Sabato 08 Maggio 2021 | 11:56

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barinel Barese
Triggiano, rapina supermercato con pistola giocattolo: arrestato 30enne

Triggiano, rapina supermercato con pistola giocattolo: arrestato 30enne

 
BatLa scoperta
Canosa, era ai domiciliari ma continuava a spacciare: in giardino custodiva droga e armi

Canosa, era ai domiciliari ma continuava a spacciare: in giardino custodiva droga e armi

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

 
TarantoL'iniziativa
Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

 
LecceCovid
Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

 

i più letti

Calcio

Il Foggia attende la serie C, con o senza ritorno in campo

Interlocutorio il vertice di ieri delle leghe con il ministro Spadafora per valutare la ripartenza

Foggia calcio

FOGGIA - Passano i giorni e il calcio resta in standby, bloccato dall’emergenza coronavirus. Quasi due mesi senza pallone per il Foggia. L’1 marzo scorso l’ultima gara dei rossoneri, vinta in casa contro il Nardò. Poi è scattato il semaforo rosso, imposto dalla pandemia di Covid-19. Ieri vertice in videoconferenza tra il ministro dello Sport Spadafora e tutte le componenti del calcio, incluso il presidente della Lega nazionale dilettanti Sibilia, vice presidente vicario della Figc. Si è discusso dell’eventuale ripresa degli allenamenti in condizioni di sicurezza per tecnici e atleti. Confronto interlocutorio. Nei prossimi giorni, dopo nuove valutazioni con il ministro della Salute e il comitato tecnico-scientifico, verranno rese note le disposizioni in merito a possibilità e modalità di ripartenza delle sedute.

Al momento non ci sono certezze sulla ripresa dei campionati. Appare molto difficile, in questo contesto, che i club di Serie D, a breve, possano tornare in campo. La fase 2 in Italia non è ancora iniziata. Il virus continua a circolare, in quasi tutte le regioni: al Nord soprattutto, ma anche in alcune aree del Sud. Le società dilettantistiche non hanno i mezzi economici e gli strumenti per assicurare la ripartenza degli allenamenti in condizioni di massima sicurezza, non hanno soldi e strutture per fare in modo che i tesserati vengano sottoposti a controlli sanitari, gli impianti siano sanificati, si evitino possibilità di contagio e si organizzino maxi ritiri senza contatti con l’esterno.

Ad 8 giornate dal termine il Foggia è vice capolista in Serie D, ad un punto di ritardo dalla vetta e avrebbe dovuto disputare in casa lo scontro diretto per il primo posto, contro il Bitonto. Il club rossonero ritiene di avere tutti i requisiti (punti conquistati sul campo, blasone, tradizione, stadio, spettatori) per essere ammesso alla Serie C 2020/21, se questa stagione dovesse essere dichiarata conclusa in anticipo. La società guidata dal presidente Felleca attende di sapere che ne sarà di questo torneo e quali scenari si apriranno per la prossima annata, così da decidere, di conseguenza, il da farsi riguardo al futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie