono anche due morti

Covid in Basilicata, altri 69 positivi (17 pugliesi) su 1.214 test. Ci sono anche due morti

 
TarantoBlitz della Polizia
Taranto, bazar dello spacco in Mar Piccolo: arrestato 18enne, aveva quasi un chilo di hahish

Taranto, bazar dello spacco in Mar Piccolo: arrestato 18enne, aveva quasi un chilo di hahish

 
MateraControlli dei CC
Calciano, positivo al Covid e in isolamento esce di casa: denunciato 63enne

Calciano, positivo al Covid e in isolamento esce di casa: denunciato 63enne

 

i più letti

Fruit Logistica

Alla scoperta dell'orto di Puglia e della batata salentina

BiodiverSO

BiodiverSO

di Antonella Millarte

FRUIT LOGISTICA - Il «miracolo» dell’orto di Puglia è quello di riuscire a superare l’ostacolo del prezzo.

Mediamente, la nostra qualità e sicurezza alimentare, si traducono in un costo di circa il 35% in più rispetto ai competitor europei e del bacino del Mediterraneo. E allora, tuffiamoci nella biodiversità iniziando dagli ortaggi, improvvisamente diventati merce rara a gennaio per il gelo tremendo.

Questo viaggio, virtuale, attraverso i tanti orti delle Puglie lo facciamo con il prof. Pietro Santamaria, del Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali dell’Università di Bari perché c’è un mondo scientifico sempre più vicino alle attività delle nostre aziende agricole, ed anche agroalimentari che si può sintetizzare nel progetto biodiversità.

Innovativo anche nel modo di porgersi, visto che il sito www.biodiversitapuglia.it viene aggiornato di continuo, rendendo fruibile quell’arcobaleno della natura che, se vogliamo, può arrivare sulle nostre tavole. Altrettanto vivace, e ricca di informazioni accurate e documentazione fotografica di grande bellezza, è la pagina facebook Biodiverso curata dai ricercatori dell’Università di Bari.

L’obiettivo di tutto ciò? Ridurre il tasso di erosione ed estinzione delle varietà locali, evidenzia il prof. Santamaria, poiché la Puglia in Italia si distingue per il giacimento di enorme biodiversità, in particolare per le orticole, che ha necessità di essere studiato per recuperare informazioni, caratterizzare gli ortaggi, preservarli e prossimamente valorizzarli.

Il valore in termini economici? «Inestimabile, salviamo un patrimonio genetico per poter andare incontro alle sfide del futuro, dalla sicurezza alimentare ai cambiamenti climatici», risponde Santamaria.

Un esempio? La patata dolce ed il Salento, che da alcuni decenni ne è diventata la culla. Seguendo la scia, incessante, di informazioni che sta stimolando il progetto BiodiverSO scopriamo una importante testimonianza storica sulla storia della coltivazione della patata dolce (o batata o patata americana) a Calimera (Lecce) raccolta da Francesca Casaluci, antropologa culturale del parco naturale regionale Costa Otranto S.M. di Leuca - Bosco di Tricase (http://www.parcootrantoleuca.it/).

Dal passato riemergono sei foto di Giuseppe Palumbo (1889-1959), uno dei più importanti fotografi pugliesi, originario di Calimera, nell’agro calimerese che mostrano la piantumazione dei rizotuberi, l’irrigazione, i campi e la raccolta della batata. Il tutto, in dettaglio sul blog di Francesca Casaluci http://biodiversitapuglia.it/la-coltivazione-della-batata-calimera/

millarte@gazzettamezzogiorno.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie