Domenica 19 Settembre 2021 | 00:47

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Paura contagio

Brindisi, sull'autobus con il Covid: 14 pendolari in quarantena

40enne nigeriana, nonostante fosse risultata positiva e posta in isolamento all’interno della comunità in cui è ospite, l’altro ieri è salita su un bus della Stp diretto da Villa Castelli a Brindisi

Brindisi, sull'autobus con il Covid: 14 pendolari in quarantena

BRINDISI - Non c’è Dpcm e buon senso che tenga: nonostante fosse risultata positiva al Covid-19 e, di conseguenza, fosse stata posta in isolamento all’interno della comunità in cui è ospite, l’altro ieri una 40enne di nazionalità nigeriana è salita su un bus della Stp diretto da Villa Castelli a Brindisi. I responsabili della comunità, che è ubicata a Villa Castelli, si sono accorti della “fuga” dell’ospite e hanno immediatamente dato l’allarme ai carabinieri. I militari dell’Arma hanno fermato il pullman di linea quando è giunto ad Oria. Sul mezzo c’erano 14 passeggeri (compresa la 40enne nigeriana) più l’autista. I carabinieri della stazione di Oria hanno proceduto ad identificare tutte le persone che viaggiavano sul bus della Stp e hanno comunicato i loro nominativi alla Asl. Per loro è stato disposto l’isolamento fiduciario in attesa dell’esito del tampone, a cui verranno sottoposti nelle prossime ore.

La passeggera positiva al Covid che, irresponsabilmente, ha violato la quarantena ed è salita su un pullman di linea indossava la mascherina. Anche gli altri viaggiatori – sono tutti di Francavilla Fontana, uno è di Oria – e l’autista indossavano il dispositivo di protezione individuale. I passeggeri erano seduti a distanza l’uno dall’altro. Una serie di accorgimenti che fanno sperare che nessuno di loro possa essere stato contagiato dal Covid-19.

La migrante che ha violato la quarantena ha rimediato una denuncia in stato di libertà alla magistratura per inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla comunità in cui risiede essendo risultata positiva al virus Covd-19.

Il suo è stato un comportamento da incosciente. L’obbligo di quarantena, anche se non si hanno sintomi legati al Covid-19, è dettato dall’esigenza di non mettere a repentaglio l’incolumità degli altri. Salire su un bus di linea dove ci sono altri passeggeri è, per l’appunto, un comportamento da incosciente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie