Sabato 08 Maggio 2021 | 12:26

NEWS DALLA SEZIONE

Il personaggio
Vincenzo Florio, maestro pizzaiolo pugliese, nel network dell’Alleanza Slow Food

Vincenzo Florio, maestro pizzaiolo pugliese, nel network dell’Alleanza Slow Food

 
Gastronomia
Sushi o pasta? Lo chef Hiro in Salento

Sushi o pasta? Lo chef Hiro in Salento

 
La curiosità
Sammichele, così il paese ottiene il marchio di «Città dell’Olio»

Sammichele, così il paese ottiene il marchio di «Città dell’Olio»

 
Food e non solo
Basilicata, le eccellenze assediate dalle imitazioni

Basilicata, le eccellenze assediate dalle imitazioni

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'allarme
Pratiche anti-Xylella, Coldiretti Puglia: 72 ore di tempo per pulire cigli stradali

Pratiche anti-Xylella, Coldiretti Puglia: 72 ore di tempo per pulire cigli stradali

 
BatLa festa dell'Europa
Barletta, l'Unione europea opportunità per tutti

Barletta, l'Unione europea opportunità per tutti

 
BariLa decisione
Bari, ok dal Comune a tavolini in strada per bar e ristorante

Bari, ok dal Comune a tavolini in strada per bar e ristoranti

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

 
TarantoL'iniziativa
Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

 

i più letti

Fiori d’arancio

Gargano, Vico paese dell’amore

Sino a domenica con Terrarancia magie a tavola per San Valentino

TRADIZIONE - La pittoresca esposizione  di prodotti garganici

TRADIZIONE - La pittoresca esposizione di prodotti garganici

Fiori d’arancio, profumo di sposi. Cuori di arance intrecciate, colori di Vico del Gargano. Perché qui, dal 1681, si festeggia in modo religioso e rispettoso delle tradizioni il protettore del paese: San Valentino, protettore degli innamorati ed anche degli agrumi. Se aggiungete che nel bellissimo centro storico, fra musica tradizionale e processioni religiose delle confraternite, c’è anche il vicolo del bacio … ci sono tutti gli ingredienti per rendere unica la festa degli innamorati. Quest’ultima, come sappiamo, è una modernità ma nella frenetica vita di ogni giorno può diventare una pausa in cui staccarsi dalla quotidianità e dedicarsi alla coppia.

La cornice a questo affresco affascinante è stata messa tre anni fa con la nascita di “Terrarancia”, evento che dal 14 al 16 febbraio mette in rete il patrimonio di tipicità e religiosità di Vico del Gargano e lo propone partendo diciamo dalla pancia. Sì, perché i sapori del paese dell’amore sono una golosità, con un tocco in più dato dal matrimonio con gli artigiani.

La manifestazione - promossa dal Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Patroni di Puglia e Città dell’Olio -animerà le piazze e le strade. Piazza Castello, piazza Fuoriporta e corso Umberto ospiteranno il Mercatino di Terrarancia, con prodotti a base di arance, oggetti costruiti da mani sapienti, tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, per valorizzare saperi e sapori che caratterizzano la storia, la cultura e l’economia della cittadina annoverata tra i Borghi più Belli d’Italia. Siamo nel Parco Nazionale del Gargano e Vico è porta d’accesso alla Foresta Umbra.

Questa è una festa molto sentita dagli abitanti del borgo e secondo la leggenda, infatti, chi mangia le arance di Vico del Gargano o ne beve il succo, può coronare il proprio sogno d’amore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie