Martedì 16 Luglio 2019 | 12:32

NEWS DALLA SEZIONE

Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 
Lavoro in campagna
Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

 
Tentata rapina
Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

 
Il rogo
Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

 
Il caso
Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
BatIl caso
Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

appello a foggia

Arda: «Non abbiamo più
risorse per pagare i locali»

sede Arda a Foggia

Attività nella sede Arda

FOGGIA - «Dopo quattro anni di attività e progetti, rischiamo di chiudere la sede associativa. A settembre 2017 i fondi del 5 per mille, che fino ad oggi ci hanno consentito di pagare l’affitto, finiranno e saremo costretti ad andare via».
È amareggiata Alessandra Salvatori, Presidente dell’ARDA di Foggia (Associazione Ricreativa Diversamente Abili), che dal 2010 promuove l’integrazione sociale, scolastica e professionale delle persone diversamente abili attraverso la promozione di attività ricreative, ludiche, terapeutiche, fisiche e creative per garantire il diritto inalienabile a una vita libera e tutelata.
«Attualmente paghiamo un fitto mensile di 400 euro e devo dire che la locatrice, ormai da qualche tempo, proprio perché conosce le nostre difficoltà, ci applica uno sconto di 50 euro. Per lungo tempo ci siamo autotassati e fino a qualche anno fa, i fondi del 5 per mille erano più sostanziosi. Oggi, invece, la situazione è cambiata e, già da qualche tempo, siamo alla ricerca di una soluzione alternativa, che ci consenta di realizzare le nostre attività in tranquillità».
Sono state già due le richieste di locali in comodato d’uso gratuito presentate in Comune, con allegati il dettaglio delle attività e il bilancio.

«Abbiamo preparato un’altra lettera, che contiamo di presentare a breve al sindaco Landella. Il primo cittadino, in occasione di una delle ultime edizione di ‘Mare senza barriere’, ha visitato la sede, conosce la nostra associazione e speriamo possa aiutarci in qualche modo. Sarebbe un peccato dover interrompere progetti e laboratori».

Negli anni, sono stati numerosi i protocolli sottoscritti dall’ARDA, come le manifestazioni e le iniziative organizzate. «Abbiamo stipulato convenzioni con il Tribunale di Foggia e UEPE – spiega la Presidente - sia per il lavoro di Pubblica utilità che per la Messa alla prova. Non solo: l’associazione ad oggi risulta regolarmente iscritta all’albo del volontariato della Regione Puglia, collabora con il Centro Diurno di Foggia da anni e come associazione ha partecipato ad attività e manifestazioni, riconosciute dai vari enti provinciali e comunali, quali ‘Porta la Sporta’, ‘Mare Senza Barriere’ dal 2011 al 2016, ‘Cielo Senza Barriere’, la Fiera di natale e quella dell’Ottobre Dauno. L’ARDA ha organizzato manifestazioni aperte alla comunità ed uscite quali ‘Open Day Emozioni di Natale’, ‘Halloween Insieme’, ‘Pettole e Dolci Tipici’, ‘Paquetta con gli Amici’ 2015. E non possiamo dimenticare l’Udienza Generale dal Papa nel 2015 e i viaggi a Salerno e alle Grotte del Gargano per tutti” 2015-2016».

L’ARDA ritiene necessario impegnare i ragazzi nella realizzazione di oggetti artigianali da porre in vendita in fiere e mercatini, favorendo l’aggregazione sociale e rispondendo al bisogno di appartenenza. «In particolare – spiega la vicepresidente, Filomena Balante - l’associazione si propone come obiettivo primario l’aiuto reciproco tra le nostre famiglie, offrendo occasioni di confronto per cercare soluzioni a tutti i piccoli grandi problemi della vita quotidiana, grazie anche all’aiuto di “chi ci è già passato”. Per noi genitori è importante che i nostri figli non vengano esclusi, soprattutto dopo la fine della scuola. Per questo, nelle nostre attività puntiamo molto all’inclusione e all’integrazione. Senza una sede, questo percorso rischia di essere bruscamente interrotto».
Di qui l’appello all’Amministrazione Comunale, ai privati e a chiunque possa aiutare l’associazione.
«Negli anni, abbiamo avuto un supporto dalla Regione Puglia e, in particolare, dal Consigliere Giandiego Gatta per qualche iniziativa. Ma adesso il nostro problema più urgente è la sede: cerchiamo locali privi di barriere architettoniche, in comodato gratuito per lo svolgimento delle attività di volontariato. Abbiamo bisogno di dare un futuro al progetto della nostra associazione», conclude Alessandra Salvatori.
Un appello che non può rimanere inascoltato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie