Venerdì 17 Settembre 2021 | 03:15

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Chiuso da 35 anni

Lucera, nessuna speranza di recupero del teatro Politeama

Il teatro non diventerà del Comune, un eventuale restauro dovrà essere effettuato da privati

Lucera, nessuna speranza di recupero del teatro Politeama

L’ex Politeama non diventerà del Comune. Ed un eventuale intervento di recupero, atteso ormai da oltre 30 anni, sarà realizzato da privati. A smorzare i sogni degli amanti della “Lucera città” che dalle pagine della <<Gazzetta>> auspicavano un recupero da parte del Comune, che dovrebbe però acquisirne la proprietà, è lo stesso sindaco Antonio Tutolo. Ad essere invocato da più parti un intervento simile a quello fatto a Foggia con l’ex convento di Santa Chiara di via Arpi, ceduto in comodato gratuito al Comune dalla curia vescovile e diventato un contenitore culturale di grande pregio.
“Sono d’accordo con chi ha a cuore il recupero del centro storico, sono concorde che i ruderi del Politeama che sono lì in bella mostra ormai da metà anni ‘80 del secolo scorso siano qualcosa di assolutamente negativo ma il Comune non è in grado di acquisire l’ex teatro e pensare ad un progetto con fondi europei che nel corso degli ultimi anni sono diventati sempre più difficili da intercettare.

Di sicuro – sottolinea il sindaco Tutolo – i fondi europei non sono un bancomat nel quale mettere la scheda e ottenere milioni e milioni di euro per restaurare un teatro che è da rifare del tutto, si tratta di un intervento costosissimo”. Da parte del sindaco Tutolo la preoccupazione per altri palazzi storici come i Sacramentini di via Cairoli. “Abbiamo già situazioni di palazzi comunali abbandonati da mezzo secolo e passa i cui progetti di recupero non sono decollati e che vorremmo realizzare, ecco perché l’idea di acquisire il Politeama non può – spiega Tutolo – essere messa in agenda. So però di progetti da parte di privati, ben vengano se riusciranno a riqualificare l’ex Politeama”. Il Politeama fu distrutto da un incendio a metà degli anni ‘80 del secolo scorso, nato come teatro Gifuni Buccino nel primo decennio del ‘900 è stato utilizzato successivamente anche come sala cinematografica sino all’incendio che lo distrusse. L’ex Politeama è in via Casotti, a pochi metri dalla trecentesca chiesa di San Domenico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie