Giovedì 06 Ottobre 2022 | 16:38

In Puglia e Basilicata

Verso l'evento

Brindisi: fervono i preparativi per il Salone Nautico

Brindisi: fervono i preparativi per il Salone Nautico

Lo Snim in una passata edizione

Grande attesa per lo Snim, in programma dal 12 al 16 ottobre. In esposizione nel porticciolo turistico barche a vela e a motore, yacht di lusso, motoscafi, catamarani e gommoni per oltre 250 unità. Intervista al presidente Meo

18 Settembre 2022

Pierluigi Potì

BRINDISI - A meno di un mese dall’inizio della XVIII edizione, già fervono i preparativi per lo svolgimento dello Snim, il Salone Nautico della Puglia che si terrà anche quest’anno (dal 12 al 16 ottobre) nel suggestivo scenario del porticciolo turistico di Brindisi.

Dopo il biennio di pausa forzata (nel 2019 e 2020) legata al Covid, la kermesse ha ripreso a pieno regime già lo scorso anno, ma per l’odierna edizione sono previste diverse novità che - gli organizzatori ne sono convinti - attireranno nella città adriatica tanti visitatori in più. Gli espositori (provenienti da tutta Italia) saranno più di 150, mentre le imbarcazioni in mostra (in mare e a terra) supereranno - tra barche a vela e a motore, yacht di lusso, motoscafi, catamarani e gommoni - le 250 unità.

Al riguardo, il «regista» dello Snim, Giuseppe Meo, non nasconde la sua soddisfazione.

Presidente, che edizione sarà?

«E’ presto per fare delle previsioni, ma senza dubbio le premesse sono buone e le aspettative alte, visto che potremo beneficiare di un 30% in più di spazio per l’esposizione rispetto alla scorsa edizione, Anche le adesioni giungono in gran numero e ciò anche in ragione delle novità incluse nel programma».

Già, le novità. Di che si tratta?

«Quella principale è legata alla realizzazione di un “Villaggio della Formazione”, un’area dedicata all’orientamento e alla formazione professionale, con il quale puntiamo a coinvolgere, sotto il coordinamento della Regione, la rete degli istituti nautici, tecnici, alberghieri e le università allo scopo di rendere un utile servizio alle aziende che sono alla ricerca di particolari figure professionali. Si tratta di un progetto triennale sul quale la Regione punta molto».

Il maggiore spazio a disposizione consentirà di assistere a più eventi?

«Innanzitutto, ci permetterà di allestire ben due sale conferenza che ospiteranno interessanti convegni su disparate tematiche, tra cui la sostenibilità e l’economia del mare, un settore in cui proprio Brindisi vuole occupare un posto di primo piano. Ricco anche il cartellone degli eventi collaterali allo Snim, non legato esclusivamente ai settori della cantieristica e dell’accessorietà nautica, ma aperto anche ad altre attività, soprattutto sportive. Il programma degli eventi, peraltro, verrà ufficializzato la prossima settimana, precisamente il 24 settembre, durante una conferenza stampa organizzata all’interno dello Snim di Genova. In Puglia, invece, la presentazione avverrà subito dopo la tornata elettorale».

Per cinque giorni, dunque, si riaccenderanno i riflettori su Brindisi.

«L’obiettivo è confermare la leadership della nostra città nel settore nautico pugliese e, viste le adesioni che continuano a pervenire, ci sono tutte le premesse affinchè ciò si realizzi».

Inizia, dunque, il conto alla rovescia per un appuntamento davvero imperdibile per gli operatori del settore e per i tanti appassionati che vanta la nautica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725