Lunedì 08 Marzo 2021 | 11:06

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
8 marzo, la «festa della donna» attraverso i femminismi

8 marzo, la «festa della donna» attraverso i femminismi

 
La kermesse
Festival di Sanremo, vincono i Maneskin, secondi Michielin/Fedez

Festival di Sanremo, vincono i Maneskin, secondi Fedez e Francesca Michielin

 
Lo show
Masterchef 10, Aquila vincitore con i profumi della Murgia

Masterchef 10, Aquila vincitore con i profumi della Murgia

 
Sanremo
Loredana la tigre e nonna Orietta due lezioni in vista dell’8 marzo

Loredana la tigre e nonna Orietta due lezioni in vista dell’8 marzo

 
il festival
Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

 
Il commento
Sanremo, ci vorrebbe un colpo d’ala

Sanremo, ci vorrebbe un colpo d’ala

 
Spettacoli
L'Elisir d'amore prodotto dal teatro Petruzzelli va in onda su Rai5

L'Elisir d'amore prodotto dal teatro Petruzzelli va in onda su Rai5

 
Il ricordo
Aspettando Sanremo, Fiorello: amarcord della naja in Puglia

Aspettando Sanremo, Fiorello: amarcord della naja in Puglia

 
L'addio
È morto il dj Claudio Coccoluto

È morto il dj Claudio Coccoluto

 
Nel Foggiano
Isole Tremiti, set per film su Lucio Dalla a dieci anni dalla scomparsa

Isole Tremiti, set per film su Lucio Dalla a dieci anni dalla scomparsa

 
La cerimonia in streaming
«Io sì», Laura Pausini vince Golden Globe con la colonna sonora del film girato a Bari

«Io sì», Laura Pausini vince Golden Globe con la colonna sonora del film girato a Bari

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

 
MateraIl ritrovamento
Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

Un'antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

 
Potenza'artefici del nostro destino'
8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

8 marzo a Potenza, un mega manifesto all'ingresso della città con 24 volti di donne

 
FoggiaIl caso
Notte di fuoco nel Foggiano, in fiamme 2 baracche nel ghetto: incendiati tir e auto

Notte di fuoco nel Foggiano, in fiamme 2 baracche nel ghetto: incendiati tir e auto

 
Lecce8 marzo
«Sul podio c'è spazio per due», gli studenti leccesi celebrano la donna

«Sul podio c'è spazio per due», gli studenti leccesi celebrano la donna

 
Tarantoil siderurgico
Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

Mittal, la Regione si costituisce al Consiglio di Stato

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

Cinema

Parla anche un po' lucano «From the Vine», film amato in Nuova Zelanda

L'opera è del regista di origini pisticcesi Cisterna

Parla anche un po' lucano «From the Vine», film amato in Nuova Zelanda

Una bella «consolazione» che arriva dall’altro capo del mondo: mentre in Italia toccherà aspettare, forse, il 5 marzo, prima di poter tornare a metterci comodi su una poltrona, al buio, per gustarci un film sul grande schermo, c’è, intanto, un pezzo dell’area nord della Basilicata sbarcato con successo in Nuova Zelanda, grazie al film «From the Vine» del regista Sean Cisterna, canadese, di padre di origini pisticcesi. Tra i paesi più virtuosi nella lotta alla pandemia, la Nuova Zelanda ha registrato uno dei cali più contenuti nei box office a livello globale: «solo» il 47,6 per cento. Qui il Covid-19 è stato praticamente debellato; i cinema sono aperti, anche se c’è l’obbligo della mascherina. Sono arrivati sin qui i vigenti del Vulture con la magia dei filari di viti d’Aglianico allineati sui dorsi scoscesi delle colline; il profumo della vendemmia e degli acini d’uva pigiati sotto i piedi; l’atmosfera dei casolari di campagna; la natura in tripudio e gli scorci del centro storico di Acerenza e della sua maestosa Cattedrale. «Il mio nuovo film ha incassato oltre 61 mila dollari al botteghino della Nuova Zelanda questa settimana. Anche se potrebbe essere una miseria al confronto con quello che riescono a fare i film di Hollywood, è un risultato di cui vado molto orgoglioso»: è il post pubblicato, qualche giorno fa, dal regista Sean Cisterna sul suo profilo Facebook che ha acceso la nostra curiosità, tanto da indurci a contattarlo. «Da domenica 17 gennaio “From the Vine” era al nono posto al box office della Nuova Zelanda, weekend in aumento del 31%. Per un film indipendente – ha spiegato il regista - presentarsi su qualsiasi classifica al botteghino straniero, al di fuori del proprio paese, è un risultato raro: per questo il nostro team è davvero molto soddisfatto. In Canada è stato il film canadese numero uno nelle classifiche Video On Demand per tre settimane di seguito. A ottobre 2020 è stato rilasciato su Vod negli Usa da Samuel Goldwyn Films e si è classificato in alto nelle classifiche cinematografiche indipendenti. Nel corso di questo 2021 uscirà anche nel Regno Unito, in Irlanda e in Australia, ma solo una volta che i governi locali riterranno sicuro riaprire i cinema. Con tutte le restrizioni legate alla pandemia e, dunque, alla possibilità di viaggiare e di spostarsi per il mondo, siamo felici – ha concluso Sean Cisterna - che il pubblico possa sperimentare la bellezza di Acerenza attraverso il nostro film». Un «bagaglio» prezioso, emozionante si porta dietro con sé il film girato nel 2018 nel territorio acheruntino: «From the Vine», tradotto in italiano «In vino veritas», coproduzione Canada-Italia del 2019. Scritto da Willem Wennekers, dal romanzo autobiografico «Finding Marco», «Alla ricerca di Marco», di Kenneth Canio Cancellara che a 11 anni lasciò Acerenza, suo borgo natale, e s’imbarcò oltreoceano con la madre per raggiungere il padre a Toronto dove è poi diventato tra i più noti ed esperti avvocati del Canada, imprenditore a capo della più grande compagnia farmaceutica del paese, impegnato anche nel settore delle energie alternative e dell’industria automobilistica, nominato Federal Queen’s Counsel dalla regina Elisabetta d’Inghilterra. Protagonista, l’attore statunitense Joe Pantoliano, il Cypher di Matrix che tutti certamente abbiamo ben impresso nella mente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie