Venerdì 18 Ottobre 2019 | 07:53

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

 
I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
Domenica gioca con il Milan
Lecce si prepara alla trasferta di San Siro: Liverani avrà tutti gli effettivi

Lecce si prepara alla trasferta di San Siro: Liverani avrà tutti gli effettivi

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
La causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
Il vertice
Vertenza Gazzetta, incontro a Roma tra Fnsi, Cdr e azienda

Vertenza Gazzetta, incontro a Roma tra Fnsi, Cdr e azienda

 
La denuncia
Puglia, Centri per l'impiego senza pc e stampanti. Csa: stallo da 15 mesi

Puglia, Centri per l'impiego senza pc e stampanti. Csa: stallo da 15 mesi

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 
Il caso nel Barese
Calcio, l'allenatore: «Via i calciatori rissosi». Il club: «Te ne vai tu»

Calcio, l'allenatore: «Via i calciatori rissosi». Il club: «Te ne vai tu»

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

 
LecceI soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
FoggiaLa decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
BariLa causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
TarantoLunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 
BrindisiLe indagini
Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

 

i più letti

L'omicidio

Foggia, affiliato clan Moretti freddato nel bar davanti ai videogiochi

Rodolfo Bruno, 39 anni, ammazzato a colpi di pistola e fucile da un commando in una stazione di servizio

polizia

Foto Maizzi

FOGGIA - Un uomo di 39 anni di Foggia, Rodolfo Bruno, presunto mafioso appartenente al clan Moretti, è stato ucciso nel pomeriggio a Foggia. L'uomo era solo nel bar della stazione di servizio, che si trova lungo la statale 673, quando, questo pomeriggio, i sicari - non ancora identificati - lo hanno freddato con numerosi colpi di arma da fuoco. Era di spalle, intento a giocare al videogiochi. L’omicidio è avvenuto verso le 15:45. Sul posto gli inquirenti hanno rinvenuto due cartucce, colpi sparati da un fucile calibro 12 e alcuni bossoli appartenenti ad una pistola calibro 9x21.

Secondo prime indiscrezioni i sicari, almeno due, sarebbero arrivati sul luogo dell’agguato a bordo di un’autovettura. Rodolfo Bruno era ritenuto dagli inquirenti vicino al clan dei "Moretti». Era libero da circa un anno. L’ultimo suo arresto risale ad ottobre 2016 per un tentativo di estorsione ai danni dei titolari di un autoparco cittadini. Sul posto ci sono gli agenti della squadra mobile. Gli inquirenti stanno acquisendo i filmanti delle telecamere dell’impianto di videosorveglianza dell’area di servizio al fine di identificare i responsabili dell’agguato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie