Martedì 23 Ottobre 2018 | 14:39

NEWS DALLA SEZIONE

Cibo semplice per persone intelligenti
L'IDEA - È dello chef Peppe Zullo ed è giunta alla 23esima edizione

Per il cibo universale

 
Garden Festival d’Autunno
STAGIONE - Zucche, bulbi e piante da mettere a dimora

I giardini? Emozione d'autunno

 
Come a una lezione universitaria
IL SAPERE - Con Pietro Zito, chef contadino, a Montegrosso di Andria

Le «Cucine aperte» a tutto gusto

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Buongusto

Come l'accoglienza «Doc» inizierà in sala
«La Puglia è servita» porta la formazione

BRINDISI - La nuova delegazione pugliese di Noi di Sala

BRINDISI - La nuova delegazione pugliese di Noi di Sala

BUONGUSTO - L'anello mancante: una diffusa accoglienza di qualità quando ci si siede alle tavole imbandite della Puglia. Un obiettivo raggiungibile grazie alla discesa in campo del consorzio «La Puglia è Servita» che, in esclusiva ha firmato un accordo con la prestigiosa associazione «Noi di Sala» che riunisce i migliori camerieri e sommelier d'Italia: nasce così la delegazione regionale. Al centro dell’attenzione, il diffondere e promuovere la cultura del servizio dalla trattoria fino al ristorante e le masserie che fanno ristorazione. «La Puglia è servita» punta a dare una risposta di eccellenza al crescente numero di turisti che scelgono il nostro territorio.

Ecco la delegazione pugliese, guidata da Antonello Magistà (ristorante Pashà” Conversano) e composta da: Gianni De Bellis (MyWine, Monopoli) come responsabile dei corsi, Michele Matera (ristorante Corteinfiore, Trani) responsabile eventi, Francesca Mosele (ristorante La Bul, Bari) per l’ufficio stampa e social network e Daniela De Cosmo (ristorante Biancofiore, Bari) responsabile amministrativo.
A questo punto, sedersi a tavola nel Tacco d’Italia potrà diventare - in modo più diffuso e capillare– un’esperienza sensoriale a 360 gradi.

Lo strumento? La formazione professionale, per offrire accoglienza, gusto e ospitalità raccontando – instancabilmente – il nostro territorio e i nostri prodotti, dando valore al menu proposto e al lavoro dell’intera filiera agroalimentare. Come? Lo ha raccontato ai soci de «La Puglia è Servita» il presidente nazionale di Noi di Sala Marco Reitano, chef sommelier del ristorante La Pergola di Roma, e il direttore amministrativo Matteo Zappile, restaurant manager del ristorante Il Pagliaccio** Roma.
Ma non finisce qui, perché Beppe Schino (presidente) e Vittoria Cisonno (direttore) con la straordinaria partecipazione di Licia Granello (food editor “La Repubblica”) hanno prospettato in anteprima nuovi eventi che, dalla Puglia, potranno diffondersi nel resto del Belpaese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400