Lunedì 22 Luglio 2019 | 18:39

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
Nel Foggiano
Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

 
In via La Piccirella
Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

 
La decisione
S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

 
Tra Mattinata e Vieste
Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

 
Autoriciclaggio
Inchiesta Foggia calcio: indagati anche ex vicepresidente Curci e il fratello

Inchiesta Foggia calcio: indagati anche ex vicepresidente Curci e il fratello

 
Policlinico
Foggia, via Pinto chiusa dal 29 luglio: nuova mobilità per l'ospedale

Foggia, via Pinto chiusa dal 29 luglio: nuova mobilità per l'ospedale

 
Il premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, auto della Finanza contro scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisi«Felicità è donare»
Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

 
BariL'odissea
«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

 
MateraIl caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
FoggiaSanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
GdM.TVIl video
La bellezza della cattedrale di Trani vista dall'alto in mongolfiera

La bellezza della cattedrale di Trani vista dall'alto in mongolfiera

 
TarantoPer lo stabilimento di Taranto
ArcelorMittal, riunita oggi la task force sulla sicurezza

ArcelorMittal, riunita oggi la task force sulla sicurezza

 
LecceMusica
Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

 
PotenzaDalla Polizia Locale
Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

 

i più letti

Istigazione alla corruzione

Tangente nei biscotti, arrestato
imprenditore a Cerignola

I 20mila euro consegnati nell'ufficio del sindaco Metta (che denunciò tutto) per ottenere l'ampliamento di un lotto della discarica

Tangente nei biscotti, arrestatoimprenditore a Cerignola

il comune di Cerignola

CERIGNOLA (FOGGIA) - Una 'mazzettà di 20 mila euro in una scatola per biscotti camuffata da pacco natalizio e il finanziamento di un lotto di lavori nell’impianto per rifiuti Sia di Cerignola: sono gli elementi protagonisti dell’inchiesta che ha portato all’arresto di Gerardo Biancofiore, 51 anni, imprenditore edile e presidente di Ance Puglia, ora agli arresti domiciliari nella sua abitazione con l'accusa di istigazione alla corruzione. I poliziotti del commissariato di Cerignola gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del tribunale di Foggia, su richiesta della locale Procura, al termine di un’indagine aperta dieci mesi fa.

La scatola per biscotti con il denaro è quella che venne recapitata il 7 dicembre dello scorso anno nel suo ufficio al sindaco di Cerignola, Franco Metta, che quando la aprì rimase dapprima stupito, poi denunciò tutto alla polizia e raccontò l'episodio sul suo profilo Facebook. Il tentativo di corruzione sarebbe stato compiuto per far approvare il finanziamento del progetto di realizzazione del sesto lotto della discarica di rifiuti solidi urbani nell’impianto Sia di Cerignola. Metta, che di professione fa l’avvocato, quando scoprì il contenuto del 'pacco nataliziò avvisò la dirigente del commissariato locale di polizia e informò i carabinieri. La denuncia venne presentata nei confronti della persona che aveva consegnato la scatola, un imprenditore foggiano che, secondo quanto riferì il sindaco, insieme ad un socio svolge attività nel settore dei rifiuti. Metta fece anche estrapolare i filmati delle telecamere di sorveglianza del Comune che avevano immortalato la scena della consegna del pacco e li consegnò alla polizia.

Dalle indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Foggia Andrea Di Giovanni, sarebbero emerse responsabilità di Biancofiore innanzitutto per una serie di dichiarazioni discordanti rese dal presidente di Ance Puglia e dall’imprenditore Rocco Bonassisa, pure indagato (avrebbe consegnato lui il pacco al sindaco), in sede di interrogatorio dinanzi al pm. In più ci sarebbe il contenuto di 'sms' che i due indagati si sarebbero scambiati prima e dopo l’episodio denunciato dal sindaco di Cerignola. Biancofiore è personaggio noto nell’imprenditoria non solo pugliese. Opera nel settore delle costruzioni e delle energie rinnovabili, ed è anche vice presidente di Confindustria di Capitanata.

PRESIDENTE SI AUTOSOSPENDE -  «In attesa che la magistratura faccia il suo corso, che ci auguriamo sia il più rapido possibile per attestare le responsabilità del caso, l’Ance rende noto che il presidente di Ance Puglia, Gerardo Biancofiore, con senso di responsabilità si è autosospeso dalle cariche associative». E' quanto scrive l’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) in una nota.
Ieri l’imprenditore è stato arrestato con l’accusa di istigazione alla corruzione per un episodio denunciato dal sindaco di Cerignola.
La scelta dell’autosospensione, si legge, «ha l’obiettivo di consentire un miglior svolgimento dell’attività della magistratura a tutela sia dell’imprenditore che dell’azione dell’Associazione, da sempre impegnata, anche attraverso il proprio Codice etico, sul fronte della lotta alla corruzione e della difesa della legalità a garanzia delle imprese sane del Paese».

AGGIORNAMENTO: "In data 23 novembre 2017, il Sig. Biancofiore è stato rimesso in libertà e il 3 Maggio 2018 gli è anche stata revocata la misura
interdittiva del divieto di esercitare l’attività imprenditoriale con la P.A. La vicenda cautelare si è, pertanto, definitivamente conclusa più di un anno fa e l’interessato non ricopre più la carica di Presidente dell’Ance, essendosi repentinamente autosospeso. Attualmente non ricopre cariche pubbliche o di rilevanza pubblica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie