Venerdì 25 Settembre 2020 | 02:14

NEWS DALLA SEZIONE

Ordinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 
L'incidente
Vico del Gargano, schianto frontale tra moto e auto: muore sul colpo 31enne

Vico del Gargano, schianto frontale tra moto e auto: muore sul colpo 31enne

 
L'allarme da una onlus
Foggia, la conferma: le rarissime cicogne nere uccise da cacciatori

Foggia, la conferma: le rarissime cicogne nere uccise da cacciatori

 
Le indagini
Orta Nova, morto in campagna: forse ucciso da una caduta

Orta Nova, morto in campagna: forse ucciso da una caduta

 
Alle 2.30
Lucera, banditi fanno saltare il bancomat ma restano a bocca asciutta

Lucera, banditi fanno saltare il bancomat ma restano a bocca asciutta

 
emergenza contagi
Foggia, dipendente positivo Covid: chiuso Ufficio anagrafe

Foggia, dipendente positivo Covid: chiuso Ufficio anagrafe

 
tragedia sfiorata
Foggia, auto esce di strada per evitare bici e si ribalta: ferite due ragazze

Foggia, auto esce di strada per evitare bici e si ribalta: ferite due ragazze

 
Quartiere Ferrovia
Foggia, aggrediti e circondati da extracomunitari agenti Polizia locale

Foggia, aggrediti e circondati da extracomunitari agenti Polizia locale

 
Lite condominiale
Cerignola, «basta con i rumori» e accoltella il vicino di casa: arrestato 69enne

Cerignola, «basta con i rumori» e accoltella il vicino di casa: arrestato 69enne

 
Scuola
San Severo, ordinanza del sindaco: le scuole riaprono il 28 settembre

San Severo, ordinanza del sindaco: le scuole riaprono il 28 settembre

 
Covid
S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiCoronavirus
Brindisi, 12 contagiati al pranzo di nozze: anche un bimbo, in isolamento 30 di un asilo

Brindisi, 12 contagiati al pranzo di nozze: anche un bimbo, in isolamento 30 di un asilo

 
BariL'udienza
Processo Pop Bari, in 1.500 chiedono di costituirsi parte civile contro Jacobini

Processo Pop Bari, in 1.500 chiedono di costituirsi parte civile contro Jacobini

 
HomeIl delitto
Lecce, arbitro e fidanzata uccisi: su Eleonora almeno 30 coltellate

Lecce, arbitro e fidanzata uccisi: su Eleonora almeno 30 coltellate

 
BatAl Cafiero
Barletta, studente positivo: chiuso per due giorni liceo scientifico

Barletta, studente positivo al Covid: chiuso per due giorni liceo scientifico

 
FoggiaOrdinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 
NewsweekL'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
PotenzaL'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 

i più letti

CAPITANATA

Manfredonia, il porto senza mezzi antincendio: pescatori preoccupati

Quando furono effettuati i lavori di ristrutturazione non si è provveduto a installarle

Manfredonia, il porto senza mezzi antincendio: pescatori preoccupati

MANFREDONIA - I numerosi interventi operati dalla Capitaneria di porto di Manfredonia finalizzati a migliorare la portualità nel pieno rispetto della legalità, non solo di Manfredonia ma anche dei numerosi approdi sparsi lungo la costiera della Capitanata, hanno innescato una serie di segnalazioni da parte dei pescatori che abitano e vivono il porto di Manfredonia, in particolare quello destinato alla marineria peschereccia. Situazioni e segnalazioni molte delle quali già note all’autorità marittima almeno per quelle di competenza, e che riguardano essenzialmente gli aspetti della sicurezza della navigazione e per le quali sono state attivate le procedure relative previste dal codice della navigazione.

Gli ultimi interventi operati dalla Guardia costiera di Manfredonia di concerto con la magistratura, hanno riguardato, come pubblicato dalla Gazzetta nei giorni scorsi, la rimozione di alcune imbarcazioni abbandonate, semiaffondate che costituivano pericolo per la navigazione nel bacino portuale. I pescatori hanno espresso «plauso e soddisfazione nei confronti dei militari della Capitaneria di porto che hanno portato a termine una operazione iniziata nel gennaio scorso», otto mesi fa il che dice quanto siano complessi i tempi della burocrazia e della giustizia.

Probabilmente sulla spinta dell’attivismo impresso dal comandante della Capitaneria di porto, capitano di fregata Giuseppe Turiano, sono state avanzate attraverso i social, segnalazioni riguardanti altre situazioni che possono creare pericolo per la navigazione nel bacino portuale. Si parla di alcune imbarcazioni affondate (è stato menzionato l’esempio del peschereccio Aurora) nel porto diversi anni fa ormai, ma anche di altre situazioni che per la loro specificità esulano dal campo di competenza dell’autorità marittima. Come ad esempio «i lavori di ristrutturazione delle banchine del porto storico effettuati alcuni anni orsono, per una spesa di dodici milioni di euro, ai quali mancano le opere riguardanti la sicurezza, come le manichette antincendio: se scoppiasse un incendio sul porto come si fa a spegnerlo? Ci sono poi» segnalano i pescatori «due bagni pubblici che dovrebbero servire per le imbarcazioni che portano i turisti, ma non funzionano; era stato finanziato per un milione mezzo di euro, un capannone dove i pescatori avrebbero dovuto riparare le reti, dove è finito? Per non parlare del dragaggio del bacino portuale».

Problematiche vecchie forse anche di decenni e dunque note, che, rileva il comandante Turiano in una nota, «sono state tutte portate all’attenzione degli enti competenti in primis l’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico meridionale e l’autorità giudiziaria, atteso che questa autorità marittima non ha la gestione del porto. Le segnalazioni e le denunce» ribadisce il comandante Turiano «vanno formalizzate presso gli uffici competenti e non su internet, e quindi chiunque voglia segnalare eventuali problematiche lo può fare nei competenti uffici. E’ chiaro poi che essendoci delle indagini in corso, non possono essere rivelate informazioni che sono al vaglio dell’autorità giudiziaria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie