Mercoledì 21 Agosto 2019 | 01:41

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Foggia, fiamme lungo i binari: traffico ferroviario sospeso e ritardi

Foggia, fiamme lungo i binari: traffico treni a singhiozzo. 
Uomo travolto da Lecce-Milano

 
L'INGV
Manfredonia, piccola scossa di terremoto sul Gargano

Manfredonia, piccola scossa di terremoto sul Gargano

 
Politica
Foggia, centrodestra a rischio: Landella si fa i conti

Foggia, centrodestra a rischio: Landella si fa i conti

 
Giovani e la musica
La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

 
Nel paesino Foggiano
Roseto Valfortore, il sindaco: «Cercasi disperatamente segretario comunale»

«AAA cercasi segretario comunale a Roseto Valfortore»

 
RICETTAZIONE
Foggia, rubano armature e le rivendono in mercatino di Manfredonia: denunciati

Foggia, rubano armature e le rivendono in mercatino di Manfredonia: denunciati

 
Boom di turisti
Estate nel Foggiano: le spiagge del Gargano fanno il «pienone»

Estate nel Foggiano: le spiagge del Gargano fanno il «pienone»

 
La polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
Bottino 10mila euro
Cerignola, in 5 assaltano market: via con il denaro della cassaforte

Cerignola, in 5 assaltano market: via con il denaro della cassaforte

 
I controlli
Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

 
Il caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, le prove sono finitemanca una identità definita

Bari, le prove sono finite manca una identità definita

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPolizia locale
Bari, sequestrati 70 chili di pesce e carne congelata in ristorante

Bari, sequestrati 70 chili di pesce e carne congelata in ristorante

 
PotenzaIl recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
TarantoLa denuncia
ArcelorMittal, Usb: «A rischio crollo parte del tetto dell'Acciaieria1»

ArcelorMittal, Usb: «A rischio crollo parte del tetto dell'Acciaieria1»

 
LecceLo sbarco
Leuca, intercettata barca a vela: a bordo 70 migranti, di cui 19 minorenni

Leuca, intercettata barca a vela: a bordo 70 migranti, di cui 19 minorenni

 
FoggiaIl caso
Foggia, fiamme lungo i binari: traffico ferroviario sospeso e ritardi

Foggia, fiamme lungo i binari: traffico treni a singhiozzo. 
Uomo travolto da Lecce-Milano

 
BrindisiSu Instagram
Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

 
MateraNel Materano
Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

 
BatL'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 

i più letti

Occupazione

Foggia, i Centri per l’impiego si allargano

Gli idonei del Pon inclusione alla Regione: «Siamo già pronti, fateci lavorare»

Centri per l'impiego, una riforma senza i disabili?

FOGGIA - L’Arpal è in fase di costituzione, la nuova agenzia regionale richiede almeno 591 nuove assunzioni destinate ai centri per l’impiego della regione in vista delle procedure da attivare per il reddito di cittadinanza. Un assist formidabile, almeno così lo considerano gli idonei delle graduatorie del Pon inclusione, profilo professionale amministrativi e informatici, che hanno inviato all’assessore regionale al Lavoro, Sebastiano Leo, richiesta di assunzione per «attivare immediatamente i centri per l’impiego». Gli idonei in Puglia sono 303 «con profili attinenti - scrivono in una nota - all’immediato funzionamento dei Centri dell'Impiego in tutta la regione Puglia». Parliamo dei profili amministrativi/informatici C e D, in tutto 68 in provincia di Foggia (31 categoria C, 37 categoria D). «Le unità indicate - rilevano i lavoratori - potrebbero sopperire immediatamente alle carenze di organico segnalate dall'assessore al lavoro Sebastiano Leo consentendo, comunque, alla Regione di indire concorsi per la selezione del personale mancante pari a 591 unità. Inoltre precisiamo che il costo per il personale del Pon Inclusione è pagato con fondi stanziati dall'Unione Europea (Fse), di competenza del ministro per il Sud Barbara Lezzi». «Vista la grande occasione che si presenta per gli idonei della selezione regionale - questo il messaggio rivolto ai lavoratori del Pon sui social network - fate circolare l'informazione perchè tutti gli amministrati/informatici idonei della selezione non sono sufficienti a coprire le 591 unità necessarie all'Arpal per avviare le proprie attività nelle more dell'esecuzione del concorso che la Regione Puglia dovrà indire».

La risposta dell’assessore apre il cuore alla speranza dei lavoratori: «Nelle prossime settimane inizieremo il percorso per avviare il potenziamento dei centri per l’impiego, tutti questi aspetti sono oggetto di continuo confronto con le parti sociali. Abbiamo approvato l'atto di organizzazione e la dotazione organica, secondo cui l'Agenzia dovrà dotarsi di personale pari a 941 unità. Ad oggi - ha aggiunto l’assessore Leo - l’Agenzia può contare sulle prestazioni di 392 dipendenti con una carenza di personale pari a 549 unità, indispensabili per rendere l’Arpal efficiente ed efficace tanto nella erogazione delle prestazioni di politiche attive per il lavoro quanto nel mantenimento dei servizi minimi essenziali».

La Regione vuole cambiare radicalmente l’impostazione dei centri per l’impiego: «Il nostro obiettivo - commenta l'assessore - è trasformare radicalmente i centri per l'impiego pugliesi, formando il personale esistente, assumendo il nuovo personale, ammodernando l'infrastruttura tecnologica e immobiliare dove oggi insistono i Cpi, con il fine ultimo di rendere questi uffici concretamente il luogo dove domanda e offerta del lavoro si incontrano, lo spazio fisico dove si fanno per davvero le politiche attive per il lavoro. I Cpi dovranno inoltre occuparsi delle nuove misure nazionali e regionali, dal Reddito di Cittadinanza alla nuova Garanzia Giovani. Chiaramente - conclude Leo - questi obiettivi sono raggiungibili solo se vi è la concreta e fattiva partecipazione del Governo nazionale sia in termini economici che organizzativi e questo è un tema, comune a tutte le regioni di Italia, che stiamo ponendo in Conferenza Stato-Regioni. La Regione Puglia - conclude Leo - sta facendo la sua parte ed è pronta a questa radicale riforma del servizio pubblico per l'impiego».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie