Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 14:45

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Hilton: giugno al via La Lama di Fuksas

Hilton: giugno al via La Lama di Fuksas

 
FRASCATI (ROMA)
A.Mittal:Patuanelli,chiudere entro il 31

A.Mittal:Patuanelli,chiudere entro il 31

 
ROMA
Calo vendite giocattoli in 2019, -3,5%

Calo vendite giocattoli in 2019, -3,5%

 
MILANO
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,11%)

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,11%)

 
ROMA
Oro: prezzo stabile a 1.566 dollari

Oro: prezzo stabile a 1.566 dollari

 
ROMA
Petrolio: Wti sale a 54,20 dollari

Petrolio: Wti sale a 54,20 dollari

 
ROMA
Cambi: euro in calo a 1,1009 dollari

Cambi: euro in calo a 1,1009 dollari

 
MILANO
Borsa: Asia recupera ma giù Hong Kong

Borsa: Asia recupera ma giù Hong Kong

 
ROMA
Profumo, piano Leonardo supera promesse

Profumo, piano Leonardo supera promesse

 
PARIGI
De Meo nuovo direttore generale Renault

De Meo nuovo direttore generale Renault

 
MILANO
Borsa: Milano chiude in rialzo del 2,6%

Borsa: Milano chiude in rialzo del 2,6%

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Homela sentenza
Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

 
Tarantonel tarantino
Ginosa, forzano serratura di un condomio: due geogiani arrestati

Ginosa, forzano serratura di un condomio: due geogiani arrestati

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto motociclista in via Caldarola e fugge: preso dalla Polizia

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Pescatori in piazza contro caro-gasolio

A rispondere all'appello di Federpesca e di altre organizzazioni, duemila persone in una protesta a tratti dura. Fermi tutti i pescherecci
ROMA - Sono arrivati con tanta rabbia, sono tornati dalle loro famiglie un po' più calmi e con più speranze ma anche con la certezza che se non riceveranno risposte immediate la prossima volta «mostreranno i muscoli».
Sono i 4.000 pescatori (secondo le cifre degli organizzatori) giunti a Roma da tutta Italia in rappresentanza delle marinerie italiane per partecipare a quella che è stata definita «una manifestazione storica». «Erano 25 anni che non accadeva, e soprattutto è la prima volta che siamo tutti uniti», dicono.
Uniti intorno a un unico problema: il caro-gasolio «che sta mandando al collasso il sistema», dice il presidente di Federpesca, Ervio Dobosz, promotore della chiamata a raccolta dei pescatori italiani per portare un chiaro messaggio a Bruxelles. Alla manifestazione hanno aderito anche altre associazioni di settore (Unci-Pesca) e le categorie sindacali (Fai-Cisl; Flai-Cgil; Uila-Pesca).
Oggi, dunque, pescherecci fermi, ma in alcune marinerie il blocco dura già da una settimana. La protesta, contro il raddoppio del prezzo del carburante: da 25 a 50 centesimi.

«Il prezzo del gasolio - ha detto il vicedirettore generale di Federpesca, Corrado Peroni - è insostenibile, occorrono misure urgenti straordinarie».
La giornata è iniziata prestissimo. Alcuni vengono da molto lontano. Alle 10,00 erano già tutti riuniti nella centrale Piazza Santissimi Apostoli, proprio a due passi dalla sede della rappresentanza Ue a Roma, per poter mantenere un filo diretto con la delegazione che doveva consegnare le loro richieste.
Il caldo si fa subito sentire. La temperatura è elevata, il sole picchia e anche il clima si riscalda. C'è chi distribuisce cappellini. La piazza è tutto un rumore di fischietti suonati a ripetizione, trombe, perfino sirene. Gli animi sono caldi. Vengono lanciati petardi e bengala. Nessun panico. C'è solo voglia di goliardia. Il fatto è che tutti hanno voglia di parlare, di raccontare il proprio disagio. E' la prima occasione di farsi sentire e quando vedono una telecamera o un blocchetto degli appunti inizia la gara delle dichiarazioni. Sopra le teste spuntano i cartelli di appartenenza alle città: Molfetta, Barletta, Crotone, Mazara del Vallo, Gaeta, Formia, Fiumicino, Ancona, Fano, Chioggia, Grado, Anzio, Terracina, Porto Santo Stefano, Giulianova, Civitanova Marche, Termoli, Santa Margherita Ligure solo per citarne alcuni. Tanti i sindaci con i gonfaloni delle città sorretti dalle forze municipali locali.

«Non ce la facciamo più a tirare avanti - dice Domenico Martinelli di Nola di Bari - sono 8 anni che lavoro a Santa Margherita Ligure per guadagnare qualcosa di più ma adesso... Ho moglie e tre figli e con il prezzo del carburante alle stelle siamo costretti a vivere con 1.000 euro al mese, 450 se ne vanno per il mutuo e a noi ne rimangono 550». «Siamo costretti a sbarcare, a disarmare? Diteci voi cosa dobbiamo fare», chiede Vincenzo Quinci, pescatore e segretario dell'associazione Lampo di Mazara. «Lavoriamo dalle 24 alle 36 ore e non riusciamo a pagare un debito. O ci aiutate con i fatti o diteci che strada dobbiamo prendere», fa eco un operatore di Trani.
Intanto, sul fronte politico una folta delegazione di circa 60 persone è stata ricevuta alla sede della Commissione Europea a Roma dalla Sig.ra Virginia Fragiskos. Oltre a Federpesca, sindacati, sindaci e gli stessi pescatori che hanno consegnato una mozione nella quale si sottolinea che costi del carburante costituiscono oggi oltre il 40% dei costi di produzione e si chiede, tra l'altro, «un prezzo unico del gasolio in Ue che sia il più basso possibile». Soddisfatta la Federpesca. «Ora però - dice - ci vogliono risposte immediate». Ed è ciò che chiede anche la base. «Ora le nostre istanze sono arrivate a Bruxelles. Ma senza risposte - dicono - siamo pronti a tornare e questa volta senza essere invitati».
Elisabetta Guidobaldi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie