Lunedì 11 Novembre 2019 | 21:16

NEWS DALLA SEZIONE

Omicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
nel Foggiano
S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

 
nel Foggiano
S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

 
il caso
Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

 
La storia
Muro di Berlino, quel tunnel di 126 scavato da un ragazzo di Vieste

Muro di Berlino, quel tunnel della libertà di 126 metri scavato da un ragazzo di Vieste nel 1962

 
nel Foggiano
Cerignola, minaccia di morte i genitori che non gli danno i soldi per la droga: arrestato

Cerignola, minaccia di morte i genitori che non gli danno i soldi per la droga: arrestato

 
A Milano
Ergastolano di Cerignola accoltella anziano durante permesso premio a Milano

Ergastolano di Cerignola accoltella anziano durante permesso premio: ha ucciso 3 Cc

 

Il Biancorosso

dopo il derby
Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaOmicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
BariPuglia
Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

Influenza, primi due casi a Bari: colpiti due bambini. Il ceppo è quello dei vaccini in uso

 
MateraAllerta meteo
Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

Maltempo, sindaco Matera ordina chiusura scuole martedì

 
Tarantonel Tarantino
Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

Grottaglie, in aeroporto trovato ordigno bellico inesploso

 
Lecceidee in cucina
Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

Solidarietà a Balotelli: a Lecce nasce il «pasticciotto nero»

 
BatLa denuncia
Andria, è allarme furti in ospedale

Andria, è allarme furti in ospedale

 
Brindisiil cantiere
Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

Brindisi, ordigno bellico durante lavori al multisala: piano evacuazione per 50mila persone

 
Potenzail rapporto
Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

Fabbisogni standard: Basilicata tra gli ultimi

 

i più letti

La procura

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

I dettagli dell'inchiesta che oggi ha portato all'arresto di Angelo Cera e del figlio Napoleone

Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Angelo Cera e Napoleone Cera

«Oltre ad una attività ricattatoria emerge una attività clientelare spaventosa». Lo ha detto il procuratore aggiunto del Tribunale di Foggia, Antonio Laronga, nel corso della conferenza stampa nella quale sono stati forniti dettagli sull'arresto per tentata concussione dell’ex parlamentare Udc Angelo Cera e del figlio Napoleone, consigliere regionale pugliese (Popolari). «Per entrare nel loro ufficio a San Marco in Lamis - ha spiegato Laronga - si prendevano i biglietti come nei supermercati per lo spaventoso flusso di persone che si recava da loro per chiedere favori di qualunque tipo».

La Procura fa sapere che per le due contestazioni di reato, «indebita induzione a dare o promettere utilità» e «corruzion», per le quali il gip ha rigettato la richiesta di arresto, si sta valutando se presentare appello.

Ed ecco l'emendamento presentato e poi ritirato che avrebbe potuto comportare la cessazione delle funzioni principali del consorzio di Bonifica di Capitanata. Sarebbe stato questo lo strumento utilizzato dall’ex parlamentare Angelo Cera e da suo figlio Napoleone, consigliere regionale, per costringere i vertici del consorzio di Bonifica ad assumere alcune persone da loro indicate nonostante l’Ente non avesse la necessità di ricoprire ulteriori posizioni lavorative. Per questa vicenda contestata dalla procura di Foggia, i due esponenti politici sono stati messi agli arresti domiciliari con l’accusa di tentata concussione.

Per l’accusa, avrebbero fatto pressioni sul presidente del consorzio di bonifica, Giuseppe De Filippo, il direttore generale Santoro Francesco e sul direttore dell’Area Agraria Luigi Nardella utilizzando come minaccia l’emendamento che, scrive il gip nell’ordinanza, venne effettivamente presentato nel dicembre 2018 nella riunione della prima commissione Bilancio della Regione e subito ritirato da Napoleone Cera.

Il provvedimento, ha spiegato il procuratore di Foggia Ludovico Vaccaro, «avrebbe comportato l’automatica cessazione delle funzioni principali del Consorzio, trasferite all’AQP, unitamente al personale dipendente». «Successivamente Angelo e Napoleone Cera - si legge nell’ordinanza - richiedevano nuovamente ai vertici del consorzio di assumere le persone da loro segnalare, manifestando loro espressamente come il ritiro dell’emendamento fosse stato un gesto di cortesia nei confronti del Consorzio».

In una intercettazione, Napoleone dice al padre: «sto aspettando che mi vengono a trovare, perché adesso abbiamo la riforma del consorzi in consiglio regionale, se non mi vengono a trovare li faccio sparire, capito?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie