Martedì 12 Novembre 2019 | 03:49

NEWS DALLA SEZIONE

Omicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
nel Foggiano
S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

 
nel Foggiano
S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

 
il caso
Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

 
La storia
Muro di Berlino, quel tunnel di 126 scavato da un ragazzo di Vieste

Muro di Berlino, quel tunnel della libertà di 126 metri scavato da un ragazzo di Vieste nel 1962

 
nel Foggiano
Cerignola, minaccia di morte i genitori che non gli danno i soldi per la droga: arrestato

Cerignola, minaccia di morte i genitori che non gli danno i soldi per la droga: arrestato

 
A Milano
Ergastolano di Cerignola accoltella anziano durante permesso premio a Milano

Ergastolano di Cerignola accoltella anziano durante permesso premio: ha ucciso 3 Cc

 

Il Biancorosso

dopo il derby
Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPuglia
Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

 
MateraAllerta meteo
Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

 
Tarantonel Tarantino
Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

 
Lecceidee in cucina
Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

 
BatLa denuncia
Andria, è allarme furti in ospedale

Andria, è allarme furti in ospedale

 
Brindisiil cantiere
Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

 
Potenzail rapporto
Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

 

i più letti

la decisione

Mandò operai Asl a ristrutturare il bagno nella casa al mare: condannato ex direttore ospedale S.Severo

Per i giudici dovrà risarcire il danno d'immagine e l'uso di un furgone della Asl

Lucera, 20enne gambizzato sabato notte: è mistero

A gennaio 2013 un Ducato della Asl di Foggia viene fermato dalla Stradale vicino Campomarino, in Molise. A bordo ci sono due dipendenti della Asl e un operaio della Sanitaservice. Il cassone del furgone è pieno di macerie: provengono dalla demolizione del bagno della casa al mare dell’allora direttore dell’ospedale di San Severo, Giuseppe D’Alessandro. Il medico, che per questa vicenda ha patteggiato una condanna per peculato, dovrà ora risarcire la Asl per il danno d’immagine e, insieme ai tre dipendenti, dovrà anche rimborsare l’usura del mezzo.

Una condanna modica quella inflitta dalla Corte dei conti (1.000 euro al medico, 70 euro per l’uso del furgone da dividere in quattro). «Il detrimento dell’immagine dell’ente pubblico - è detto in sentenza (presidente Romanelli, relatore Daddabbo) - è conseguente alla divulgazione della notizia dell’appropriazione di un bene pubblico utilizzato per finalità privatistiche: si tratta di fatti che per quanto isolati tendono ad ingenerare nella collettività la sensazione di un’amministrazione pubblica poco attenta alla corretta gestione delle risorse pubbliche».

Dal processo è emerso che, il giorno in cui avevano utilizzato il furgone della Asl, i tre dipendenti risultavano in ferie. Tuttavia il Ducato venne sequestrato per sei mesi dalla Stradale a causa del trasporto non autorizzato di rifiuti: per questo la procura erariale aveva chiesto di addebitare ai quattro anche 6mila euro a titolo di danno da disservizio. I tre dipendenti (per uno la condanna penale è diventata definitiva, altri due sono stati assolti per la particolare tenuità del fatto) all’epoca sono stati sottoposti a procedimento disciplinare e sospesi.

I giudici contabili hanno però ridotto in maniera rilevante il danno rispetto ai 9.500 euro richiesti complessivamente dalla Procura, rappresentata dal sostituto Marcella Papa. Il Ducato era vecchio di vent’anni ed è stata la Asl a chiedere il dissequestro con 6 mesi di ritardo, mentre il carburante per il viaggio venne pagato dal medico

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie