Domenica 19 Settembre 2021 | 02:11

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Le indagini

Circondato e freddato davanti ai videogiochi a Foggia, almeno 4 sicari

Secondo la squadra mobile hanno agito a sangue freddo: la vittima era Rodolfo Bruno, 39 anni

Freddato davanti ai videogiochi a Foggia, almeno 3 sicari

Sarebbe stato circondato il pregiudicato Rodolfo Bruno che giovedì scorso a Foggia è stato ucciso in un bar, sorpreso dai killer mentre giocava alle 'macchinettè: uno dei tre sicari, secondo la ricostruzione degli agenti della squadra mobile, è entrato dal retro del bar, mentre gli altri due sono arrivati dall’ingresso principale. Per la vittima, che potrebbe essere stata avvertita dell’arrivo dei suoi assassini, non c'è stata nessuna possibilità di fuga. All’esterno del bar, ad attendere i tre killer, ci sarebbe stata una quarta persona alla guida di un auto non ancora individuata.
Rodolfo Bruno, di 39 anni, era legato al clan Moretti. E secondo gli inquirenti il suo omicidio potrebbe essere l’inizio di una nuova guerra tra clan che si contendono il predominio in città.
I killer sono arrivati con il volto coperto da passamontagna e armati con fucili a canne mozze (calibro 12) e una pistola (calibro 9x21). Bruno è stato colpito con decine di colpi alla testa, alla spalla e all’addome.
«Purtroppo - evidenziano gli investigatori - le videocamere non erano funzionanti, e questo rende difficile la ricostruzione dell’agguato»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie