Giovedì 17 Giugno 2021 | 00:48

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Aviazione, Stefàno (Pd): «Smantellamento Brindisi impoverirà il territorio»

Aviazione, Stefàno (Pd): «Smantellamento Brindisi impoverirà il territorio»

 
Blitz nel porto
Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

 
L'incidente
Carovigno, 14enne investito mentre era in bici: morto sul colpo

Carovigno, 14enne investito mentre era in bici: morto sul colpo

 
Il caso
Brindisi, con documento falso cerca di attivare Postepay: arrestato

Brindisi, con documento falso cerca di attivare Postepay: arrestato

 
Sport
Vela: Luduan Reloaded vince la 35esima Brindisi-Corfù

Vela: Luduan Reloaded vince la 35esima Brindisi-Corfù

 
Il virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 
la campagna
Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

 
Ambiente
Brindisi carrubo secolare

Brindisi, danneggiato il carrubo secolare: Sos al Comune

 
Nel Brindisino
Torre S.Susanna, estorcono denaro a un 13enne per due anni: arrestati

Torre S.Susanna, estorcono denaro a un 13enne per due anni: arrestati

 
Erano amiche da oltre 30 anni
Brindisi, l'amicizia tra due donne stroncata dal Covid: rissa e lite su chi sia stata a infettare l'altra

Brindisi, l'amicizia tra due donne stroncata dal Covid: rissa e lite su chi sia stata a infettare l'altra

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

Basket Lega A

Brindisi, Happy Casa vicina all’eliminazione ma a Bologna venderà cara la pelle

Difficile recuperare le due sconfitte interne e giocarsi tutto in gara 5

Brindisi, Happy Casa vicina all’eliminazione ma a Bologna venderà cara la pelle

Brindisi - Le due facce della medaglia della semifinale dello “storico” playoff che Happy Casa Brindisi sta affrontando per la prima volta nella sua storia (dato da tenere bene a memoria): in una, il bassorilevo del doppio colpo del kappaò rimediato dai ragazzi di coach Frank Vitucci ad opera della Virtus Bologna; nell’altra la palla a spicchi attorno alla quale si legge “imponderabile”, perché restano da giocare (forse) 120 minuti e tutto ciò che sembra disegnato, lascia ancora spazio da riempire con una libera interpretazione di ciò che potrebbe ancora accadere. Nonostante siano tanti ad aver già iniziato a far suonare le campane a morto per Brindisi.

Certo, nessuno è così cieco da nascondersi dietro un dito e non ipotizzare che le “V” nere, il 2 giugno, sul parquet di casa, davanti al proprio pubblico, possano chiudere i conti portandosi sul 3-0 o, forse sul 3-1, immaginando 40 minuti di riscatto di Brindisi. Però, una domanda è lecito farsela: e se Derek Willis e soci puntando forte sulla posta in palio si giocassero il jolly? Cioè: e se poi scattasse “l’imponderabile”? Sarebbe un gran bel ridere, perché ci sarebbe il ritorno al palaElio per gara5. Allora, perchè non mettere oggi uno straccio attorno al battaglio della campana ed attendere?

Vitucci a fine gara, ammette: «C’è mancata la brillantezza dei giorni migliori, e contro squadre del calibro della Virtus questo lo paghi a caro prezzo». E continuando: «Non dobbiamo essere frustrati, ora bisogna ricaricare le batterie in vista di gara3. In tutte e due le prime partite della serie di semifinale abbiamo dimostrato di essere vicini ai nostri avversari, ma ci manca ancora quel qualcosa che ci permetta di sbloccarci. La squadra c’è, ci sta mettendo l’anima, sicuramente».

Come dargli torto? Ma Brindisi in gara2 ha fatto vedere che è sulla via della “guarigione”. Certo, non è ancora al meglio, anche perché se così fosse l’esito finale forse sarebbe stato diverso. Però c’è da mettere in conto che prima di affrontare gara3 ci sono sette giorni di lavoro in palestra utili per recuperare tonicità e per curare quei dettagli che potrebbero fare la differenza.

Al di là di tutto, però, è appena il caso di porre nella giusta dimensione anche un paio di cose che, nel corso di gara 1 e 2, hanno fatto pendere la bilancia dalla parte della squadra bolognese: la panchina dalla quale coach Djordjevic ha avuto la possibilità di scegliere e mandare sul parquet giocatori con maggiori centimetri rispetto ai brindisini, e la differenza sotto canestro è stata fin troppo evidente; poi, tutto quel concentrato di talento, ben visibile nella coppia ex Nba: Marco Belinelli e Milos Teodosic.
Ma non è ancora finita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie