Lunedì 03 Agosto 2020 | 16:56

NEWS DALLA SEZIONE

nel foggiano
Ministro Azzolina a Cerignola: «Beni confiscati a mafia vittoria dello Stato»

Ministro Azzolina a Cerignola: «Beni confiscati a mafia vittoria dello Stato»

 
pubblica amministrazione
Foggia, comuni, uffici senza personale rischio fondi Ue

Foggia, uffici del Comune senza personale: a rischio fondi Ue

 
i retroscena
Rissa a Borgo Mezzanone, nel ghetto «comandano i ghanesi»

Rissa a Borgo Mezzanone, nel ghetto «comandano i ghanesi»

 
nel foggiano
Borgo Mezzanone, rissa fra migranti: baracche a fuoco, 3 feriti, uno è grave

Borgo Mezzanone, rissa fra migranti: baracche a fuoco, 3 feriti, uno è grave

 
Criminalità
Cerignola, l'omicidio Cirulli forse per uno sgarro ai boss

Cerignola, l'omicidio di Cirulli forse per uno sgarro ai boss

 
Il caso
Covid 19, i numeri neri di Cerignola, dopo festa di compleanno

Covid 19, i numeri neri di Cerignola dopo festa di compleanno

 
Criminalità
Contrasto alle mafie, il premier Conte a Cerignola

Contrasto alle mafie, il premier Conte in arrivo a Cerignola

 
L'incidente
San Severo, ustionato da una fiammata: gravissimo l'operaio ferito

San Severo, morto operaio ferito in esplosione fabbrica fuochi pirotecnici

 
i casi
Coronavirus, due micro-focolai a Cerignola: contagiate 2 famiglie

Coronavirus, due micro-focolai a Cerignola: contagiate 2 famiglie

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
Tarantoorrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
Brindisil'episodio
Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 
Potenzala scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Leccenel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

i più letti

Il caso

Pronto Soccorso, al concorso per dirigenti non si presenta nessuno

La prova è stata annullata, ma il reclutamento nel Foggiano è serio: mancano anche ortopedici e pediatri

Pronto Soccorso, al concorso per dirigenti non si presenta nessuno

Reclutare nuovi medici rischia di diventare una missione disperata per alcune specializzazioni in Capitanata. Alla famigerata penuria di anestesisti negli ospedali foggiani (al policlinico non si contano più gli avvisi pubblici andati deserti) si aggiungono adesso i medici di Pronto soccorso altra categoria che scarseggia come è ormai acclarato dopo quanto successo all’Asl: la selezione per venti nuovi dirigenti medici è andata infatti completamente deserta. Si trattava di incarichi a tempo indeterminato, dunque nessun alibi di provvisorietà secondo cui ci potrebbe essere in effetti qualche remora nella scelta. Eppure alla chiamata non ha risposto «nessuno», come ha dovuto precisare sconsolato il direttore generale dell’Azienda sanitaria locale, Vito Piazzolla.


E in corsia di questo passo il personale continuerà a scarseggiare se è vero, come è vero, che ormai il rapporto medico/cittadino rispetto alla media nazionale in Puglia ha raggiunto una forbice di 15mila unità in meno.
Ma veniamo ai concorsi: a Foggia ormai scarseggiano gli ortopedici, «passati al primo posto nella classifica dei medici più ricercati - ragguaglia Piazzolla - e siamo in difficoltà cone decine di altre specializzazioni. Ormai è un’emergenza». E poi mancano psichiatri, pediatri, medici di medicina generale. C’è un problema ormai evidentemente di reclutamento, molti i medici che si laureano ma circa la metà (o anche meno) riesce a iscriversi a un corso di specializzazione dal momento che le borse scarseggiano un po’ in tutte le regioni. E anzi la Puglia promette di fare eccezione, tra qualche anno però. La Regione da questo punto di vista è corsa ai ripari, il finanziamento garantito da quest’anno e per i prossimi quindici anni di un maggior numero di scuole di specializzazione consentirà di formare nuovi medici che potranno essere assunti probabilmente anche nei nosocomi foggiani. Ma è l’intero assetto per il reclutamento anche andrebbe rivisto.
«Esistono problemi legati al mercato del lavoro molto seri - condivide il direttore generale del policlinico, Vitangelo Dattoli - lo stiamo constatando anche noi. Bisognerà fare un riflessione complessiva per programmare i reclutamenti, altrimenti tra qualche anno che assistenza avremo?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie