Martedì 21 Settembre 2021 | 16:06

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Dalla Polizia

Foggia, 21 enne vicino ai clan preso mentre chiede il pizzo

Samuele Perdonò, figlio del nipote del boss Moretti, arrestato in flagranza: era anche armato

polizia

E' stato arrestato dalla Polizia in flagranza di reato, mentre estorceva denaro a un commerciante. In cella, con l'accusa di tentata estorsione e detenzione e porto abusivo d'arma, è finito Samuele Perdonò, 21 anni, figlio di Massimo, quest'ultimo nipote di Rocco Moretti esponente di spicco della Società foggiana.

Il giovane è stato bloccato da una pattuglia di agenti della Sezione criminalità organizzata della Squadra mobile: gli investigatori, insospettiti dalla presenza di Perdonò in un esercizio commerciale, si sono appostati e hanno atteso gli eventi. I sospetti si sono rivelati fondati quando hanno visto il giovane avvicinarsi al commerciante al quale ha rivolto minacce con l'intento di sottrargli denaro. Quando è stato bloccato, Perdonò è stato trovato in possesso di una pistola calibro 9x21. Il giovane è stato rinchiuso in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie