Sabato 25 Giugno 2022 | 16:03

In Puglia e Basilicata

La ripartenza

Foggia, aeroporto Gino Lisa, Confindustria vuole un set di biglietti

Aeroporto Gino Lisa braccio di ferro sul 5%

Il presidente Zanasi: «Pronti a comprare». In città i vertici di Lumiwings

17 Giugno 2022

Massimo Levantaci

FOGGIA - Non c’è ancora un’idea di voli, figuriamoci di passeggeri, intorno al Gino Lisa. Ma distanza di quasi un mese dalla presentazione della compagnia Lumiwings (27 maggio), che da fine settembre opererà dallo scalo foggiano, comincia a muoversi qualcosa. Confindustria ha riunito il direttivo e annuncia di voler acquistare un pacchetto di biglietti per i propri associati in particolare sul volo Foggia-Milano, quello di maggior interesse. Anche le altre tratte sono considerate di «grande prospettiva» (Torino, Verona, Catania). Ma il Foggia-Milano, secondo gli imprenditori foggiani, farà decollare definitivamente lo scalo foggiano. «Tra una decina di giorni - annuncia il presidente onorario di Confindustria Foggia, Eliseo Zanasi - saranno in città i due proprietari della compagnia, con loro intendiamo porre le basi per un rapporto di collaborazione che favorisca la crescita del nostro scalo con ricadute dirette anche sui territori limitrofi che guardano con molto interesse alla crescita del traffico del Gino Lisa».

Dimitros Kremitios e Efthymios Zacharias, rispettivamente accountable manager e ceo della compagnia, dovrebbero essere in città per stabilire un contatto con la realtà foggiana dopo la toccata e fuga del 27 maggio quando a Foggia si presentò solo la responsabile commerciale Chiara Rebughini. «Con il presidente Dimauro, il presidente della sezione Trasporti, Antonio Metauro, il nostro socio storico Paolo Telesforo e altri - aggiunge Zanasi - abbiamo convenuto sulla necessità che Lumiwings abbia bisogno in questa fase della maggior collaborazione possibile da parte del territorio e dell’imprenditoria di questa provincia. Per questo riteniamo che si debbano chiarire alcuni punti forse non ancora ben approfonditi: mi riferisco alla possibilità che il volo Foggia-Milano nasca monco, cioè senza volo di ritorno in giornata bensì previsto nel giorno successivo. Sarebbe un depotenziamento notevole della tratta - sottolinea - non possiamo credere che Aeroporti di Puglia pensi che i foggiani per tornare a casa debbano prendere il Bari-Milano… Oltretutto - riferisce ancora il presidente onorario - abbiamo invitato la compagnia Aeroitalia, attraverso il nostro socio Alfonso De Pellegrino, a investire su Foggia se così veramente interessata come non perde occasione di affermare l’amministratore delegato Intrieri. In questa fase di startup il Gino Lisa ha bisogno di offrire ai propri potenziali passeggeri un ventaglio di opportunità, abbiamo invitato pertanto Aeroitalia a procurarsi l’aereo per Foggia ed a richiedere uno slot».

L’associazione degli industriale crede che la partenza dei voli, indicata da Lumiwings per fine settembre, si sarebbe potuta anticipare: «Non conosciamo le ragioni di tale decisione, forse dovute alle difficoltà organizzative di installare un network in un aeroporto fermo dal 2011. In ogni caso crediamo che il decollo estivo avrebbe permesso di cominciare a testare una serie di collegamenti che richiederanno il loro tempo per essere valutati. Riteniamo sia arrivato il momento per coordinare le operazioni a terra: mi riferisco a taxi, autonoleggio, ai trasporti che porteranno i passeggeri in città. Anche se settembre è lontano - conclude Zanasi - riteniamo che su queste cose vada aperta una discussione. Confindustria è pronta a parlarne con compagnia e Aeroporti di Puglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725